Queste le pagelle inerenti la gara Empoli – Ascoli del 15/03/2017 (69ª Viareggio Cup, 3a Giornata del Gruppo A)

GIACOMEL: 6  Non ha avuto una giornata particolarmente impegnativa ma si è dimostrato sicuro tra i pali e nelle uscite; da rivedere sul gol del vantaggio ascolano

ZAPPELLA: 6,5   Una buona gara, il migliore dei suoi nei primi 45′: cala un po’ nel finale, pù che comprensibile

SEMINARA: 6  Una prova sufficiente con qualche incertezza nel finale ma da lui e dal suo comapgno di reparto spmo venute le spinte maggiori per il gioco offensivo azzurro

GIAMPA’: 5 Molto incerto in diverse fasi di gioco, impreparato sul gol bianconero

PEJOVIC:  6  Sicuro, oggi meno incline (per fortuna) al dribbling, a volte perde la posizione ma è, un problema di adattamento all’assetto difensivo della squadra

BUGLIO: 6 Primo tempo male, meglio la ripresa, qualche pallone di troppo perso ma anche molti recuperi

BELLINI: 7  Il migliore dei suoi per continuità di rendimento nel corso di tutta la gara, soffre la fisicità degli avversari in mezzo al campo ma non cede mai; il suo è un lavoro oscuro ma che dà efficacia ed equilibrio al centrocampo azzurro nei momento in cui si smarrisce

PICCHI: 6,5  Nei primi 35′ non si vede quasi, poi si accende ed illumina il gioco azzurro: è questo quello che vogliamo vedere da lui

MONTAPERTO:  6,5 Qualche spunto interessante, nel primo tempo il più pericoloso dei suoi in avanti; a volte si perde nel possesso palla ma sta crescendo molto anche sotto il profilo tattico

MANICONE: 6,5  Rientra dopo una lunga assenza e segna il gol che vale gli “Ottavi”; il suo peso nei sedici metri dell’area avversaria è fondamentale

JAKUPOVIC: 5,5 Appare troppo spesso fuori dal gioco, poco incisivo: un po’ in calo rispetto alle gare del debutto ma diamogli in tempo di adattarsi al gioco

(Di Leo: dal 72‘): SV

(Zini Andrea: dal 72′) SV

(VILIGIARDI: dal 90’+2) : SV

Mister DAL CANTO: 6  Il gioco della sua squadra, in questo girone eliminatorio, non è stato particolarmente brillante ma il mister ha saputo mantenere i giusti equilibri tattici in campo e mantenere la squadra in concentrazione anche nei momenti di difficoltà, e questo non è poco. Rimangono in problemi in difesa ma nel complesso la squadra dimostra di avere une crescente maturità di lettura della gara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here