Champions League – L’Inter vince con… brivido

Champions League – L’Inter vince con… brivido

L’Inter travolgente contro il Tottenham, nella prima parte dell’incontro di questa sera al Meazza, trema nel finale quando, per un evidente calo di concentrazione, permette agli inglesi di rimontare e sfiorare un clamoroso pareggio. Nella terza giornata della fase a gironi di Champions L

L’Inter travolgente contro il Tottenham, nella prima parte dell’incontro di questa sera al Meazza, trema nel finale quando, per un evidente calo di concentrazione, permette agli inglesi di rimontare e sfiorare un clamoroso pareggio. Nella terza giornata della fase a gironi di Champions League, partita a due facce: avvio devastante della formazione di Benitez al cospetto della malcapitata formazione inglese già sotto di tre gol dopo 15’ e in 10 per l’espulsione del portiere Gomez, avvenuta già in occasione del secondo gol. Peccato per la dormita finale, quando i nerazzurri si rilassano e Bale può concretizzare la sua tripletta. Nell’Inter doppietta per Eto’o e gol di Zanetti e Stankovic.


Benitez conferma la
stessa formazione di Cagliari con Biabiany, Sneijder e Coutinho a supporto di Etòo riferimento più avanzato; Pandev va in panchina. Redknapp preferisce in avanti Crouch a Pavlyuchenko; assente lo squalificato Van Der Vaart.

L’Inter sblocca il match dopo appena 2’: Coutinho appoggia per Eto’o, palla lunga a sinistra dove arriva capitan Zanetti che in diagonale insacca. All’8’ Gomez atterra Biabiany lanciato a rete e Skomina indica il dischetto; l’arbitro estrae il cartellino rosso per il difensore Ekotto, ma su segnalazione del giudice di porta espelle giustamente il portiere Gomez; il sacrificato è Modric che lascia il posto al nostro Cudicini che deve subito inchinarsi all’esecuzione di Eto’o. Al 14’ arriva già il tris: Eto’o scambia con Stankovic che dal limite elude la marcatura di Huddlestone con una finta e con un destro indirizzato all’angolino infila ancora Cudicini. Al 25’ altra occasione per l’Inter: Lucio serve Stankovic, Cudicini respinge e sul rimpallo Etòo non trova la porta. Al 27’ girata al volo di Stankovic manda alto sopra la traversa. Al 28’ si vede anche il Tottenham con Crouch che servito da destra da Lennon manda di testa alto sopra la traversa. Al 35’ il 4-0: Coutinho serve in area sulla sinistra Eto’o che supera Cudicini in uscita; il portiere riesce solo a toccare. Al 43’ doppia conclusione di Maicon sul quale si oppone ottimamente Cudicini. È un autentico tiro al bersaglio.

La ripresa comincia con l’infortunio di Stankovic; il centrocampista serbo si fa male da solo e deve lasciare il campo a Santon. Al 7’ il Tottenham accorcia le distanze: Bale fa praticamente tutto da solo, avanza palla a piede per 50 metri sulla sinistra e infila Julio Cesar con un diagonale sul secondo palo. Al 9’ Cudicini si oppone in angolo a una conclusione insidiosa di Santon. Al 18’ Cutinho tira debolmente in area da ottima posizione. Il resto è pura accademia fino al secondo gol di Bale al 45’, praticamente identico al primo. Al 46’ Lennon recupera palla, serve ancora Bale che segna ancora con il solito tiro nello stesso angolino.

BENITEZ – “Sono contento per il risultato finale, è l’unica squadra italiana che ha vinto. E’ importante. Ma non sono contento per il secondo tempo, abbiamo perso in intensità’’ Cosi’ Rafa Benitez commenta ai microfoni di Sky. Forte del 4-0 della prima frazione dell’incontro Benitez ammette di aver ‘’gestito’’ la partita pensando anche al campionato, dove sembra che i nerazzurri fatichino di più. ‘’La squadra e’ forte anche in campionato – spiega il tecnico spagnolo -. In Champions c’e’ un’altra motivazione. In Italia e’ piu’ difficile’’. Benitez fa poi gli elogi di Coutinho (‘’ha talento e qualita’, puo’ migliorare. Ha un futuro in questa squadra’’) e Sneijder, che ha giocato un po’ piu’ arretrato. Tanti gli infortunati nerazzurri di questo inizio di stagione, e questa sera alla lista si e’ aggiunto anche Stankovic. ‘’Dopo il mondiale non facile – conclude Benitez -, giocare al massimo due partite a settimana. Noi abbiamo anche molti giocatori sopra i 30 anni…’’. 

 

TABELLINO

INTER (4-2-3-1): Julio Cesar 6, Maicon 6, Lucio 6, Samuel 6, Chivu 6 (15’ st Pandev 6), Zanetti 7, Stankovic 6.5 (4’ st Santon 6), Coutinho 6.5, Sneijder 6.5, Biabiany 6.5 (29’ st Cordoba 5.5), Eto’o 7.5. (12 Castellazzi, 23 Materazzi, 19 Cambiasso, 11 Muntari). All. Benitez 7.

TOTTENHAM (4-4-1-1): Gomes 5, Hutton 5.5, Gallas 5.5, Bassong 6, Assou-Ekotto 5.5, Lennon 6, Jenas 5.5, Huddlestone 5.5 (35’ st Palacios 6), Bale 7.5, Modric sv (11’ pt Cudicini 6), Crouch 6 (22’ st Keane 6) (4 Kaboul, 21 Kranjcar, 5 Bentley, 9 Pavlyuchenko). All.: Redknapp 5.5.

Arbitro: Skomina (Slovenia) 6

Reti: nel pt 2’ Zanetti, 11’ (rigore) e 35’ Eto’o, 14’ Stankovic; nel st 7’, 45’ e 46’ Bale.

Note: angoli: 3-2 Recupero: 1’ e 2’ Ammoniti: Chivu per gioco falloso.
Espulsi: Gomes per fallo su ultimo uomo.

 

Fonte: tuttosport.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy