Parte bene per l’Italia il mondiale brasiliano. Gli azzurri superano l’Inghilterra con il punteggio di 2-1. Al 35′ del primo tempo vantaggio degli azzurri con l’ex Empoli Claudio Marchisio: velo di Pirlo e botta da fuori del centrocampista juventino che si infila all’angolino alla destra dell’estremo difensore britannico. Ma la gioia del gol dura solo due minuti: bastano 180 secondi agli inglesi per pareggiare; giocata di Rooney e tap-in vincente di Sturridge con Sirigu (schierato al posto dell’infortunato Buffon, ndr) che nulla puo’. Gli inglesi premono, ma negli ultimi sessanta secondi della prima frazione l’Italia meriterebbe ampiamente di chiudere in vantaggio; Balotelli costringe Jagielka, con Hurt battuto, ad un miracoloso salvataggio sulla linea, Candreva invece coglie un palo clamoroso.

Secondo tempo – Cinque minuti e l’Italia torna in vantaggio. Candreva lavora un buon pallone a destra e Balotelli piazzato sul secondo palo di testa appoggia in rete. Ora e’ l’Inghilterra a dover fare la partita e l’Italia cerca di far male in contropiede. Prandelli manda in campo anche Immobile al posto di Balotelli: l’attaccante azzurro e’ fresco e contribuisce affinche’ la propria squadra riesca a riacquistare metri in campo. L’Inghilterra ci prova con un paio di punizioni, poi in pieno recupero e’ l’Italia ad andare vicina al tris con una straordinaria punizione dai 30 metri che si stampa sulla traversa. Dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio finale.

Nell’altra sfida del girone la Costa Rica ha sorprendentemente battuto l’Uruguay con un clamoroso 3-1.

Gabriele Guastella

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here