11753711_1630210193932824_4208176537217946833_nE’ stata davvero propizia la prima giornata di vendita libera degli abbonamenti che ha registrato molte nuove (magari anche qualche vecchio ritardatario) sottoscrizioni andando a dare anche alcuni dati molto importanti e significativi.

In primis possiamo dire che è stata nettamente superata quota 5000. Ad ieri sera erano circa 5200 le tessere emesse, numero consistente e che va ad avvicinarsi molto a quello che è il record storico dello scorso anno. Tra l’altro, viste le telefonate che stanno arrivando all’Empoli Point c’è la netta sensazione che siano davvero diversi coloro che vogliono abbonarsi ma che per un motivo o per un altro ancora non lo hanno fatto.

 

Secondo dato, anche questo molto importante, il fatto che la maratona sia settore ormai praticamente “sold out”. Infatti si registra un tutto esaurito anche nella parte sia superiore, sia come centrale che come laterale. A questo punto, salvo per quel 10% di biglietti che per legge dovrà essere venduto fuori dalla prevendita, possiamo già parlare di un muro azzurro che ogni domenica sarà li, al fianco della squadra.

Diventa adesso la curva nord, oltre ovviamente alla tribuna, il settore dove ci si aspetta la prossima ondata di richieste.

Insomma, ripetendoci ancora, il record non è cosi lontano.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato serie A
Articolo successivoTV | Le interviste post gara di Viareggio vs Empoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

47 Commenti

  1. Ieri alle 18:00 c’era la fila sul marciapiede dello stadio per andare all’empoli point. Se siamo già a 5200 io dico che si fa un’altra volta il record.

  2. Ghelfi ha parlato assai , doveva aspettare prima i fare certe dichiarazioni che si aspettava di più …purtroppo siamo partiti in netto ritardo rispetto ad altre squadre a questo’ ora se fossero partiti prima avremmo già superato il record…cmq arriveremo a 7000 …Forza magico Azzurro

  3. ..ma scusate, sapevo anche io di ‘sta cosa che una percentuale di biglietti debba rimanere fuori dalla prevendita. Come mai, allora, l’anno scorso, non c’era verso di trovare i biglietti? Ricordo che provai una, due volte, a farlo ma mi veniva detto che il settore era esaurito in prevendita!!!

  4. Il discorso è questo
    Di abbonati ce ne potrà anche essere 10.000 ma di effettivi che vengono ogni domenica saremo 4.000 ma secondo certe partite (le piccole) o certi orari (12.30 o 15 sotto i sole) anche meno!
    L’anno scorso è stato così
    La gente si abbona in quantità per vedere quelle 6 partite di livello visto che le rose sono con più campioni non certo per vedere Signorelli, Giampaolo o Camporese

  5. Io credo che la società debba trovare il modo di riempire di abbonati Maratona e Curva Nord (tutta) oltre a fare un pò di tessere in Tribuna, per un totale di 7.500-8.000.
    E poi 2 suggerimenti, nei quali dovrebbe essere coinvolta tutta la tifoseria:
    1) rimediare con l’audio e all’inizio tutto lo stadio a gradiare a sqaurciagola i nomi dei nostri giocatori
    2) all’ingresso in campo, come in tutti gli stadi anche di periferia (Siena, Arezzo, altri docet?) tutti in piedi per l’inno con sciarpe alzate e interruzione dell’audio sul ritornello in modo da farlo cantare ai tifosi. Vogliamo dare una buona volta, almeno una volta a partita, l’impressione di un muro di tifosi?

    • …..secondo me è anche un discorso di generazioni. Mi spiego, ricordo benissimo, nitidamente, anche perchè avevo 14 anni e da poco avevo iniziato a venire allo stadio (da solo intendo), che fine anni ’80 inizio ’90, in C, la maratona era sempre piena, almeno i “tranci” di seggiolini degli ultras. Se arrivavi 10 minuti primi facevi fatica a trova’ posto. E la gente cantava, eccome se cantava! C’era più senso di appartenenza e orgoglio. Chi c’era in quei campionati capirà benissimo la differenza, e, diciamocelo, e non nascondo che provo un certo orgoglio, a qui tempi, per una città come la nostra, l’ambiente era parecchio parecchio “caldo”.

      • D’accordissimo con te. La causa va ricercata nel fatto che molti ultras storici non fanno più parte del nucleo pulsante del tifo. Con Ottavio capo ultrà era un’altra musica. Molti dei tifosi più giovani inoltre hanno quella brutta mentalità da duri e puri per cui meno si è meglio è

  6. La città dimostra coi numeri di voler un gran bene alla squadra.

    L’unica cosa che ci manca sarebbe un piccolo e moderno stadio all’inglese da 14-15000 posti completamente coperto e attaccato al campo.

    Corsi sa che questo sarebbe un business intelligente per la società… se non vuol tirare fuori i soldi per i calciatori (è un discorso logico), almeno li tiri fuori per fare lo stadio vista la vagonata di milioni che ha intascato a partire dal 1997, cioè dalla sua prima serie A

  7. I primi anni ’90 nel girone A della serie C1 il nostro era considerato uno dei campi più caldi. Ricordo ancora il commento di un giornalista di Alessandria (ricordate quella vecchia trasmissione TV sulla serie C1?) che diceva che a Empoli era difficilissimo fare risultato.

    • La trasmissione si chiamava “C1 Girone A”: veniva registrato ad Alessandria ed in Piemonte andava in onda mi sembra al Martedì (susseguente alle partite), mentre in Toscana al Giovedì (se non ricordo male).
      Vi erano 2 giornalisti in studio ed il conduttore si chiamava ENZO PREGNOLATO.

      Me la ricordo bene perchè in quegli anni vivevo a Torino e quella trasmissione era un punto di contatto settimanale con l’amato EFC

  8. Io noto che soprattutto nelle nuove generazioni ci sia un grande attaccamento all’Empoli.
    Perché parliamoci chiaro se parli con gente sopra i 35/40 tifano quasi tutti o per le strisciate o i Violacei.
    Comunque numero ottimo se si raggiungesse il numero dell’anno scorso sarebbe uno spettacolo!

    • Al telefonino e a sto cazzo volevi dire !!!
      con tutti sti frocetti che ci sono .
      smetti di dire cazzate per favore dille su altre cose come si fa noi
      lascia stare se non ci eri.

    • Non è vero nulla è il contrario. Riguradati le trasferte da 1.000 persone in C a Massa, Carrara, Ferrara ecc. E ‘vero però che negli ultimi 2-3 anni qualcosa si sta muovendo nel coinvolgimento, ma non nel tifo e nelle trasferte

      • io non la vedo così brutta, e la vedo in miglioramento. Considera anche che, oggi, per andare in trasferta è sempre più problematico, e anche più costoso.

        • Enrico stai calmino! Ho detto che secondo me rispetto alla mia generazione c’é più attaccamento all’Empoli e soprattutto lo vedo rispetto alle vecchie generazioni che sicuramente sarete stati in tanti ma io di persone con 40anni che tifano Empoli ne conosco pochissime poi é una mia opinione oh!
          Sul fatto che stanno sempre al telefono hai ragione ma è un problema di tutte le curve e se vuoi vai a vedere il comunicato degli Ingrifati del Perugia su questo!

  9. Fatto stamattina, per il rotto della cuffia!!! C’erano rimasti circa 10 posti in maratona inferiore, il resto della maratona è sold out… Direi niente male!

  10. Basta contare le bandiere in due mani bastano per chi non sa contare.
    La differenza e che gli anni di serie C , tutti quelli che volevano cantare
    si riunivano ,ora se io voglio non posso perché nel mezzo ci sono tifosi da poltrona.
    per tornare a un canone oltre a ritornare in una curva ,bisogna che quelli rimangano
    in maratona .
    Per ora basti vedere la trasferta a FIRENZE
    solo in quelle poche occasioni si può capire come sarebbe avere una curva e chi ci è stato può capire , in fatto di bandiere e tifo

  11. Ogni pochino leggo di gente fissata con l’inno che va cantato e con i nomi dei giocatori che vanno urlati,ma se vu cantassi un po’ di piú tutti durante la partita invece di stare dietro a queste cose da americani,ma un sarebbe meglio?

  12. Scusa bomberone
    prime quattro file in alto quasi tutta gente che non canta dai lati non se ne parla
    sai quanta gente devo volà di sotto per unirmi ha chi canta!
    ci o anche provato a sventolare una bandierina sai che ti rispondano mettila giù un si vede,
    li la voce la tirano fuori .
    e un si può sta tutti su un metro quadrato dai

  13. Io me la ricordo la trasmissione si chiamava C1 girone A . Si guardava quella perché non c erano trasmissioni dedicate all’ empoli come oggi al giovedì.
    A me piacerebbe lo stadio con la curva, è vero però che non saremmo più in una posizione privilegiata cioè nei distinti per capirsi.

      • no Ste, C siamo era la trasmissione della rai sulla C, dalla sede di napoli con Carlo Verna,non facevano vedere una sega,mentre la trasmissione c1 girone andava in onda su antenna 5 e altri network locali ma era effettivamente fatta in Piemonte,infatti ricordo servizi da 15 minuti sulle partite del casale e dell’alessandria,comunque bella trasmissione per l’epoca!

          • Vi erano 2 trasmissioni sulla serie C.

            Quella del lunedì pomeriggio registrata presso gli sudi RAI che si chiamava “C Siamo”: il conduttore era CARLO VERNA (l’omino imbalsamato) e parlava di entrambi i gironi A/B della C1 con accenni anche alla C2.

            Ma la trasmissione interamente concentrata sul girone A (quello Nord, che l’Empoli ha sempre fato ad eccezione della stagione 1994-95) si chiamava “C1 Girone A” e veniva registrata in Piemonte ad Alessandria. Il conduttore di quella trasmissione era ENZO PREGNOLATO.

            Se non fosse che erano 2 alessandrini tifosi dei “grigi” e quindi rivali dell’Empoli, a me piaceva assai di più quella di Pregnolato. Era un approfondimento con interviste specifico al Girone A.

            … ma qui vengono fuori i tifosi della “Vecchia Guardia”

  14. Sono aumentati i tifosi azzurri soprattutto al di fuori della città di Empoli che amano l’ Empoli alla follia e ne ho conosciuto parecchi ..nel pisano …nel circondario Empolese ma anche fuori toscana , nel Lazio , Lombardia, Piemonte , campania e i cannoli azzurri in Sicilia

  15. Esatto c siamo era sulla rai. A C1 girone riferivano anche presenze registrare nei vari stadi.solitamente quelli più numerosi eravamo noi,ferrara e ravenna. Se non mi sbaglio ci fu il derby spal ravenna che registrò it dato più alto di spettatori presenti

  16. che tempi gente…. io mi ricordo di essere andato a Baracca lugo vincemmo mi pare 4a0 e ricordo benissimo che c’erano 4/5 pulman di tifosi più le macchine era il 1991, in poche parole eravamo dipù allora in trasferta che di ora e si parlava di serie C.

  17. Ovvia … visto che c’è tanti “Vecchi Ultras” vorrei ricordarvi che Domenica c’è la Pistoiese vediamo a chi interessa fare un bel amarcord ….

  18. Io sono abbonato in curva Sud, ma lo scorso anno con la sciarpa al collo per 19 domeniche eravamo in 5/6. Credo che cento in meno in Maratona superiore e cento in più in curva Nord creerebbe più equilibrio.
    Non mi ricordo chi ha scritto dell’audio, in effetti dalla Nord non si sente niente, gratta in continuazione, inoltre chi è dentro la squadra dica ai giocatori che i tifosi sono anche in curva Nord lo scorso anno non sono mai venuti sotto la curva a salutare MAI ! e questa cosa è vergognosa. Mio figlio mi ha chiesto più volte come mai a noi non ci salutano mai cosa devo rispondere che siamo meno tifosi ? fateli venire sotto la curva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here