Dopo che il nome dell’Empoli era venuto fuori per il discorso del calcioscommesse in relazione alla gara del campionato 09/10 con il Grosseto terminata 2-2, per la quale abbiamo già abbondantemente chiarito come fosse estranea la posizione della nostra squadra, arriva un’altro match incriminato, dello stesso campionato, dove il nome dell’Empoli viene portato alla luce.

 

La gara è quella giocata in casa con il Mantova e vinta per 4-0. Dalle dichiarazioni rilasciate dall’indagato Gervasoni, viene fuori di come quella gara fosse già stata combinata.

Premettiamo subito che anche in quest’occasione l’Empoli è vittima inconsapevole delle trame che si stavano macchinando dietro le quinte, e gli azzurri quel giorno fecero la loro onesta partita giocando a calcio e portando a casa quello che era il solo risultato sportivo.

Però dall’altra parte sembra che l’avversario, o meglio alcuni elementi dei virgiliani fossero appunto scesi in campo, e non, per far si che il Mantova perdesse con almeno tre gol di scarto.

Gli altri due elementi citati dallo stesso Gervasoni sono Fissore e Pellicori, anche se quest’ultimo non giocò di fatto il match restando sempre in panchina.

 

In sostenza i tre furbetti del Mantova sarebbero stati pagati dall’organizzazione per perdere e quindi guadagnare sulle scommesse fatte su un Empoli vincente o sull’over.

 

La partita, come già detto terminò appunto 4-0 per gli azzurri con gol di Eder, Vannucchi ed una doppietta di Coralli. Il Mantova rimase addirittura in dieci per l’espulsione di Salviato.

 

Un’altra brutta pagina che purtroppo vede quindi tirati in ballo i nostri colori, un colpo al calcio di cui onestamente avremmo ben volentieri fatto a meno anche perchè ad oggi il calcio, già di per se in crisi di credibilità, rischia di farsi ancora maggiore terra bruciata intorno.

Fa, tra virgolettone, piacere comunque sapere che l’Empoli, in queste situazioni è pulito e ligio, ed anche se sono già due i match in cui viene fatto il nostro nome, non è per mancanza disciplinare di nessun elemento dell’organigramma azzurro. Un motivo in più per poterci dire orgogliosi di essere empolesi.

 

M.dL.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here