Reggina (3-4-3): Benassi, Adejo, Lucioni, Ipsa, Da Silva, N. Rigoni (57’ Strasser), Louzada (78’ Cocco), De Rose, Barillà, Fischnaller (57’ Di Michele), Gerardi. A disp: Zandrini, Colucci, Di Lorenzo, Contessa. All.: Gianluca Atzori

Bari (3-4-1-2): Guarna, Ceppitelli, Samnick, Chiosa, Sabelli (83’ Romizi), Sciaudone, De Falco, Calderoni, Defendi, Galano (58’ Galano), Albadoro (90’ Vosnakidis). A disp.: Pena, Partipilo, Leonetti, Santeramo. All.: Roberto Alberti

 

Arbitro: Merchiori di Ferrara
Ammoniti: Marotta (B), Gerardi (R), Louzada (R), Barillà (R)
Espulsi: Al 88’ Defendi per doppia ammonizione
Note: recupero: 0’p.t./3’ s.t.; spettatori presenti 14.780.

 

 

Quello che storicamente viene definito il “Derby del Sud Cadetto” finisce a reti bianche. La Serie B 2013/14 e’ iniziata con lo 0-0 tra la Reggina e il Bari; dopo uno scialbo primo tempo la ripresa e’ stata ricca di emozioni, con uno sfortunato Di Michele e con la Reggina che si è trovata di fronte un muro. Il Bari, che ha finito in dieci per l’espulsione per somma di ammonizioni di Defendi riesce comunque a strappare un importante pareggio, e i pugliesi “salgono” a -2.

.

Gabriele Guastella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here