PALERMO-CESENA 2-1



ARBITRO: Cevellera
RETI: 53′ De Feudis (C), 60′ Lafferty (P), 68′ rig. Hernandez (P)


paceNonostante la buona vittoria di Padova non sono molti i tifosi presenti al “Barbera” per tifare rosanero in questo anticipo della quarta giornata di Serie B contro un Cesena reduce dalla sconfitta casalinga contro il Lanciano. Dopo un primo tempo equilibrato nel quale il Palermo esercita una sterile supremazia territoriale, il match si schioda dallo 0-0 in avvio di ripresa (53′) quando il Cesena sorprende la difesa rosanero con De Feudis che, su assist radente dalla sinistra dell’ottimo Renzetti, incrocia alla perfezione dal limite dell’area e va a pescare l’angolino alla destra del portiere Sorrentino. Mister Gattuso toglie Di Gennaro (match incolore) e mette dentro Lafferty e la mossa gli porta bene perchè è proprio il nuovo entrato a rimettere in carreggiata i rosanero al 60′ con un bel calcio di punizione dal limite. Il Palermo, rinfrancato dal pari, insiste e al 68′ ribalta il risultato con un rigore concesso per un mani di Volta dopo un contrasto con Lafferty e trasformato da Abel Hernandez spiazzando Campagnolo. Secondo successo consecutivo per il Palermo che risale la china e raggiunge provvisoriamente in vetta alla classifica Empoli e Avellino. Dopo due vittorie iniziali il Cesena incappa nella seconda sconfitta consecutiva e rimane fermo a quota sei punti.

.

M. dL.

7 Commenti

  1. Diciamo che il rigore c’era….cio’ non toglie che se Volta non avesse fatto quella caz.ata…perché di caz.ata si tratta…..,il Palermo non è che poi sia sembrato grande cosa….Vittoria striminzita e decisa da 2 calci da fermo…..

    • Perché si tratta di caz.ata di Volta?Perchè era davanti all’attaccante e quindi in anticipo,non c’è nessuna ragione che tu alzi la mano in quella maniera,neanche se l’avversario ti sposta piu’ o meno leggermente!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here