torta sbrisolona
torta sbrisolona

Ultimo atto fuori casa di questo splendido campionato. Abbiamo pensato per l’Inter ad una torta tipica lombarda, la torta sbisolona: è una torta dura, friabile e molto ricca di ingredienti, ma soprattutto è un dolce nato per essere inzuppato in un buon vino dolce.
Nasce come dolce povero, di origini contadine. Sbrisolina, sbrisulusa o sbrisulada per la tendenza a sbriciolarsi, già prima della cottura, a causa della presenza della farina di mais e della non perfetta amalgamazione degli ingredienti. Nella versione base richiede uguali quantità di farina bianca, di farina gialla e di zucchero, empiricamente misurate a tazze, ed è perciò detta anche torta delle tre tazze.

Difficoltà: semplice
Dosi per: 6 persone
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 45 minuti
Abbinamento:Sangue di Giuda dell’Oltrepò Pavese vino DOC. Dolce e carezzevole con buon corpo, morbido, equilibrato.

torta sbrisolona
torta sbrisolona

Ingredienti

  • 150 gr di Farina 00
  • 120 gr di Mandorle pelate
  • 30 gr di Mandorle non pelate
  • 150 gr di Zucchero
  • 150 gr di Farina di mais tipo fioretto
  • 100 gr di Burro
  • 2 Tuorli
  • 1 Bacca di vaniglia

Preparazione

Per preparare la torta sbrisolona, versate in un frullatore le mandorle pelate, quindi frullatele non troppo finemente. Versate in una ciotola  il burro, quindi aggiungete le mandorle tritate. In una terrina unire la farina bianca con quella gialla e aggiungere al composto di mandorle e burro mescolando brevemente, dovete evitare che il composto si riscaldi eccessivamente.

 

Aggiungere quindi 120gr di zucchero, lasciatene 30gr da parte, e i semi della bacca di vaniglia. Infine aggiungere i tuorli d’uovo e mescolate a mano. Imburrate una tortiera di 26cm di diametro e versateci l’impasto a pioggia senza compattarlo, deve rimanere morbida. L’impasto deve essere grossolano, non compatto ed omogeneo, anzi deve avere la consistenza di tante briciole. Però al contempo fate attenzione che il burro abbia intriso bene tutta la farina, altrimenti usate un goccio d’acqua per legare.

 

Distribuire sulla superficie le mandorle non pelate e lo zucchero che avete messo da parte. Cuocete in forno statico a 180° per 45 minuti.

 

Una volta cotta sfornate lasciate raffreddare e ricoprite con zucchero a velo. Potete servirla da sola o con crema di mascarpone a parte. Al momento di servirla, spezzatela con le mani, mai con il coltello.

 

A cura di Lady Cake & Friends
www.lady-cake.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here