Piacenza e Albinoleffe chiudono a reti inviolate l’andata dei playout della Serie B. Doveva essere la sfida tra ex, visto che, oltre al tecnico Madonna, nel Piacenza giocano diverse vecchie conoscenze dell’Albinoleffe: è stata invece una gara sì combattuta ma decisamente poco emozionante, con i padroni di casa visibilmente scossi dal ciclone scommesse che li ha travolti negli ultimi giorni. Vane erano state le richieste ufficiali mosse alla Figc per non giocare questi playout: per la Federcalcio bisognava giocare e così è stato fatto, seppur a ritmi decisamente blandi. Per i biancorossi ora le cose si complicano, visto che nella gara di ritorno i lupacchiotti saranno costretti a vincere per restare in Serie B.

 

L’avvio è nervoso, tanto che nei primi 10′ l’arbitro Ciampi sventaglia già due cartellini gialli. Al 20′ il primo brivido: la punizione mancina di Regonesi si spegne di poco a lato alla sinistra di Donnarumma. Al 24′ è Previtali a sfiorare il gol: su un’altra punizione di Regonesi, Grossi trova il capitano il cui interno sinistro accarezza il palo più lontano. Nell’azione seguente Graffiedi protesta per una trattenuta in area: potevano starci gli estremi per un calcio di rigore. Dopo la mezz’ora Cacia decide di caricarsi sulle spalle il Piacenza e crea un paio di situazioni interessanti, anche se l’occasione più nitida della partita passa per i piedi di Guzman, che al 39′ colpisce in pieno il palo a Layeni battuto.

Nella ripresa il ritmo cala notevolmente e il valzer dei cambi non contribuisce a rendere la gara più interessante, anzi: con l’uscita di Graffiedi per Piccolo Cacia si ritrova isolato in avanti, con la conseguenza che il Piacenza esaurisce la spinta offensiva. Ciononostante, all’81′ Piccolo chiude un bel triangolo proprio con Cacia svirgolando malamente da ottima posizione quella che poteva essere la palla della vittoria. Finisce 0-0 e tutto viene rimandato al ritorno a Bergamo di sabato prossimo, anche se per il Piacenza di Madonna sarà veramente dura.

M.S.

CONDIVIDI
Articolo precedentePrimavera – Roma e Genoa le prime semifinaliste
Articolo successivoCalcioscommesse: anche il Portogruaro coinvolto?
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here