calzonaL’addio di Maurizio Sarri ad Empoli è anche l’addio di due collaboratori, portati dallo stesso mister, che in questi anni hanno contribuito notevolmente al grande lavoro che ha dato i frutti che sono sotto gli occhi di tutti. ma lasciano anche due persone, diverse nel carattere tra di loro, che anche dal punto di vista umano hanno dato davvero tanto.

Si tratta del tecnico in seconda, Francesco Calzona e del giovane preparatore atletico Francesco Sinatti.

 

Calzona, amico fraterno di Sarri, è arrivato ad Empoli nell’estate del 2012, assieme allo stesso tecnico con il quale aveva già condiviso altre esperienze. Uomo che lavora quasi 24 h al giorno, quasi da non avere vita privata (come spesso, ridendo, diceva lui), prezioso nel lavoro delle palle inattive ma anche in quello dei vari montaggi dei filmati che servono per analizzare gli avversari. Scherzando, con lui c’è sempre stato un rapporto davvero gioviale, gli si diceva che avrebbe avuto un futuro nel cinema, come montatore, qualora fosse andata male col calcio.

Sinatti è invece arrivato un anno dopo. Affiancato al “padrone di casa” Selmi è stato davvero prezioso nel recupero degli infortunati e nella co-gestione di tutto il lavoro atletico.

I due seguiranno Sarri nella sua prossima esperienza.

 

Dovrebbe invece essere confermato in toto il resto dello staff, da Giovanni Martusciello (collaboratore tecnico) a Mauro Marchisio (preparatore dei portieri) al già già citato Claudio Selmi (preparatore atletico).

Dovrebbe rimanere in azzurro anche Simone Bonomi, altro collaboratore tecnico, voluto da Sarri ma che potrebbe restare un’altra stagione ad Empoli. Molto dipenderà dal nuovo mister.

 

Alessio Cocchi

9 Commenti

  1. In poche persone si son rese conto che l Empoli è sempre stato in salute e con un infermeria pressoché vuota.

    Tanto il merito dei preparatori …

    Al loro lavoro …

    E ancora Grazie Grazie Grazie Grazie !!!

  2. Non voglio fare il gufo ma Sinatti è una grave perdita.

    Il grande problema di Selmi è sempre stato il buco invernale con un calo fisico disarmante per riprendere poi in primavera, problema che dall’arrivo di Sinatti è sparito, negli ultimi 2 anni abbiamo mantenuto una giusta forma per tutta la stagione senza alti e bassi, speriamo che il buon Selmi abbia imparato la lezione

  3. è anche merito loro di questi 3 anni spettacolari …giocare 3 anni sempre con i soliti , utilizzando sempre gli stessi 13-14 giocatori è un grande risultato …un grande in bocca al lupo a Francesco Calzona veramente un grande professionista e sempre disponibile

  4. Sinatti é una perdita estremamente importante. L’integrità di levan in questa stagione é frutto anche del suo lavoro. Rammento a tutti l’epoca sorbello con le famose bandellette.

  5. Ciao mister Calzona,mi mancherà’ tanto il nostro 5 ,quando scendevi dal pullman,la domenica,sempre sorridente,Cari in bocca al lupo a voi tre,ve lo meritate!!!!!grazie mister !!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here