Il Cesena vince 1-0 nell’anticipo della giornata numero 25 del campionato di Serie B. Davanti a 10mila persone al Manuzzi di Cesena si affrontano i romagnoli padroni di casa e la Ternana, due squadre in ottima salute alla caccia di punti importanti per provare addirittura ad aspirare alla zona Play Off.

 

La gara non è proprio vivace ma vive di fiammate. Meglio la Ternana nel primo tempo, più intraprendente il Cesena nella ripresa. Poi la gara si sveglia improvvisamente negli ultimi cinque minuti di match quando il Cesena costruisce cinque occasioni da rete, e la Ternana  tre. Ed è proprio in quest’ultima di queste create dagli umbri che si decide la partita. Infatti due giocatori dei rossoverdi finiscono giù in area (le immagini mostrano addirittura due rigori netti a favore degli umbri nella stessa occasione, ndr) ma il direttore di gara vede un fallo in attacco (che francamente non riusciamo a vedere, ndr). Due minuti dopo D’Alessandro va via in progressione e giunto all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore viene messo giù. Succi si impadronisce del pallone, ed è lui direttamente da calcio piazzato a depositare il pallone a fil di palo in fondo al sacco.

E’ il gol del successo della squadra di Bisoli che centra la quarta vittoria nelle ultime cinque gare, volando a quota 30, a metà strada tra la zona pericolosa e quella dove si può programmare qualcosa di positivo. Per Succi undicesima rete stagionale, e per il Cesena sorpasso in classifica proprio ai danni della Ternana.

 

Gabriele Guastella

CONDIVIDI
Articolo precedenteFlash dal campo
Articolo successivoNews da Livorno

2 Commenti

  1. comunque il fatto che piu’ di mezza serie b
    sia raggruppata in 5 soli punti dimostra come e’ incerto
    e lungo questo campionato e come bastano solo pochissime partite per spostare gli obbiettivi….
    il cesena maramaldeggiato al proprio domicilio
    si ritrova ora a soli 4 punti da noi…
    mah…io personalmente continuo ancora a guardare le
    squadre che sono a 25 punti,sara’ la scaramanzia, sara’ la grande paura dell’anno scorso…
    ma prima si arriva a 50 e piu’ tranquillo sono…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here