ASCOLI 1
EMPOLI 1

 14′ Tavano; 46′ 1T Sbaffo

 

 

ASCOLI: Guarna; Peccarisi; Ciofani; Faisca; Scalise; Di Donato (70′ Parfait); Pederzoli; Sbaffo (82′ Tomi); Pasqualini; Papa Waigo (88′ Gerardi); Soncin.

A Disp: Maurantonio; Andelkovic Romeo; Falconieri.

 

EMPOLI: Dossena; Buscè: Ficagna; Stovini; Regini; Singnorelli (74′ Ze Eduardo); Moro; Coppola; Saponara (62′ Lazzari); Tavano; Maccarone. (82′ Dumitru)

A Disp: Pelagotti; Gorzegno; Guitto; Mchedlidze.

 

ARBITRO: Sig. Giacomelli di Trieste. Assistenti: Carretta/Gava.

 

AMMONITI: 67′ Pederzoli (A); 71′ Lazzari (E)

 

Nel match odierno, sull’ostico campo di Ascoli, arriva per gli azzurri un pareggio, un pari importante perché la gara metteva di fronte gli azzurri ad una squadra, oltre che viva, molto affamata e determinata, con una classifica tutt’altro che da lotta salvezza se avesse quei 7 punti di penalizzazione e che oggi non ha mancato di farci vedere cio’.

Bravi quindi gli azzurri a tenere botta, giocando la gara che avevano preparato, chiudendosi quando c’era da farlo (prevedibile l’arrembaggio iniziale dei rossoneri) e provando a ripartire quando ce n’è stata la possibilità.

Un punto che farà forse poco classifica quest’oggi ma che fa tanto morale e che da ancora maggiore consapevolezza di una crescita oltre che tecnico-tattica anche e soprattutto di tenuta psicologica.

La gara, terminata 1-1, un risultato giusto per quanto visto in campo con i marchigiani che hanno sicuramente fatto qualcosa in più in termini di intensità, ma le occasioni più ghiotte le ha avuto l’Empoli che nel primo tempo, sempre sui piedi di Maccarone, ha avuto due volte la palla per chiudere il match. Come poi spesso capita, quando le gare non si chiudono si rischia di prenderele e cosi, una malagestione di palla di Signorelli da il la al minuto 46 del primo tempo al gol del pareggio dei bianconeri. Empoli lodevole per quanto visto in termini di sacrificio anche se in fase di impostazione facciamo troppa fatica, siamo macchinosi e troppo spesso prevedibili.

I tre punti arrivati con il Gubbio sono stati preziosi, adesso questo punto arrivato qui ad Ascoli dovrà essere moltiplicato per tre nel match di martedi a Bergamo, un jolly prezioso che l’Empoli dovrà giocarsi bene per mettersi in una posizione di comodo prima del rush finale.

 

LIVE MATCH

1° Tempo

2′ – Pericoloso cross di Sbaffo da destra, esce Dossena e scontrandosi con Stovini riesce a respingere.

4′ – Palla filtrante di Di Donato per Pasqualini che per fortuna non aggancia, sarebbe andato solo davanti al portiere.

5′ – Cross teso di Saponara da destra, libera Faisca.

6′ – Primo corner del match ed è per l’Ascoli. Batte Pederzoli, va di testa Soncin con palla fuori.

8′ – Pericoloso retropassaggio di Regini, Dossena in qualche modo spazza via la palla. Non è partito bene l’Empoli.

9′ – Primo angolo per noi conquistato da Saponara. Batte Tavano ma la difesa ascolana libera.

9′ – Bravissimo Regini a recuperare su Sbaffo che se ne stava andando in contropiede.

11′ – Gran palla di PapaWaigo per Soncin che non riesce a girararsi. C’è solo l’Ascoli in questi primi dieci minuti ma era prevedibile.

12′ – sbaffo ci prova dai venticinquemetri, facile la parata di Dossena.

14′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL rimpallo vincente per Tavano che si presenta solo davanti al portiere e lo batte.

16′ – Secondo corner per i bianconeri. Batte Pederzoli, esce male Dossena, mischia in area e l’arbitro (nostra fortuna) vede un fallo in attacco e ferma il gioco.

18′ – Saponara messo giù al limite dell’area avversaria ed è punizione per noi, ottima posizione. Batte Maccarone, con palla fuori di un niente.

20′ – Esce di testa Dossena su Sbaffo. La palla poteva essere presa con le mani, non capiamo il perchè di questo rischio.

22′ – Ascoli vicino al gol con PapaWaigo che di testa, sottomisuta, mette la palla di un soffio sopra la traversa. Bello il cross di Pasqualini.

23′ – Adesso è Stovini che spazza un cross di Scalise.

24′ – Va via sulla sua destra PapaWaigo da solo, mette palla in mezzo e Ficagna si salva in corner. Poi dalla bandierina libera la nostra difesa.

25′ – Empoli vicino al gol con Maccarone che sottoporta di piatto alza la palla che esce. Azione innescata da Saponara che ha dato palla a Tavano il quale ha servito uno splendido rasoterra a BigMac che ha incredibilmente sbagliato.

26′ – Saponara dai trentametri: facile Guarna.

27′ – Angolo per l’Ascoli: palla in mezzo, va Peccarisi di testa e la palla esce di poco alla destra di Dossena.

28′ – Scalise va via a Coppola e batte a rete ma trova “The Wall” Stovini.

30′ – Partita viva con rapidi capovolgimenti di fronte, adesso è l’Ascoli a venire avanti con il solito PapaWaigo che mette palla in mezzo per Soncin ma Dossena esce e blocca.

32′ – Soncin al limite prova ma Regini (forse con un braccio) respinge il suo tiro.

33′ – Ancora un cross dallo destra dell’Ascoli con Dossena che in volo e di pugno va a respingere.

36′ – Bravo Buscè a chiudere su Pederzoli. La pressione dei locali adesso è insistente.

37′ – Di Donato dal limite: fuori.

39′ – Va via bene centralmente Saponara, poi serve a destra Tavano che prova un presuntuoso pallonetto parato facilmente da Guarna.

40′ – Diagonale di Pasquilini che esce di un niente. A tratti non c’è respiro, bella gara.

41′ – No no no no, Maccarone a botta sicura si fa respingere sulla linea il tiro da Peccarisi: che occasione. Bella comunque tutta l’azione che ha portato al tiro BigMac.

43′ – Destro di Moro da fuori che esce non di molto sopra la traversa di Guarna.

44′ – Saponara riceve da Tavano, entra in area ma non ha la forza di tirare e cerca l’appoggio, sbagliandolo.

46′ – Gol dell’Ascoli con Sbaffo che tira dal limite e segna. Azione innescata da una palla persa malamente da Signorelli che ha tergiversato, poteva cadere e prendere il fallo o appoggiare dietro ed invece.

46′ – Finisce il primo tempo: 1-1. Forse giusto il pari anche se, come sempre l’Empoli non ha chiuso quando poteva e nel finale un errore ha dato il via al gol ascolano.

 

2° Tempo

2′ – Angolo per gli azzurri in apertura di ripresa. Batte Tavano ma la retroguardia bianconera libera.

3′ – Dossena bravissimo ad alzare sopra la traversa un colpo di testa ravvicinato di Scalise.

4′ – Sinistro di Sbaffo che esce di poco alla destra di Dossena.

5′ – Maccarone cerca Saponara in area avversaria ma il cross è da dimenticare.

8′ – Regini guadagna il terzo corner azzurro. Batte Tavano, alza di testa Soncin e poi Guarna blocca.

10′ – Soncin dal limite spara a rete e trova la deviazione in angolo di Stovini. Libera poi Maccarone di testa.

11′ – Problema muscolare per Buscè che aveva chiesto il cambio ma per adesso (zoppicando) resta in campo.

13′ – Quasi da centrocampo ci prova Coppola che trova facilmente le mani di Guarna.

14′ – Pasqualini chiude su Maccarone ed è corner. Batte Tavno e tanto per cambiare libera la difesa.

17′ – Primo cambio effettuato dall’Empoli: Lazzari per Saponara. Non cambia niente tatticamente.

21′ – Empoli troppo macchinoso in fase di impostazione, troppi passaggi sulla trequarti avversaria e poi inevitabilmente si perde palla.

22′ – Ammonito Pederzoli per fallo su Coppola.

23′ – Signorelli ci prova dalla media distanza: palla abbondantemente fuori.

24′ – Miracolo di Dossena che dice no a PapaWaigo che da pochi metri calcia e poi è bravo Stovini ad anticipare l’accorrente Soncin.

25′ – Cambio per l’Ascoli che toglie Di Donato per Parfait.

26′ – Ammonito Lazzari per un fallo (di frustrazione) su Pederzoli.

27′ – Angolo per l’Ascoli che quando attacca fa davvero paura. Pederzoli la scodella dalla bandierina, la nostra difesa libera.

29′ – Secondo cambio per gli azzurri: Ze Eduardo per Signorelli.

30′ – Buona palla di Lazzari per Maccarone che però non aggancia e l’azione sfuma.

32′ – Pessimo invece adesso il servizio di Ze eduardo per Tavano.

34′ – Ancora angolo per l’Ascoli (il numero 8). Libera però Lazzari.

35′ – Empoli vicino al gol con Tavano che era sgusciato in area dopo un uno-due con Lazzari. Tiro di Ciccio respinto in angolo da Guarna. Dalla bandierina, palla a Moro che tira ed è ancora angolo.

36′ – Batte l’angolo Tavano e buca la palla di testa Coppola, peccato.

37′ – L’Ascoli toglie Sbaffo per Tomi.

37′ – Cambio anche per l’Empoli: Dumitru per Maccarone.

39′ – Bravo Regini a chiudere su Scalise, angolo. Libera Dumitru.

43′ – Ultimo cambio anche per i marchigiani: Gerardi per PapaWaigo.

45′ – Saranno 4 i minuti di recupero.

47′ – Brivido. Occasione gol per l’Ascoli con Gerardi che gira di testa riprendendo una punizione e mettendo la palla a fil di palo a Dossena batutto.

50′ – Finisce 1-1, ottimo risultato per gli azzurri (risultato giusto per quanto visto in campo) che adesso dovranno giocarsi bene il Jolly martedi.

 

Da Ascoli

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteDue soli "tifosi" oggi ad Ascoli…scopri chi sono?
Articolo successivoSerie B | Dalla Bona (Modena) "regala" tre punti al Vicenza
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

20 Commenti

  1. maccarone ha fallito un gol già fatto, se ci metti anche che signorelli all’ultimo secondo traccheggia al limite della nostra area perdendo il pallone invece di lanciarlo via oppure darlo ad un altro che l’avrebbe lanciato via, il danno è fatto. A chi chiedeva di continuo perchè non giocava signorelli…QUESTA E’ LA RISPOSTA. Speriamo di riprenderci! Sempre forza azzurro

  2. Signorelli ha giocato male a prescindere dall’errore, imperdonabile sempre, ancora di più se lo fai nel recupero!
    Peccato perchè abbiamo preso goal quando sembrava avessimo preso le misure al loro gioco fatto di un uomo in più sulle fasce che poi diventano due quando papa waigo si allarga…
    Che rabbia, questa è una partita in cui non ci potevamo permettere neppure di sbagliare la scelta dei parastinchi, xchè vincerla vorrebbe dire dare una scossa pazzesca al nostro campionato!
    P.s. Il goal del Vicenza è “paradossale”, se vi capita guardatelo: se non fosse che in questo periodo non è il caso di vendersi le partite, verrebbe da pensare male…

  3. E che ‘hazzo Guastella o’ tieni un po’ di + la linea, sembra che ti bruci la lingua, 3 secondi e la ridai al livornese che non vede l’ora che l’Empoli perda, lui prima di ridartela ci fa’ piangere!!. All’ultimo minuto del recupero ai ridato la linea e al livorno mancavano ancora 3 minuti del tempo regolamentare. Ora, non ti voglio insegnare nulla, ma almeno un po’ + di scaltraggine e che diamine!!

  4. Peccato per la nostra solita incapacita’ di chiudere le partite che ci costa sempre cara. Guardiamo il lato positivo: siamo momentaneamente fuori dalla zona playout. In ogni caso la trasferta di Leffe, adesso, diventa veramente fondamentale alla luce delle vittorie di Vicenza (2 gol nei recuperi, ma che cazzo) e Nocerina.

  5. Va bene così, ci giochiamo la stagione a Bergamo…. Non dobbiamo fallire, in caso di vittoria avremmo due risultati con il Vicenza!!

  6. Giornata rovinata dal gol del Vicenza al 94’… oltre che i tre punti gli dà anche morale e sabato sarà un vero e proprio spareggio. Prima però giochiamoci bene il jolly di Bergamo con un’attenzione che dev’essere quella di chi gioca contro la prima in classifica e non contro una squadra retrocessa.

  7. Avró la sindrome del complotto, ma guardatevi cosa fa “Dalla Bona” del Modena sul secondo goal del Vicenza… vergognoso!
    E poi, guarda caso, hanno fatto due goal entrambi a tempo scaduto…

  8. guardiamo solo all’empoli! è tutto in mano nostra! se si vince si rimane in b se si perde si va giu!
    mettetecela tutta!

  9. A Bergamo ci giochiamo tutto…se non vinciamo ci giocheremo i play out con il Vicenza…tenendo conto che la Nocerina ha un calendario facile. Se perdiamo…siamo giù diretti. Perchè il risultato di martedì condizionerà inevitabilmente quello di sabato prossimo. Vincere darebbe slancio e forse un minimo di autostima. Vediamo…dispiace solo sentire tifosi che ritengono un pari a Bergamo un buon risultato…spero che società…squadra e allenatore capiscano che la salvezza passa al 60% da 6 punti tra martedì e sabato…e da almeno 4 nelle altre due partite. A 49 forse ci si salva..a condizione di battere il Vicenza…a 47/48 ci sono i play out…a 46 si rischia di andare giù diretti. Non so…oggi sono pessimista…ma vediamo a Bergamo…

    • Ma cosa dici??? se facciamo 8 punti nelle prossime 4 parite ci strasalviamo.. Se il campionato finisse oggi saremmo salvi, figurati se facciamo 8 punti nelle prossime 4 che è una media plat off.. 46 punti giù diretti??? solo vincendole tutte e 3 le partite vincenza e nocerina possono arrivare al massimo a 46… fatti meglio i conti va..

  10. Bella gara!
    Fino a che abbiamo fatto possesso palla (che può andar bene come bozza di Gioco) siamo riusciti a creare belle occasioni sempre magari risaltando gli spunti personali però con una costruzione più basata sul palleggio e quindi un pò più corale.
    Già meglio di tante altre volte dove si vedevano lanci senza senso verso Maccarone per un nulla di fatto.
    Quando abbiamo smesso di palleggiare poi ci siamo come sempre arenati. Ma il risultato acquisito e la bozza di gioco del primo tempo sono buone cose.
    Si è mosso bene Saponara che ha propiziano il gol e altre occasioni.
    Partita ricca anche di tanti errori, che però vanno sempre messi in conto, a favore nostro sul primo gol dell’Empoli (chiudono in tre su Saponara lasciando libero Tavano ed è un giocatore ascolano stesso ad allungare la palla a Tavano, però ci siamo arrivati costruendo in precedenza e questo è estremamente positivo). Poi a favore dell’Ascoli sul gol del pareggio (Signorelli non riesce a girarsi e sul raddoppio di marcatura l’ascoli porta via il pallone va sulla fascia, crossa e segna).
    Dominio delle fasce da parte dell’Ascoli (si sapeva).
    Bene il possesso palla azzurro finchè è durato.
    Se aglietti avesse voluto avrebbe potuto rischierare
    il 4-4-2 (mantenendo Saponara e sganciando Lazzeri per Signorelli, io avrei giocato così), forse non se l’è sentita visto il buon avvio.
    Però le partite durano 90 e passa minuti volendo si poteva davvero osare visto anche il grande equilibrio.
    L’Ascoli mi è piaciuto dopo il gol è andato un pò in affanno ma passato qualche minuto ha macinato gioco e ci ha messo li.
    Secondo me l’Ascoli è un bell’esempio di come si può trasformare una squadra e farla lavorare bene.
    Segno che le scielte di gioco contano e non poco.
    Oggi ottenere e mantenere il possesso palla ci ha salvato e ci poteva dare di più.
    Sono contento per Aglietti e i ragazzi.
    Non mollate, costruite anche con queste bozze o inozi di gioco sia sul possesso (oggi) sia sulle fasce (sabato scorso) fate un buon lavoro su questo in settimana e ce la faremo.
    Siate voi ad essere artefici con la logica dell’andamento delle gare e non affidatevi solo alla casualità e al singolo.
    Buon fine campionato!

  11. Comunque, no si può tutte le volte che mettono la palla dentro come nell’ultimo minuto, rischiare di prendere gol di testa, non è la prima volta percio’ occhio che altrimenti conpromettiamo partite quasi vinte!!. Buona l’intesa la davanti dove creiamo molto ma molto sprechiamo!!

  12. oh pensiamo a vincere a bergamo che a sti magnagati li asfaltiamo che fanno schifo piu di noi…

  13. buon punto,però peccato subire gol sempre nei minuti di recupero.ora a Bergamo consapevoli dell’importanza della posta in palio(NON SOTTOVALUTIAMO L’ALBINOLEFFE!!!!).ORA SIAMO NOI PADRONI DEL NOSTRO DESTINO PER QUESTO NON POSSIAMO PIU’ SBAGLIARE!!!!AVANTI AZZURRO!!!!!!

  14. Potevamo portare a casa 3 punti..ma per un erroraccio di signorelli s’è preso nel sedere.
    1 punto che da morale, ma martedì a Bergamo dobbiamo vincere a tutti costi per mantenere questa categoria!!

    PER SEMPRE FORZA EMPOLI!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here