L’Empoli strappa le penne al Picchio e prosegue la corsa: Al “Del Duca” 2-1 per gli azzurri

    64

    Una vittoria importante e tutt’altro che scontata. La vittoria della maturità con la squadra che sempre più dimostra di saper soffrire e stare nelle parti sporche della partita. Di Krunic con uno scavino e di Ninkovic con un pallonetto da fuori area i due gol azzurri. Cinque vittorie consecutive e dito puntato sempre verso le stelle.

    ASCOLI

    1

    EMPOLI

    2

    15′ Krunic, 66′ Ninkovic, 76′ Ganz

     

    ASCOLI (3-5-2): Lanni; De Santis, Padella, Gigliotti; Mogos (64′ Clemenza), Bianchi, Buzzegoli, Addae (46′ Carpani), Martinho; Lores Varela (38′ Ganz), Monachello.

    A Disp: Venditti; Agazzi;  Castellano; Pinto; D’Urso;Baldini; Perri; Kanoutè; Mignanelli.

    Allenatore: Serse Cosmi

    EMPOLI (4-3-1-2): Gabriel; Di Lorenzo, Veseli, Maietta, Pasqual; Krunic, Castagnetti, Bennacer (89′ Luperto); Zajc (77′ Lollo), Donnarumma (61′ Ninkovic), Caputo.

    A Disp: Giacomel; Polvani;  Imperiale; Untersee;  Traorè; Rodriguez.

    Allenatore: Aurelio Andreazzoli

    ARBITRO: Sig. Pezzuto di Lecce.  Assistenti: Fiore/Cipressa.

    AMMONITI: 32′ Bennacer (E), 34′ Addae (A), 49′ Ganz (A), 57′ Krunic (E), 80′ De Santis (A), 85′ Ninkovic (E)

     

    Arriva ad Ascoli la quinta vittoria consecutiva, il sesto risultato utile su sei sotto la gestione Andreazzoli. Una gara tutt’altro che semplice che soprattutto nei minuti finali ci ha visto in sofferenza ma alla fine con grande abnegazione e determinazione la portiamo a casa. La vittoria della maturità. Parte subito bene l’Empoli che dopo cinque minuti trova il primo angolo ed un minuto dopo un contatto dubbio in area ascolana con Krunic a finire giù e tutta la squadra a protestare vanamente. Prende coraggio la squadra di casa intorno al decimo con una paio di discese sulla sinistra ma al quarto d’ora passa l’Empoli con Krunic (in forse) che batte Lanni con uno scavino dopo aver ricevuto un passaggio meraviglioso da Zajc. La gara si incanala su una serie di ripartenze da una parte e dall’altra con poi l’errore nei sedici metri finali che fa sfumare l’azione. Il gioco si ferma a 37’ quando Addae (giustamente ammonito) va con la scarpa sulla testa di Di Lorenzo provocandogli una vistosa ferita. Il primo tempo si va a chiudere con ben quattro minuti di recupero nei quali il possesso è maggiore per i bianconeri ma li difesa azzurra tiene bene andando cosi al riposo sull’ 1-0 per noi. La ripresa si apre sotto il segno del Picchio che nei primi cinque minuti trova due angoli e mette dietro i nostri. Episodio curioso al 12’ quando Krunic viene ammonito per simulazione cadendo al limite dell’area ascolana. Col passare del tempo gli azzurri riguadagnano metri e si rifanno pericolosi come al 20’ quando Zajc, servito da Di Lorenzo, calcia di poco fuori. Un minuto più tardi l’Empoli raddoppia con un gol incredibile di Ninkovic che dai 30metri indovina un pallonetto perfetto, con Lanni fuori dai pali, che si insacca. Il secondo gol non taglia le gambe al generoso Ascoli che prova sempre a ripartire a testa bassa ma dietro funziona tutto a meraviglia tranne che al 31’ quando dietro non si capiscono bene e Ganz con un tiro tutt’altro che irresistibile colpisce il palo con la palla che poi si insacca. Lo stadio di casa spinge il Picchio, l’Empoli bada a far scorrere le lancette dei minuti provando a ripartire in contropiede. Attento Gabriel sull’ultimo contropiede del match che porta al triplice fischio e ad altri tre preziosi punti per gli azzurri. Una vittoria importante, una vittoria di sofferenza.

    LIVE MATCH

    1° Tempo

    0′ – Krunic recupera e parte dal primo minuto. Per il resto stessa formazione di una settimana fa.

    1′- L’Ascoli dà il via al confronto, il lancio di Buzzegoli è troppo profondo per Varela, poi c’è uno scontro con il portiere Gabriel. l’attaccante brasiliano è a terra.

    3′- padroni di casa ancora in dieci per l’infortunio occorso a Varela, azzurri che  come di consueto si affidano ad un prolungato possesso palla.

    4′- Donnarumma se ne va sulla sinistra, il suo tiro viene ribattuto in corner. Dagli sviluppi del primo tiro dalla bandierina per i nostri, Krunic entra in area e cade dopo un contatto con Padella, l’arbitro lascia proseguire fra le proteste dei nostri. Episodio molto dubbio.

    6′- Intanto ristabilita la parità numerica con il ritorno sul rettangolo di gioco di Lores Varela.

    7′- Krunic di prima intenzione a cercare Caputo in profondità anticipato da Glgliotti. Provano i nostri a stanare i marchigiani, il lancio di Bennacer è troppo profondo per Donnarumma, sull’altra sponda Varela viene pescato in posizione di fuorigioco.

    9′- Addae se ne va sulla sinistra, il suo cross viene respinto da Maietta.

    11′- Zajc in verticale per Caputo, fermato dalla chiusura di Bianchi all’interno dell’area bianconera.

    12′- Cross da destra di Mogos con palla direttamente sopra la traversa, si riprenderà con la rimessa dal fondo per gli azzurri.

    13′- Spunto sulla destra di Lores Varela, rientra sul destro Pasqual lo ferma in corner. Martinho spedisce direttamente sul fondo sugli sviluppi del primo tiro dalla bandierina per i padroni di casa.

    15′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Zajc pesca in verticale Krunic, che a centro area anticipa i difensori di casa e supera in uscita Lanni.

    16′- Provano a reagire i padroni di casa, Monachello subisce il fallo da Castagnetti nei pressi della linea mediana del campo.

    18′- Spunto sulla destra di Mogos, fermato fallosamente da Krunic. I marchigiani sospinti dalla curva bianconera provano ad affacciarsi in avanti.

    20′- Consueto possesso palla dei nostri, Krunic prova a mandare in verticale Donnarumma con palla direttamente sul fondo.

    21′- Combinazione Pasqual- Caputo, interviene in chiusura De Sanctis.

    22′- Prova ad andare sulla fascia sinistra Martinho, il brasiliano si porta il pallone oltre la linea di fondo.

    24′- ci prova ancora Martinho, fermato agevolmente da Veseli, sul proseguo dell’azione il cross di Buzzegoli attraversa la nostra area.

    26′- Punizione guadagnata dai padroni di casa, batte Buzzegoli respinge Di Lorenzo, poi Varela spedisce alto.

    28′- Rinvio affannoso di Gabriel su precedente retropassaggio di Maietta.

    30′- Castagnetti prova il passaggio filtrante per Zajc palla che però si perde direttamente fra i piedi di Lanni.

    32′- Arriva il primo cartellino giallo della gara, ne fa le spese Bennacer per fallo su Bianchi.

    33′- Cross di Pasqual da sinistra respinto da Gigliotti a centro area.

    34′- Arriva il primo cartellino giallo anche nelle file nell’Ascoli, fallo di Addae su un giocatore azzurro che non riusciamo a scorgere. Si tratta sicuramente di un infortunio di una certa gravità.

    36′- Il giocatore in questione è Di Lorenzo a terra per lo scontro avvenuto in precedenza, azzurri momentaneamente in dieci, il medico sociale azzurro si occupa delle cure del caso al calciatore dei nostri.

    38′- Arriva il primo cambio negli Ascoli, esce Varela al suo posto Ganz.

    39′- Riprende il suo posto in campo Di Lorenzo, intanto arriva una nuova punizione per i padroni di casa, intervento falloso di Bennacer su Martinho.

    40′- Batte Martinho, la mette dentro in mezzo all’area, respinge Gabriel, l’arbitro comanda la punizione a seguito di uno scontro con Ganz fra le proteste del pubblico di casa.

    41′- Ancora un rinvio incerto di Gabriel su suggerimento di Veseli, poi Castagnetti libera.

    43′- Ultime fasi di questa prima frazione con il possesso palla dei nostri nella nostra metà campo.

    44′- Cross di Monachello da destra libera l’area Castagnetti.

    45′- Saranno 4′ di recupero per le numerose interruzioni di questa prima frazione.

    46′- Mogos prova a imbeccare Monachello, anticipato da Veseli che prolunga per Gabriel ancora incerto nel rinvio.

    47′- Prova ad andare sulla sinistra Martinho, il brasiliano si trascina il pallone oltre la linea di fondo.

    48′- Lancio di De Sanctis, sponda di Monachello, libera Maietta, poi Ganz prova ad innescare Martinho con palla fra i piedi di Gabriel.

    49′- Si va al riposo con gli azzurri in vantaggio per 1-0 per effetto del gol firmato da Krunic su assist di Zajc. Gara con semplice di fronte ad un’avversario modesto ma che sta mettendo il confronto sui piani della corsa e agonismo.

    2° Tempo

    0′ – Sarà un secondo tempo sicuramente difficile nel quale l’Empoli dovrà mettere dentro la netta qualità in più rispetto agli avversari per portare a casa i tre punti.

    1′- L’Empoli dà il via alla ripresa, subito un cambio per i bianconeri : è uscito Addae al suo posto Carpani. Subito una punizione per i nostri, batte Castagnetti con palla direttamente in area controllata agevolmente da Lannni.

    3′- Fuorigioco di rientro di Monachello, punizione per gli azzurri all’altezza dei 30 metri dalla porta di Gabriel.

    4′- Terzo cartellino giallo della gara, ne fa le spese Castagnetti per fallo su Ganz.

    5′- Martinho lascia proseguire Carpani anticipato da Veseli in corner. Sugli sviluppi del secondo corner ci prova Monachello, Gabriel mette in angolo.

    6′- Carpani prova a metterla in mezzo Gabriel respinge con i pugni in tuffo.

    8′- Martinho va via a Di Lorenzo il suo esterno sinistro in mezzo all’area respinto da Pasqual.

    9′- Intervento falloso di Gigliotti su Donnarumma. Punizione per i nostri nella propria metà campo.

    10′- Ripartenza azzura con Bennacer a cercare Donnarumma, il suo cross di perde direttamente sul fondo.

    12′- Azione avvolgente dei nostri con Bennacer a cercare Krunic, che cade al limite dell’area l’arbitro lo ammonisce per simulazione.

    13′- Bella chiusura di Maietta su Monachello servito da un cross di Carpani.

    15′- Krunic per Donnarumma fermato da Gigliotti con palla che viene toccata per ultimo proprio dall’attaccante di Torre Annunziata.

    16′- Primo cambio per gli azzurri, esce Donnarumma al suo posto Ninkovic.

    17′- Cross di Carpani da sinistra, sponda di Monachello per Ganz anticipato da Veseli.

    19′- Ultima i cambi Serse Cosmi, esce Mogos al suo posto Clemenza.

    20′- Di Lorenzo va via sulla destra per Zajc con palla sul fondo.

    21′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Ninkovic gran tiro con il destro di Ninkovic con palla che scavalca Lanni e si infila alle sue spalle.

    23′- Azzurri in controllo della sfera e del confronto in questa fase mentre monta la contestazione della curva dell’Ascoli all’indirizzo della società marchigiana.

    25′- Ancora un fallo sui nostri, stavolta lo commette Bianchi ai danni di Pasqual.

    27′- Brutto intervento di Martinho su Ninkovic, proteste della panchina azzurra. Ne fa le spese Mauro Marchisio preparatore dei portieri, che viene allonanato dal direttore di gara.

    28′- Bella chiusura di Castagnetti su cross proveniente da destra, poi Zajc pulisce la sfera con maestria.

    31′- La riapre Ganz, cross da destra di Bianchi, e in mischia controlla e con il destro manda la palla alle spalle di Gabriel dopo aver toccato il palo.

    33′- Secondo cambio per i nostri, esce Zajc al suo posto Lollo. Gli azzurri passano al 4-3-2-1.

    35′- Arriva il giallo per De Santis, fallo commesso su Caputo nella linea mediana del campo.

    36′- Cross da sinistra di Buzzegoli con palla deviata di testa sul fondo da De Santis.

    38′- Intervento molto deciso di Clemenza su Di Lorenzo, punizione per i nostri. Si è accesa la gara in questo finale. I marchigiani mostrano di credere al pareggio.

    40′- Arriva il cartellino giallo per Ninkovic per fallo commesso su Gigliotti. Sul proseguo dell’azione ci prova Carpani dalla lunga distanza con palla sul fondo.

    42′- Spunto di Martinho sulla sinistra, il suo cross di perde direttamente sul fondo.

    43′- Punizione per l’Ascoli, Clemenza viene fermato fallosamente da Di Lorenzo. Sugli sviluppi della battuta del piazzato, Pasqual allontana in corner.

    44′- Ultima i cambi anche Andreazzoli esce  Bennacer al suo posto Luperto.

    45′- Assegnati 3′ di recupero.

    46′- Ninkovic viene pescato sulla corsia destra ma inspiegabilmente si ferma e poi viene rimontato da Bianchi.

    47′- Martinho prova a pescare in area Ganz, provvidenziale l’uscita di Gabriel.

    48′- Ultimo assalto dei marchigiani, cross di Martinho, sponda di Gigliotti per Clemenza, il quale da buona posizione prova la girata e per nostra fortuna conclude malamente sul fondo.

    49′- Termina al “Del Duca” con il successo degli azzurri per 2-1 per effetto delle reti di Krunic e Ninkovic, la rete di Ganz ha reso il finale appassionante, comunque è arrivata la quinta vittoria dell’Empoli.

    64 Commenti

    1. Complimenti a Di lorenzo grande cuore ,nonostante una bruttissima botta e voluto rimanere in campo , i tifosi azzurri non dimenticano chapeau

      • Ma perché “in vantaggio per sbaglio”?…ma perché sempre così distruttivi?
        L’importante era segnare presto, e dopo un quarto d’ora l’abbiamo fatto.
        Sapevamo che contro l’Ascoli non sarebbe stato facile, e infatti non lo è…ma per il momento stiamo portando a casa i tre punti, e questa è l’unica cosa che conta

      • Il Frosinone ha fatto metà campionato così. ….. al momento l’Ascoli non è stato mai pericoloso ….. Non si può sempre vincere 4-0, comunque oggi basta vincere …. Il resto sono discorsi al vento ….

        • Si i campionati si vincono così….ma oggi non è stata un gran partita anzi …dirlo dopo tantissimi elogi ad Aurelio e la squadra è solo correttezza. Se vai a vedere Alla fine non abbiamo mai tirato in porta oggi …perciò vinto e fine perfetto ma non soddisfatto

    2. Bennacer e Pasqual fino ad ora impresentabili, non hanno azzeccato un passaggio nemmeno per sbaglio è il primo ha rischiato anche un rosso stupido

    3. Vittoria più importante di quanto si possa immaginare…e tutt’altro che scontata… Ora i vari Andre, Dipped, AO e compagnia bella possono andare a fare un giretto…pensare di andare ad Ascoli a maramaldeggiare non solo è da superbi e spocchiosi, ma anche da pessimi conoscitori di calcio…lo sanno anche i sassi che quello marchigiano è un campo difficile e che giocavamo contro una squadra che si chiude e la butta sul fisico… Per vincere un campionato ci vuole anche cinismo

    4. Oggi di buono il Ns risultato ma sopratutto quello di Bari ….bo…gli ultimi 20 minuti di oggi sembrava l Empoli di Vivarini …e giocavamo contro il nulla assoluto . vinto fine ✅

    5. …del “finale appassionante” ne farei anche volentieri a meno, quando in gioco c’è la mia città. Ad ogni modo, bene così. Sapevo che, inevitabilmente, dopo due gare come Bari e Palermo, tanta gente in città avrebbe storto la bocca ad una nuova gara un po’ più sottotono (però, lasciatevelo dire senza pigliarla a male, siete pallosi :-)) ma i campionati si vincono anche così.

    6. Bene abbiamo vinto.. ma per me non si è convinto.. questa squadra ha bisogno di non perdere il filo.. andreazzoli devi insistere con allenamenti giornalieri.. e con meno giorni di riposo… donnarumma oggi non mi è piaciuto… comunque abbiamo vinto.. già da domani dobbiamo pensare al parma.. forza empoli sempre vincitore…

    7. e’ logico….vai a giocare su un campo di una disprerata e la mettono sul piano dell’aggressività e del pressing….e quindi difficile giocare una partita brillante….Lo avevo previsto quando ho detto che esprimere il nostro gioco è molto più facile contro squadre che comunque se la vogliono giocare……Comunque sul goal preso nessuna colpa del portiere ,piuttosto si può notare il non arrivare di Maietta su quella palla.Un goal del tutto casuale come lo è stato forse quello di Ninkovic….ma ne sapremo di più da lui.Non abbiamo disputato forse la nostra miglior partita,ma la squadra ha dimostrato compattezza e determinazione di voler portare a casa il risultato….Ogni tanto….le grandi squadre….fanno così!Si chiama cinismo!

        • ….ma cosa avrebbe sbagliato Gabriel….per saperlo ..sul goal secondo voi ? E tutte le azioni iniziate a palla bassa con i piedi che ti permette di partire pulito….le uscite dove mi sembra che sia perfetto e deciso …vedi quella in mezzo all area a 1minuto dalla fine. …bo

          • Non ha bloccato un pallone alto, li ho contati lo giuro, nemmeno uno. Anche quelli più elementari. Sul gol si è fatto uccellare clamorosamente e con i piedi, almeno a me, da 0 sicurezze. Se per te un buon portiere è quello che fa la prima cosa giusta dopo 93 minuti bloccando un pallone basso va bene

    8. Non si può giocare così gli ultimi minuti! A Ninkovic nessuno ha insegnato che bisogna tenere palla e non buttarla via e che si deve correre fino alla fine.

      • No….ma gli hanno insegnato a crossare e fare goal…..E NON MI PARE POCO VISTO CHE L’ 1-0 NON ERA DEL TUTTO RASSICURANTE.Per il poco spazio che ha avuto fino ad oggi(logico visto chi ha davanti)…ha segnato 4 goal e non sono pochi….E’ vero anche che al 91′ doveva tener palla e non fare quel cross inutile e lento.Ma oggi è stato il suo goal a portare i 3 punti….soprattutto il suo goal…..Donna e Ciccio son stati marcati ad uomo ed è logico che fosse così visto che era l’unica maniera per l’Ascoli di cercare di non prendere goal!

        • ragazzi Ninkovic teniamocelo stretto.Se non lo avete capito…è il giocatore più tecnico che abbiamo.Stoppa alla perfezione qualsiasi pallone gli venga incontro ed ha un tocco sopraffino.Se fosse nostro e corresse un pò di più sarebbe quasi da far giocare al posto di Zajc.

          • Bono bono per carità non facciamo paragoni fuori luogo…..Zajc fa goal su punizione,fa goal tirando da fuori,fa goal tirando…da dentro(area)corre,torna a centrocampo a prender palla,riesce anche a contrastare ogni tanto l’avversario e comunque rientra anche a dare una mano nella nostra metà campo,ma soprattutto è al suo ottavo assist-goal.Quindi pur rispettando la tecnica di Ninkovic(ma perchè ti sembra che Zajc sia da meno?)….lì dietro alle punte ci sta bene Zajc e ci sarebbe stato meglio anche se non era nostro.

            • oggi Zajc ha comunque sbagliato molto.Produce tanto ma sbaglia anche tanto.In questo deve crescere ancora molto.Ninkovic ,anche se indolente e zingaro quanto vuoi,con la testa giusta sarebbe un giocatore da A piena..Son punti di vista,chiaro,ma a me piace molto come giocatore e credo che col Magister stia cambiando anche un pò di testa..

            • Sta migliorando perché ha capito che davanti non si puo’ far accomodare in panca nessuno dei due giocatori che hanno segnato ben 32 goal.Prima,proprio perché viene dalla A(MA ANCHE Lì NON HA GIOCATO CHE POCO)probabilmente non accettava la cosa.Di sicuro a suo favore va detto che non è facile giocare al massimo senza aver la possibilità di partire dal primo minuto per almeno 4 o 5 partite consecutive.Zajc gioca a tutto campo e non si limita a fare il trequartista che se ne sta tra il centrocampo e l’attacco ed è logico che ogni tanto possa sbagliare qualcosa…..Quello che fa di positivo in campo te l’ho gia detto nel commento appena sopra il tuo e se dici che deve crescere ancora molto vuol dire che appena sarà cresciuto molto come dici te…..fra lui e Ninkovic….ci sarà un abisso…..con tutto il rispetto per Ninkovic naturalmente!Comunque in ogni caso Ninkovic alla fine del campionato se ne tornerà a Genova,visto che per rimanere ad Empoli dovremmo sborsare 4 milioni di euro per farlo nostro alla fine di questo prestito.

    9. Ricordo a tutti che perfino il Barcellona ogni tanto vince a cxxlo e sempre ogni tanto perde. Ai ragazzi bisogna dire BRAVI anche oggi che hanno portato a casa un risultato importantissimo. Con VIVARINI questa partita si sarebbe persa. Avanti la prossima.

    10. Trombate ragazzi miei, trombate…e scioglietevi ogni tanto…tra poco protesterete per davvero ogni volta che non vinciamo con 3 goal di scarto…la ridicolizzare ha un limite

    11. O ragazzi…ma di calcio masticate un pò o non ci capite una mazza?Ma avete visto a centrocampo l’Ascoli che densità faceva?Non era facile giocare nel mezzo con un blocco sistematico di almeno 6 giocatori.Il primo gol non è affatto nato x casoa da un pallone spettacolare di Zajc.Chiaro che oggi molti,a parte Castagnetti e Di Lorenzo,suonato come un tamburo da avversari quasi sempre graziati da un arbitro dall’operato quantomeno dubbio.Più che altro i vorrei chiedere a difensori di Vivarini quale sarebbe stato il risultato di partite come Avellino o Salerno se avesse fatto i cambi del Magister di stasera?Non vi azzardate nemmeno a dire qualcosa contro il mister perchè se avessimo avuto lui da inizio stagione avevamo la seconda a 10 punti..

    12. Bisogna dare merito anche all’Ascoli di aver giocato una partita maschia e determinata….ma d’altra parte c’era da aspettarselo…..vai sotto di un goal e per cercare il pareggio devi mettere in campo l’anima,visto che non puoi mettere le doti tecniche…..e in fondo c’era da aspettarselo comunque….visto che prima della partita erano(e sono)in piena zona retrocessione e che anche un punto per loro sarebbe stato oro colato.Non sono partite facili e in diversi nei giorni scorsi lo avevamo detto….e così è stato….L’unica cosa di cui mi rammarico e sentire critiche sul gioco espresso….SIAMO PRIMI E C’E’ SEMPRE DA OBIETTARE QUALCOSA.Abbiamo anche sofferto ma alla fine abbiamo dimostrato di SAPER SOFFRIRE QUANDO OCCORRE.E la cosa unita al saper giocare di fino….ci porterà lontano.5 VITTORIE DI FILA….SOLO UN GRAZIE RAGAZZI!

    13. Andate al franchi , al meazza alla gobbentus stadium …via via non vi vogliamo …sempre e solo Forza Empoli

    14. Nicola Di lorenzo suonato come un tamburo da avversari e graziato dall’arbitro??…e te saresti quello che capisce di calcio??..la presunzione offusca la mente e la vista…roba da matti..

      • Si vede allora che io non capisco il calcio ma tu non capisci l’Italiano.Ho detto che Di Lorenzo l’han sonato come un tamburo ed i loro ammoniti sono stati molto meno dei nostri.Inoltre ho detto che Castagnetti e Di Lorenzo son quelli che mi son piaciuti di più mentre gli altri hanno reso meno rispetto alla media delle partite precedenti..sveglia!!!

    15. Gabriel è un ottimo portiere è sono convinto che è stata un ottima scelta da parte della società.. ma tutti quei mesi passati in tribuna al meazza pesano sul rendimento odierno del ragazzo.. marchisio ci deve lavorare sul fraseggio in area per ora.. e anche sui tiri in abbozza mai la presa.. sembrando un p o goffo.. questo è indice di non avere il ritmo partita.. ma è arrivato da pochi giorni e avrà il tempo di migliorare.. forza gabriel e forza empoli…

    16. Primi ,nonostante l handicap del Viva per un girone ,il Corsi dimostra di saperne piu’ di tutti c e’ poco da fare , chapeau!

    17. Ero molto critico fino all’arrivo del nuovo allenatore ma dalla sua seconda partita da mister non posso e nn possiamo criticare nessuno.
      5 vittorie e un pareggio e siam primi cosa vogliamo di più?!?!????

    18. PRIMI ….TIÈ !!!!
      In c..o al comune, alla coop, al comitato del no allo stadio, all’atletica, a que 5 rintron..i di legambiente, a tutte le nanacce depresse e a tutti gli strisciati che ci odiano !!!!
      TIÈ TIÈ e RI TIÈ !!!!!!!! Brutti gufacci

    19. Vincere partite come questa testimonia che ormai la mentalità è vincente, amici. Che siamo in grado di vincere dando spettacolo e che siamo in grado di vincere soffrendo e lottando.
      Son più contento stasera che co’ i’Palermo. Un ve lo mando a dire.

      • 🤫shhhhhhh c’hai triturato con la Bellucci di là… ora non ti do’ io tregua di qua!! Se ci saranno dei vincitori, non salirai su quella carrozza festeggerai senza averne diritto! A te la B non piace, ormai c’hai il palato fine!! Clay sei anziano ricorda la coerenza!!

    20. Sostina e 4 cojonz da 5 partite che non commentono gli altri 2 si perché stavolta non si è vinto con 4 gol di scarto 🙂

    21. E’ sparito S’ostina ma son usciti fuori i suoi poveri discepoli, poi alla prima sconfitta (speriamo il più tardi possibile) riapparirà lui in persona come d’incanto 😀

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here