Gaston Brugman, alla vigilia del match con il Sassuolo, è stato contattato dai colleghi di “Tuttomercatoweb” per sentire il polso della situazione da uno dei protagonisti del match di questa sera al “Braglia”. Non è ovviamente mancata la domanda sul futuro.

 

Questa l’intervista rilasciata dal fantasista uruguagio:

 

Brugman, pronti per sfidare il Sassuolo?
“Sicuramente lo siamo di più rispetto a tre settimane fa. Sappiamo di poter lottare con tutti”.

Dall’Empoli ci aspettavamo di più.
“All’inizio avevamo altri obiettivi. Ma la partenza è stata negativa, abbiamo cambiato tutto. Inclusi i traguardi che ci eravamo prefissati. Il campionato di B è difficile, ci è toccato lottare per la salvezza. Ma stasera ce la giochiamo: ora sono tutte finali”.

Con il ritorno di Aglietti avete trovato i giusti equilibri.
“Quando si cambia mister diventa tutto difficile. Con Aglietti andiamo bene. Certo, cambiare tre allenatori non è bello. Abbiamo capito che il problema non era il mister. Aglietti ci conosce, ha tanta grinta”.

E lei, come valuta la sua stagione?
“Sono stato fuori tre mesi per un infortunio alla schiena, ma ora sto crescendo principalmente sul piano mentale”.

Si sente pronto per la serie A? Il suo agente l’ha consigliata al Napoli.
“Devo ancora dimostrare tanto, imparare. Sono ad Empoli per questo”.

La sua squadra del cuore?
“Il Penarol”.

Troppo facile. E in Italia?
“(ride, ndr). Guardo gli uruguaiani in giro per i vari campionati. Quindi cambio squadra ogni anno (sorride, ndr). Tifo Ramirez, Hernandez, Forlàn, Cavani e Gargano che mi piace da morire perché corre come un matto. Con Gastòn il Bologna sta facendo un grande campionato”.

Hernandez, Cavani o Ramirez: con chi le piacerebbe giocare in futuro?

“Con tutti e tre insieme (sorride, ndr). Ora mi piace Cavani, ma Ramirez sta facendo un grande campionato, non mi sono allenato con lui ma lo vedevo sempre al Penarol. Vorrei giocare con tutti e tre”.

In che squadra?
“In Nazionale (sorride, ndr). Ovviamente io lavoro per andare in serie A. In futuro mi piacerebbe giocare nel Penarol”.

E il suo compagno, Daniele Mori, è pronto per l’Udinese?
“Sì, è migliorato. Dani è un buon difensore, che può ancora crescere. Direi proprio di sì, è pronto per l’Udinese”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie A | Probabili formazioni 24-25 marzo 2012
Articolo successivoWeek end giovani – Le gare del 24 e 25 marzo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. ahhh,ahhh.e’vero ighli,adesso al napoli ha iniziato a giocare qualche partita e si va al napoli,siamo sotto scacco da mino,ti rendi conto?? ma anche perilbene del ragazzo,lasciatelo,come gli altri giovani,lavorare in pace

  2. A sentire certe interviste e domande mi viene soltanto da dire : la società comanda anche i giornali ad Empoli !!!!
    Ma vi rendete conto che questo pseudo giocatore del futuro non ha mai fatto una partita intera in serie B e parlate di lui come un campione affermato ?
    Ma chi se lo fila questo Brugman per l’Italia?

  3. ma che scherzi davvero??? ultimo commento sulla partita col bari,a fronte diuna prestazione,secondo me e secondo molti altri presenti al castellani,senza infamia e senza lode,da parte del ragazzo,recita… l’uruguagio mostra come in altre circostanze i suoi numeri chesono fuori dall’ordinario,dando qualita’ e geometrie,dialoga bene con le punte…cioe’ avere al castellani cristiano ronaldo,messi,maradona e non ce se siamo accorti…..poi ognuno vede cio’ che vuole vedere e’ chiaro,ma lasciatelo tranquillo,fatelo crescere e poi non bruciamo la tappe.cosa ne pensi ighli o usualemi,o sam?????

  4. Brugman ha tutte le qualità per diventare un buon giocatore… Pero’ andiamoci piano, siamo arrivati a parlare di serie A e addirittura della nazionale..
    Questo ragazzo deve crescere piano piano, e deve cercare di migliorare partita dopo partita ed adesso deve ( insieme agli altri) pensare di salvare l’Empoli!!!!!

  5. questo è un grande giocatore, ci si rammenterà tra due/tre anni…e il contratto non lo rinnova ed haimè devo dire che male non fa. faccio la premonizione, stasera segna!

  6. “ Devo ancora dimostrare tanto, imparare. Sono ad Empoli per questo ”. Basterebbe questa frase per far capire che tipo di ragazzo è Brugman. Caro Andrea60, qui nessuno parla di campione affermato. La strada è lunghissima. Però se sei attento ai suoi comportamenti durante gli allenamenti,la sua classe , saggezza tecnica e personalità, magari capiresti che abbiamo un ragazzo di grandissimo avvenire. Se sei un tifoso dell’Empoli, dovresti essere orgoglioso di questo ragazzino. Ti ricordo che è un 92.

  7. Concordo avrebbe ancora tanto da dimostrare ma mi sa che non lo farà nell’Empoli.
    A Giugno vendiamo la metà e poi si conserva per tutta la stagione in attesa di passare alla nuova squadra…
    Fabbrini docet!

  8. io credo che il ragappo coi piedi e la testa buona l empole cè l ha e si chiama SAPONARA RICCARDO 1991.VAI SAPO

  9. Raga, piano a dire che è un fenomeno…..per ora ha dimostrato poooho, e poi basta con questi fenomeni che dopo 3 partite sembrano Messi e poi appena se ne vanno non si sentono più……fare qualche anno in + a Empoli farebbe comodo alla societa’ e loro!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here