A questo punto è solo questione di tempo ma chiaro è che la gara di Torino potrebbe essere anche quella della matematica. Obbligo per questo vincere. Dall’altra parte un Torino che ancora spera di poter agganciare il treno europeo, in una gara che si gioca a due giorni dalla commemorazione di Superga.

Vediamo le ultime:

 

empoli-torino (12)Rifinitura mattutina per gli azzurri, un allenamento che ha vissuto attimi di paura per una pallonata presa in faccia da Brillante. Il giocatore australiano è andato KO con la lingua girata, facendo davvero pensare al peggio. Poi, per fortuna, il giocatore ha ripreso conoscenza ma ovviamente non partirà per Torino. Per Torino non partirà nemmeno l’ex Verdi, per il quale ieri invece si era paventato ad un possibile recupero.

Rimanendo in tema indisponibili, ma qui stavolta di mezzo c’è la squalifica, anche Tonelli darà forfait per il match piemontese. Al posto di “The Wall” giocherà Barba e questa di fatto sarà l’unica variazione di formazione. Da dire che, rispetto alla gara con il Napoli, rivedremo Mario Rui dal primo minuto a sinistra con Hysaj a destra. Nessun tur-over, e quindi, con il 4-3-1-2, in campo gli stessi di sempre.

Oltre ai tre già citati c’è sempre da registrare l’indisponibilità del terzo portiere, Pugliesi. Al suo posto però stavolta il portiere della Primavera, Biggeri.

In panchina dovremmo trovare: Bassi, Biggeri, Laurini; Somma, Diuosse, Gemignani, Signorelli, Zielinski, Piu, Tavano, Mchedlidze.

Gara difficilissima, questa la sensazione alla vigilia di mister Sarri. Un Sarri che, oltre alla disamina sulla gara, si sofferma sulla visita a Superga che avverà questa sera, definitiva doverosa.

 

Sarà un Toro al gran completo quello che si ritrova per le mani Ventura. L’unico indisponibile è Vives appiedato da giudice sportivo. Solito 3-5-2 per il tecnico granata che si affiderà molto alle fasce dove agiranno Darmian e Bruno Peres. In avanti spazio all’eroe del derby Quagliarella e Martinez.

Sta bene Amauri che ha avuto qualche problema ad inizio settimana ma sarà tra i convocati ed in panchina.

Ventura tiene alta la guardia e non vuol sentire parlare di possibile pancia piena per l’Empoli, sarebbe come fare harakiri, sentenzia.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

Torino logo empoli
PADELLI SEPE
MAKSIMOVIC HYSAJ
GLIK BARBA
MORETTI RUGANI
PERES MARIO RUI
BENASSI VECINO
GAZZI VALDIFIORI
EL KADDOURI CROCE
DARMIAN SAPONARA
QUAGLIARELLA PUCCIARELLI
MARTINEZ MACCARONE

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteA Firenze è polemica per il "caro biglietti"
Articolo successivoComunicazione PE per variazione trasmissione TV
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Altre varie azzeccate di Gandalf:
    1) Cagliari destinato alla retrocessione con Zeman (previsto l’esonero) e poi Zola (unico peggio di Zeman)
    2) Cagliari vittorioso largo con il Parma. Parma che in un Paese regolare ne avrebbe presi 5 o 6 anche da Juventus, Udinese, Palermo e Empoli
    3) Farias ottimo prospetto. Ma vi ricordate quando lo dissi ad agosto e i soliti noti continuavano a parlarmi di Levan? Farias definito addirittura un “piccolo Messi” dalla Gazzetta 2 settimane fa!!! Salta l’uomo, è rapidissimo e ha grande tecnica, e ha enormi margini di miglioramento… mi chiedo: come mai c’è gente che proprio per il calcio non c’è portata? E ora natualmente stanno tutti zitti…
    La mia previsione preferita rimane quella del Frosinone in A: dove sono quelli che mi davano dell’imbecille? Ah già, erano a pronosticare in A Catania e Brescia….. ah ah ah!
    Naturalmente non azzeccati i miei suggerimenti di vari giocatori del Frosinone quali Gori, Paganini, Ciofani…..

  2. Il calcio il mercoledì alle 15:00… Non ci posso ancora credere e se fossi un abbonato sarei incazzato nero, stanno sempre più sgonfiando il pallone e poi si lamentano delle presenze agli stadi, ora si è superato davvero il limite.
    Per la partita di domani sono ottimista ma consapevole che non sarà facile, e’ chiaro che le motivazioni possono fare la differenza ma credo che affrontare il Torino dia sempre motivazioni per il blasone e la forza dell’avversario. Inoltre rispetto all’andata giocheranno per vincere e quindi si prospetta una bella partita.

    • Anch’io la pensavo come te, ma dopo il 4-0 del Cagliari è meglio mettere al sicuro la categoria. Anche la viola sarà stanca per aver giocato un giorno e mezzo dopo.

  3. ….no, sono due Martinez differenti. L’ex Catanese è una prima punta mentre l’intraprendente attaccante del Toro è la classica seconda punta brevilinea e velocissima . Ricorda il miglior Barreto .

  4. Gandalf poi hai detto che saponara sarebbe servito nel mercato di gennaio,quando molti non erano contenti del ritorno di ricky

  5. si Gandalf, poi mi ricordo che indovinasti i 10 comandamenti, Valentino Mazzola capocannoniere, suggeristi a Noè di costruire l’arca, io avevo previsto che Dossena avrebbe parato il rigore con il Vicenza, ma addirittura tu indovinasti il minuto…..che dire di più…..

  6. ….continua la favella secondo la quale la gente non va più allo stadio per le curve….come no!!! Il problema è che su 60.000.000 milioni di italiani, almeno un 40.000.000 (ma anche di più va’, son stato troppo generoso)) boni ci crede a quello che viene propinato…..e le cazzate, su terreno fertile, germogliano come fiori a primavera……………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here