Inter Campione del Mondo, ma scoppia il caso Benitez

Inter Campione del Mondo, ma scoppia il caso Benitez

L’Inter chiude il 2010 in trionfo e vince il quinto titolo in un solo anno solare, dopo lo Scudetto, la Coppa Italia, la Champions League e la Supercoppa Italiana.   In finale supera per 3-0 il Mazembe, formazione congolese, con gol di Eto’o, Pandev e Biabiany. I nerazzurri dopo appena 17 minuti er

L’Inter chiude il 2010 in trionfo e vince il quinto titolo in un solo anno solare, dopo lo Scudetto, la Coppa Italia, la Champions League e la Supercoppa Italiana.

 

In finale supera per 3-0 il Mazembe, formazione congolese, con gol di Eto’o, Pandev e Biabiany. I nerazzurri dopo appena 17 minuti erano già sul 2-0.

 

Subito dopo la conquista della Coppa del Mondo scoppia però il caso Benitez. Questo lo sfogo di Rafa (fonte gazzetta.it): “Sono molto felice, voglio dedicare questo titolo a chi ha sempre avuto fiducia in noi, alla mia famiglia in Spagna e in Inghilterra , a Walter Samuel e a chiunque ci ha aiutato ad arrivare qui e a far bene. Ora sarà un periodo più tranquillo, ma per andare avanti serve supporto totale: se c’è possiamo migliorare”. Dice proprio supporto totale e non è una frase che lascia scivolare via così. Anzi si ferma a precisare, soppesando ulteriormente le parole: “Con supporto intendo prima di tutto intervenire sul mercato. Con Moratti ho parlato e lui sa di cosa. E poi io ho sempre fatto il mio lavoro fin dall’inizio, e devo avere il controllo di quello che fanno i giocatori. Se avrò questo supporto, che deve esserci sempre ed essere totale, potremo andare avanti e vincere ancora, altrimenti si parlerà sempre di un colpevole e la squadra non crescerà”.

 

M. B.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy