Dopo il colpo di tacco di MCHEDLIDZE si riparte per le trasferte e approdiamo a Napoli. Gli struffoli sono un dolce tipico della tradizione natalizia partenopea. In questa versione poi, ricordano ancor più antiche tradizioni di famiglia e l’avvicendarsi delle nuove generazioni ai fornelli. Il Natale visto dagli occhi di un napoletano è una sola cosa: Natale in casa Cupiello di Eduardo De Filippo. Non c’è modo migliore per entrare nell’atmosfera delle feste che gustare un dolce tipico della tradizione partenopea!!

Struffoli
Gli Struffoli di zia Teresa

Ingredienti

  • 4 uova
  • 1 tazzina di olio
  • un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 500 g di farina
  • 1 cucchiaino di lievito
  • olio di semi per friggere

per la decorazione

  • 400 g miele
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiaini di cannella
  • codette di zucchero colorare.

Preparazione

Mescolate uova, olio e zucchero insieme. Versate la farina, già mescolata con il lievito, a pioggia fino a raggiungere una consistenza tipo pasta frolla. Se l’impasto fosse troppo molle aggiungete farina quanto basta. Lasciate riposare la pasta per 30 minuti.

 

Una volta che la pasta ha riposato, formate dei cilindri di pasta di un centimetro di diametro e tagliate degli gnocchetti di pasta della stessa lunghezza del diametro.

 

Riscaldate l’olio in una pentola alta e friggeteli pochi alla volta in abbondante olio bollente: prelevateli gonfi e dorati, non particolarmente coloriti. Sgocciolateli e depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina.

 

Preparate la guarnizione: al miele aggiungete 2 cucchiai di zucchero e un po’ di cannella, mettete in una casseruola e fate bollire a fuoco lento mescolando bene.

 

Versate gli gnocchetti nel miele e continuate a mescolare a fuoco lento per qualche minuto, fino a quando non si sono insaporiti. In questa fase è possibile aggiungere nocciole, mandorle intere o cedro e arancia canditi.

 

Disponete gli gnocchetti ad anello in un piatto e decorate con le codette di zucchero colorato. Servite freddo.

 

A cura di Lady Cake & Friends
www.lady-cake.it

3 Commenti

      • Carissime,
        Complimenti per la rubrica.
        Ma se il vostro scopo è solo quello di farci venire fame, allora siete delle sadiche assatanate.
        Piuttosto invitateci a gustare qualche dolce da voi preparato,magari a lume di candela in qualche posticino romantico, ve ne saremmo oltremodo grati e potremo contraccambiare il qualche altro modo………
        Ciao e un forte abbraccio, unito ad un fervido Buon Natale e felice anno nuovo.
        Gianca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here