E’ sicuramente una stagione strana e di difficile interpretazione quella che gli azzurri stanno vivendo in questa serie A 2016/17. Da una parte i numeri circoscritti all’Empoli che non sono certo positivissimi, dall’altra pero’ il vantaggio di sette punti sulla quartultima che al momento da quella pseudo-tranquillità per il raggiungimento dell’obbiettivo finale.

E’ sicuramente pero’ quello dei gol fatti il dato che al momento lascia maggiormente l’amaro in bocca e risalta le difficoltà principali della squadra in stagione. Quello dell’Empoli, dopo 27 turni, è il peggior attacco del campionato con soli 15 gol fatti, e guardando alle passate stagioni di serie A degli azzurri, vediamo che allo stesso punto della stagione soltanto in un caso l’Empoli ha fatto peggio. Precisamente parliamo della stagione 1986-87, quella della prima serie A, dopo ventisette giornate (tre alla fine di quel campionato) l’Empoli aveva segnato soltanto 12 gol, un campionato che pero’ alla fine vide la prima storica salvezza.

Le stagioni successive raccontano di un Empoli sempre più prolifico, anche nelle annata che hanno visto poi alla loro conclusione la nostra retrocessione in serie B. La stagione in cui gli azzurri hanno segnato più gol, dopo le 27 gare, resta ad oggi la 1997-98 con 36 gol, seguita dalla passata stagione con mister Giampolo in cui gli azzurri avevano a questo punto della stagione già messo la palla nel sacco per 33 volte.

1986-87 12
1987-88 16
1997-98 36
1998-99 22
2002-03 28
2003-04 19
2005-06 29
2006-07 25
2007-08 22
2014-15 27
2015-16 33
CONDIVIDI
Articolo precedentePRIMAVERA | Le pagelle di Empoli – Sassuolo
Articolo successivoFlash dal campo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. Si torna li, siamo a sperare che torni il georgiano che in estate era il quarto/quinto attaccante. Si sperava che Maccarone facesse altri 15 gol? Anche Cocchi e Marinai in televisione era tutto un dire che serviva una punta e la società ha preso Gilardino, completamente astruso dal nostro gioco. Meno male ci sono quei sette punti

  2. Pezzo di statistica molto interessante. Purtroppo nella gestione dell’attacco c’è tutta la superficialità e l’arroganza di questa stagione anche se le colpe non sono certo degli attaccanti e basta

  3. Il primo anno di A ci pensavano i goal su calcio piazzato dei difensori a mascherare i problemi in attacco. L’anno scorso ci pensò un big mac sopra le righe. Ora, giustamente, la sorte ci chiede il conto. Inutile sottolineare come i tifosi reclamassero da anni un investimento di prospettiva in attacco: mica Messi, un ragazzo di buone potenzialità pescato in B o LegaPro…

  4. Mah ! … Sono più di 20 anni che sono abbonato e ho visto tanti campionati meravigliosi e svariati altri un pò meno. Il campionato di quest’anno mi pare il peggiore o quasi. Probabilmente soltanto il girone di ritorno dell’annata 1998-99 è paragonabile come qualità del gioco. Le colpe maggiori mi sembrano della società ( Corsi e Carli ) per aver allestito una compagine incompleta in certi ruoli ed usurata in alcuni giocatori. L’allenatore è una brava persona ( forse anche troppo ), gli vogliamo bene, ma purtroppo si è rivelato piuttosto inesperto ed immaturo. I giocatori sono quel che sono: qualcuno da serie A, qualcuno ( in passato sopravvalutato ) da serie B, qualcuno da Lega Pro, qualcuno è bollito, qualcuno è acerbo, qualcuno è semplicemente scarso. Comunque che dire ?.. Speriamo che il Palermo non si avvicini troppo perché se si arrivasse a giocare l’ultima a casa loro con solo tre punti di vantaggio vi garantisco che gioco tutto quello che posso sull’ 1 fisso. Statemi bene !!

  5. E siamo in serie A non nell Uisp…. Senza centrocampo e attacco difficile segnare.. Ma se a luglio e gennaio non s è preso nessuno di valido allora vorrà dire che la società ne subirà le conseguenze … Chi è causa dei propri mali pianga se stesso..

  6. La ricerca sarebbe stata interessante se fosse partita dal numero dei tiri nello specchio e la % di realizzazione.
    Questo articolo sa di “acqua calda” e non spiega molto, solo che abbiamo fatto pochi gol, ma questo lo sanno anche i bambini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here