Champions e Europa League: le italiane in Europa

Champions e Europa League: le italiane in Europa

Entrano nel vivo le competizioni continentali per club. In settimana si sono giocate le partite della prima giornata del Primo Turno di Champions League ed Europa League. In campo sette formazioni; le tre di Champions (Inter, Roma e Milan) e le quattro di Europa League (Sampdoria, Palermo,&nbsp

Entrano nel vivo le competizioni continentali per club. In settimana si sono giocate le partite della prima giornata del Primo Turno di Champions League ed Europa League. In campo sette formazioni; le tre di Champions (Inter, Roma e Milan) e le quattro di Europa League (Sampdoria, Palermo, Napoli e Juventus).

 

CHAMPIONS LEAGUE – Il Milan, inserito in un girone di ferro con Ajax, Real Madrid e Auxerre, regola quest’ultimi con un perentorio 2-0 firmato da una promettente doppietta dello svedese Ibrahimovic. L’ex di Juve ed Inter si concede poi un dopopartita caldo togliendosi qualche sassolino dalle scarpe attaccando in diretta tv l’ex Ct della Nazionale Italiana Arrigo Sacchi. Rossoneri in testa al girone insieme al Real, che nell’altra sfida ha superato l’Ajax per 2-0. Nel prossimo turno il Milan vola in Olanda.

 

L’Inter soffre in Olanda ma alla fine strappa un importante pareggio in casa del Twente, campioni d’Olanda in carica. Finisce 2-2 con i gol nerazzurri di Sneijder ed Eto’o. Per gli olandesi i gol di Janssen e la sfortunata autorete di Milito.

 

Infine la Roma che, tra mille polemiche Totti-Ranieri, subisce una bruciante sconfitta in casa del Bayern Monaco per 0-2. I gol tedeschi, entrambi nel secondo tempo, di Muller e Klose.

 

EUROPA LEAGUE – Brutta Juventus che pareggia 3-3 in casa contro il Lech Poznan, rischiando anche la sconfitta. I gol bianconeri sono di Chiellini (doppietta) e di Del Piero.

 

Il Palermo viene sconfitto 3-2 a Praga contro lo Sparta Praga. A determinare la sconfitta dei rosanero è stata soprattutto la pessima prestazione della difesa. Gol dei rosanero firmati da Maccarone ed Hernandez.

 

Il Napoli di Mazzarri invece non va oltre il pari interno per 0-0 contro l’Utrech.

 

Infine la Sampdoria, sicuramente la squadra più convincente delle quattro formazioni d’Europa. I blucerchiati pareggiano 1-1 sul difficile campo del PSV Eindhoven, cullando fino al 90′ il sogno di vincere in Olanda, cioè fino a quando il PSV non pareggia il gol blucerchiato realizzato da Cacciatore. L’unica colpa della Samp è stata quella di chiudersi troppo, ma comunque il pareggio era il risultato più giusto anche perchè gli olandesi hanno giocato bene.

 

Gabriele Guastella

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy