Inquadrato dalle telecamere Rai nelle battute conclusive della finale di Coppa Italia tra Inter e Palermo il designatore degli arbitri Pierluigi Collina è apparso a dir poco perplesso. L’inquadratura è stata effettuata proprio mentre in campo la terna arbitrale stava iniziando a sbagliare nelle battute conclusive del match.

 

I fatti – Sul 2-0 per l’Inter ad un quarto d’ora dalla fine non viene assegnato un netto rigore al Palermo (spinta di Lucio a Pinilla, ndr), poi viene assegnato un calcio d’angolo al Palermo su un cross di Balzaretti che era avvenuto ben oltre la linea di fondo. Proprio da quel calcio d’angolo nasce il gol del palermitano Munoz che riapre il match. Quindi l’arbitro Morganti espelle ingiustamente lo stesso Munoz per un fallo che non c’è. Infatti la sensazione che il difensore avesse preso il pallone pieno è già netta in presa diretta e poi confermata con i replay.

 

Il Palermo resta in dieci, Munoz esce dal campo tra le lacrime e due minuti dopo l’Inter trova il 3-1 con Milito che chiude definitivamente il match.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here