Campionato Allievi Nazionali Professionisti serie A e B

Girone A – 2° giornata andata

2 ottobre 2011

EMPOLI  vs  Grosseto  2 – 0

Da Monteboro

Fabrizio Fioravanti



EMPOLI

Pacini, Risaliti, Taddei, Thiongo, Bachini, Iozzi, Rovini, Sbarcea, Angeli, Gargiulo, Cacciapuoti

A disposizione: Cardelli, Zavatto, Salerno, Menichetti, Agrifogli, Piu

Allenatore: Mario CECCHI

Sostituzioni :

al 32’ entra Menichetti esce Taddei
al 41’ entra Piu esce Angeli
al 69’ entra Menichetti esce Thiongo
al 75’ entra Silvestri esce Gargiulo
al 78’ entra Zavatto esce Risaliti
al 80’ entra Salerno esce Sbarcea

GROSSETO

Grossi, Coleschi, Crea, Tosoni, Tognoni, Nanci, Amorfini, Crisci, Guannullo, Serdino, Katcka

A disposizione: Saletti, Sellitti, Martinacci, Filipopelli, Fabbri, Caruso, Prati

Allenatore: Andrea BATTISTINI

Sostituzioni :

al 36’ entra Sellitti esce Crea
al 41’ entra Caruso esce Giannullo
al 45’ entra Prati esce Nanci
al 49’ entra Martinacci esce Crisci
al 61’ entra Fabbri esce Katcka
al entra esce

GOL

24’ Bachini – 42’ Cacciapuoti

AMMONITI

17’ Giannullo (G) – 66’ Amorfini (G)

ESPULSI

nessuno

LA GARA

Ci ha fatto un’ottima impressione la squadra di mister Cecchi. Ben messi in campo, i ragazzi (a cui non mancano certo doti tecniche) mettono in mostra una sapienza tattica impressionante per la loro età ed una personalità che li rende davvero maturi ed in grado di affrontare qualsiasi avversario. Una squadra “tosta” questa che sa regalare momenti di bel gioco, di veloci fraseggi, di cambio fronte gioco, ma anche momenti in cui rallenta il ritmo, impone il suo passo. Insomma, una bella squadra davvero. E lo diciamo anche in virtù di un Grosseto che ha cercato sempre di creare difficoltà agli azzurri, mai rinunciando a cercare sortite in avanti, contrastando sempre con vigore e determinazione in ogni parte del campo, a volte col pressing a volte con asfissianti marcature “a uomo”, nonostante la disposizione a zona. L’Empoli ha i ritmi precisi e compassati di un orologio, il cui motore è Thiongo che davanti ai quattro di difesa (Risaliti e Taddei di fascia. Spesso in ottime discese in avanti, Bachini e Iozzi al centro) detta i tempi e inizia a costruire una manovra che passa dai piedi buoni del centrocampo (Gargiulo e Sbarcea) per i tre davanti (Rovini – se qualche volta riuscirà ad essere meno “egoista” potrà regalarci grandi cose, perché ha numeri e qualità per farle –  Angeli e Cacciapuoti) che danno velocità e dinamismo alla fase offensiva.

Si gioca in una temperatura africana ma questo non scoraggia gli azzurrini che già dopo 3’ potrebbero andare in gol: Sbarcea smarca Cacciapuoi in area grossetana, gran tito al volo in diagonale ma Grossi respinge. Un minuto dopo è risaliti che, in proiezione offensiva, si porta nell’area dei maremmani e rimette al centro una palla invitante su cui nessuno dell’Empoli però arriva. Azzurri padroni assoluti del gioco. Al 18’ Empoli vicinissimo al gol: Bachini da dietro lancia Cacciapuoti che al volo in area colpisce la parte inferiore della traversa, la palla rimbalza in campo e Angeli spara a rete: respinta sulla linea, il pallone torna in area dove arriva di corsa ancora Cacciapuoti ma la difesa respinge. Non ha fretta l’Empoli, dimostrando una gran sicurezza di sé. E lo dimostra col suo fare sornione ma sempre pronto a dare la zampata, come al 23’ quando Rovini riceve palla in area e in velocità manda un diagonale a trovare le mani di Grossi che riesce a mandare in angolo. Da qui arriva il gol. E’ lo stesso Rovini che va a battere per l’arrivo di Bachini da dietro che sorprende tutti e di testa insacca. Il Grosseto si fa vedere solo al 34’ su angolo quando Crisci manda di testa il pallone a spengersi tra le braccia di Pacini. Inizia la ripresa e l’Empoli raddoppia. C’è un pallone a candela in area del Grosseto sul quale Tognoni sbaglia il tempo, palla che arriva al neo entrato Piu che fa due passi e dal fondo rimette al centro area per l’arrivo di Cacciapuoti che di piatto insacca con un preciso diagonale alla sinistra di Grossi. La partita, di fatto finisce qui anche se, in verità, un minuti dopo il Grosseto potrebbe accorciare le distanza con Caruso che si ritrova solo soletto in area azzurra ma sul suo tiro Pacini fa l’unico intervento vero della giornata e respinge. Segnaliamo al 10’ un tentativo di Sellitti (il migliore dei suoi) dai venti metri che va non lontano dal “sette” di Pacini e un bellissimo assist di Sbarcea al 18’ che manda Gargiulo solo davanti al portiere grossetano: tiro respinto. Ancora Empoli al 25’ con Rovini che al volo manda Cacciapuoti verso il numero 1 del Grosseto ma l’attaccante azzurro colpisce male ed il suo tentativo di pallonetto è un tiro fiacco e debole che Grossi para con facilità. Possibile gol per il Grosseto al 36’ su una difettosa uscita di Pacini su punizione che si fa anticipare da Caruso di testa: Bachini respinge a pochi centimetri dalla linea di porta. La partita finisce dopo una mischia in area azzurra ed un tentativo vano del Grosseto di concludere a rete.

GIOCATORI PIANETA EMPOLI

THIONGO: Sembra non esserci. Non fa mai niente di eccezionale, niente giocate per la platea. Ma una intelligenza calcistica ed una concretezza non comuni, unite ad ottime doti tecniche. Oggi è stato il metronomo della squadre, il giocatore che detta tempi e ritmo, che sa sempre cosa fare.

SBARCEA: una buona capacità di stare in campo, di trovare tempi e spazi per la manovra. Utile sia in fase offensiva che difensiva, buoni piedi. Ha fatto cose interessanti anche se crediamo abbia ampi margini di miglioramento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here