AvellinoAVELLINO     1

 

MantovaMANTOVA     1

 

AVELLINO – Avellino e Mantova hanno pareggiato per 1-1 nel posticipo della 29esima giornata del campionato di serie B. Irpini in vantaggio con Sforzini al 14′ del primo tempo. Pareggio per i lombardi, sempre nella prima frazione, di Locatelli al 31′.

 

Finisce in parità (1-1) il delicato e acceso posticipo del 29° turno tra Avellino e Mantova andato in scena al Partenio. La divisione della posta, poco soddisfacente soprattutto per i padroni di casa, è sancita dalle reti di Sforzini per gli irpini e di Locatelli per i lombardi.
tensione tra avellino e mantova
Campilongo che deve fare a meno degli ancora convalescenti Gazzola, Ghomsi, Defendi, Babù e De Zerbi propone un 4-2-3-1 che in fase offensiva prevede Ciotola, Koman e Pepe a sostegno dell’avanzato Sforzini. Identico modulo tattico per Somma che privo degli infortunati Bellodi, Tarana e Notari e dello squalificato Corona si affida alle spalle di Godeas unica punta al trio Sedivec, Locatelli e Caridi.

Il match entra nel vivo al 14’ con il vantaggio dei padroni di casa siglato di testa da Sforzini sugli sviluppi di un traversone dalla sinistra di Dettori. Il Mantova avrebbe già al 19’ l’opportunità per riportarsi in parità con Godeas: l’avanti virgiliano, servito ottimamente dalla sinistra da Sedivec, spedisce sul fondo da favorevole posizione. Un minuto più tardi Sedivec chiama in causa Gragnaniello con una conclusione da fuori area. Sul ribaltamento di fronte Handanovic smanaccia in corner un tentativo di pallonetto effettuato da Ciotola. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina Sforzini non riesce da pochi passi ad inquadrare lo specchio della porta ospite. Il Mantova perviene al pareggio al 31’ con Locatelli che sfrutta una sponda di Godeas per superare con un rasoterra di sinistro Gragnaniello. Una rete che scatena proteste in campo e sugli spalti per la presunta mancanza di fair-play dei virgiliani che avevano proseguito il gioco con Doudou a terra. Campilongo sostituisce Pecorari con Cosenza. L’Avellino si getta con determinazione in avanti. Handanovic al 37’ si riscatta per la mancanza di reattività manifestata in occasione del gol di Sforzini opponendosi ad una violenta conclusione da fuori area di Koman. Prima dell’intervallo (45’) Ciotola, sugli sviluppi di una bella incursione di Koman, fallisce una ghiotta occasione.

Alla ripresa del gioco il Mantova si presenta con Rizzi al posto di Sacchetti. Il complesso di Somma si rende pericoloso al 60’ con Godeas che si vede deviare in angolo da Gragnaniello una sua battuta da distanza ravvicinata. Due minuti più tardi Aubameyang che poco prima aveva preso il posto di Ciotola incorna incredibilmente a lato un bel traversone dalla sinistra di Koman. Il confronto dai contenuti agonistici decisamente elevati cala, comprensibilmente, d’intensità con il passare del tempo. Al 79′ il direttore di gara, su segnalazione di un assistente, annulla per fuorigioco una rete di Vasko spegnendo sul nascere il boato di gioia del Partenio. La compagine di Campilongo ci crede sino all’ultimo: Handanovic all’85’ evita il 4° k.o. consecutivo della sua squadra opponendosi ad una conclusione di Aubameyang.

 

(Fonte: gazzetta.it – datasport.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here