Campionato Allievi Nazionali Professionisti serie A e B

Girone A – 6° giornata andata

6 novembre 2011

EMPOLI  – Siena   0 – 0

Da Monteboro – Fabrizio Fioravanti

EMPOLI

Pacini, Risaliti, Agrifogli, Thiongo, Zavatto, Bachini, Rovini, Menichetti, Frugoli, Gargiulo, Cacciapuoti

A disposizione: Cardelli, Di Nardo, Albano, Taddei, Salerno, Niccoli, Angeli

Allenatore: Mario CECCHI

Sostituzioni (tutte nel 2° tempo):

al 18’ entra Angeli esce Cacciapuoti

SIENA

Geria, Aiazzo, Rizzo, Camilli, Nigi, Bonifazi, Miocchi, Voltolini, Mucci, Strano, Roghi

A disposizione: Conti, Mulas, Pantiferi, Gori, Monni, Viciani, Cappelluzzo

Allenatore: Valeriano RECCHI

Sostituzioni (tutte nel 2° tempo):

al 9’ entra Mulas esce Aiazzo
al 14’ entra Gori esce Voltolini
al 18’ entra Viciani esce Mucci
al entra Cappelluzzo esce Roghi
al 37’ entra Monni esce Strano

Arbitro: Sig. Vingo (PI))

Assistenti di linea: Sigg. Ferri (PI) e Fabiano (FI)

GOL

AMMONITI

nessuno

ESPULSI

Nessuno

LA GARA

Nonostante lo zero a zero e le scarse occasioni da gol si è vista una buona partita a Monteboro, tra due squadre che hanno fatto onore al posto che occupano in classifica: il Siena era al 1° posto con 11 punti insieme alla Juve e l’Empoli al 2° con 10 insieme al Parma.

Le squadre hanno cercato di fare gioco, sempre, affrontandosi a viso aperto e senza sconti: messe benissimo in campo, equilibrate, attente, si può dire che si sono annullate a vicenda anche se il secondo tempo l’Empoli avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più. Schema speculare (entrambe con un 4.3.3. con un centrocampista basso davanti alla difesa – Thiongo per l’Empoli e Camilli per il Siena –  ed il centravanti punta estrema del rombo, per l’Empoli Frugoli) Empoli e Siena hanno dimostrato di avere diversi giocatori dai piedi buoni e di essere in grado di ragionare sempre, senza buttare mai via la palla, senza quei lanci lunghi nel vuoto della difesa avversaria. Il primo tempo il Siena si è fatto preferire per una migliore tenuta del campo e per avere dimostrato una maggiore capacità di ragionamento nella zona nevralgica del centrocampo ma questo non è bastato per creare veramente seri pericolosi alla difesa azzurra. Tuttavia le occasioni sono state rarissime e si è trattato piuttosto di azioni d’attacco pericolose che di vere e proprie azioni gol. L’Empoli, sia chiaro, non è stato a guardare ma raramente è riuscito ad essere incisivo e ad impensierire una attentissima retroguardia bianconera. I bianconeri si fanno subito vedere al 5’ con Strano che ruba palla a Thiongo in fase di ripartenza e manda un rasoterra lento ma molto angolato a spengersi tra i pugni di Pacini per la deviazione. Bel lancio di Agrifogli per Frugoli al 7’ ma Geria anticipa. Al 15’ Thingo smarca Rovini ma l’attaccante azzurro sparacchia sbilenco. Al 18’ l’ Empoli il suo gol lo fa (tap-in di Rivini su tiro dalla distanza di Cacciapuoti) ma l’arbitro annulla su segnalazione di dell’assistente che vede il fuorigioco di Rovini. Dalla nostra posizione impossibile sapere. Ancora Rovini in slancio al 31’ ma anche qui Geria ci arriva prima. Il Siena va vicino al gol al 31’ con un tiro dalla distanza di Miocchi sul quale Pacini vola per la deviazione in angolo.  Il secondo vede l’Empoli proporsi in avanti con più determinazione ed efficacia. Tra il 6’ ed il 9’ gli azzurri creano 3 nitide palle gol. La prima con Frugoli che da sinistra entra in area e rimette al centro per Caccipuoti che però arriva sbilenco e il suo tiro si spenge tra le braccia di Geria. Un minuto dopo è Rovini che da destra taglia come il burro la difesa bianconera, entra in area e si presenta solo davanti al portiere senese che riesce respingere. L’azione prosegue e Cacciapuoti dal versante di sinistra dell’area di rigore manda un diagonale che attraversa tutta l’area di porta ma su cui nessun giocatore azzurro arriva per la deviazione a rete: la difesa del Siena manda in angolo. Ecco il Siena al 10’ con Miocchi (il migliore dei bianconeri) che sfiora il “sette” con un tiro dalla distanza. C’è un rigore per l’Empoli al 20’ quando Angeli viene spinto in area mentre sta per prendere un pallone dopo una serie di rimpalli, ma l’arbitro non lo concede. A noi sembrava nettissimo. Al 24’ Frugoli lancia in area bianconera Rovini con un pallonetto: purtroppo l’attaccante azzurro non riesce a trovare la giusta coordinazione e “buca” il tiro da pochi metri dalla linea fatale. L’Empoli insiste, anche se a volte si perde nell’ultimo passaggio o in un passaggio dio troppo perdendo in concretezza. Ma al 34’ il gol sembra fatto: ancora Rovini vola sulla corsia di destra , entra in area e dal fondo manda al centro dove arriva di corsa Frugoli. Purtroppo il centravanti non è veloce nella conclusione e la difesa del Siena riesce a contrastarne il tiro rendendolo un passaggio per Geria. La partita regala un sussulto nel finale quando al 1’ di recupero il lunghissimo Viciani anticipa un’incerta uscita di Pacini e manda il pallone a spengersi non di molto sopra la traversa. Ma la vittoria del Siena sarebbe stata davvero una beffa.

GIOCATORI PIANETA EMPOLI

ROVINI: ancora una buona prestazione dell’attaccante azzurro, il più vivace oggi davanti, in grado di tenere sempre in apprensione la difesa del Siena.

ZAVATTO: bella prova del centrale azzurro: preciso negli anticipi, efficace e senza fronzoli, una sicurezza.

MENICHETTI: senza strafare ma con continuità ed intelligenza tattica, ha saputo orchestrare il centrocampo proponendo anche diverse soluzioni per gli avanti azzurri. E’ di quei giocatori che “non si vede” ma c’è…eccome se c’è!

4 Commenti

    • la partita è stata anche vivace ma occorre che il mister faccia funzionare le fasce cross non ne arrivano e frugoli non ha palloni giocabili non si può pensare che si arrivi sempre con la palla in porta

  1. Bella gara tra due ottime squadre. Reduci dalla sconfitta di Sassuolo, i ragazzi di Mister Cecchi hanno messo in campo tutto il loro valore tecnico ed agonistico, ma hanno trovato di fronte un Siena ben disposto in campo, che ha ribattuto senza timore rendendosi anche pericoloso, specialmente nella prima frazione di gioco. L’Empoli avrebbe meritato di più la vittoria a fronte di un ottimo centrocampo che ha chiuso, impostato e rilanciato in diverse occasioni (Menichetti e Thiongo), una difesa attenta ed efficace (buona la prova di Zavatto e Agrifogli), ma ha trovato poca “sostanza” negli avanti azzurri, quest’oggi poco incisivi e determinati nell’affondare il colpo. Con più concentrazione e cattivera agonistica sarebbero risultati determinanti sia Frugoli che Rovini, apparsi, in certe occasioni, troppo leziosi e poco incisivi. Sappiamo del loro valore così come sappiamo che troppo spesso si portano la “croce” delle realizzazioni. In mancanza di alternative di pari efficacia e di un centrocampo poco propenso alla realizzazione, tutto si complica se incontri squadre come quella del Siena che, anche oggi, ha dimostrato di meritare il posto in classifica. Siamo altrettanto certi che tutti i ragazzi continueranno a lavorare sodo in vista dei prossimi impegni per acquisire quella grinta e determinazione in fase realizzativa, smarrita nelle ultime due partite. I giocatori in campo hanno speso molto in fase atletica e, forse, qualche sostituzione in più non avrebbe fatto male. In ogni caso i ragazzi sanno che, a tempo debito, arriverà il turno per tutti e tutti sono, e saranno, determinanti per raggiungere il traguardo finale. Domenica la Juventus a Torino, un altro match importante, una tappa impegnativa che gli azzurrini, durante la settimana, prepareranno, sicuramente, con la giusta concentrazione.
    Tanto il pubblico presente, buono l’arbitraggio!

  2. Interessante il commento su “Calcio Più” ……E’ proprio vero che ognuno “vede” il calcio a modo proprio!!!!!!……e meno male..aggiungo!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here