Come noto in questi giorni si stanno svolgendo gli interrogatori inerenti la seconda tranche dell’operazione “Last Bet” incentrata sull’annoso caso del calcio-scommesse.

 

Quando scoppiò la seconda bomba venne fuori anche il nome dell’Empoli, associato come parte passiva ad alcune gare indicate come non regolari e sulle quali si stava appunto indagando perchè sospette di essere state alterate su indicazione di alcuni soggetti al centro dell’inchiesta al fine di lucrare scommetendo soldi sulle stesse partite.

Il nome della squadra azzurra, poi, è piano piano venuto meno ed anche noi, forti di determinate rassicurazioni e sodisfatti, abbiamo lasciato scivolare via tutto quello che comunque in questi giorni sta andando avanti.

Arriva però oggi una bomba che ci lascia tra il basito e l’arrabbiato, che ovviamente dovrà trovare poi determinati riscontri, ma che potrebbe (ci auguriamo assolutamente il contrario) far rivedere la posizione dell’Empoli.

 

Questo a detta di Carobbio, giocatore in forza adesso allo Spezia ma che era nel Grosseto della stagione 2009/10 e che tra le gare incriminate avrebbe indicato proprio quell’Empoli-Grosseto, ultima di quel campionato, terminata 2-2 e della quale ci siamo già occupati quando scoppiò il caso.

Carobbio però, stando a quanto apparso poco fa sull’Ansa, avrebbe dichiarato che l’Empoli era d’accordo affinchè la gara terminasse in quella maniera.

Questo il pezzo correlato che è stato battuto dall’agenzia di stampa:

 

CAROBBIO, EMPOLI ERA D’ACCORDO SUL 2-2 – Il calciatore dello Spezia, Filippo Carobbio, nel corso dell’interrogatorio del 20 dicembre scorso davanti al Gip Guido Salvini ha spiegato che “in occasione di Grosseto-Empoli (del campionato 2009-2010, ndr), l’Empoli era già d’intesa con noi per un 2-2”. Carobbio, che oggi è interrogato dal procuratore di Cremona Roberto di Martino, ha detto che gli “slavi concordavano sul risultato, e avevano detto che volevano combinare la partita, ma poi non si poté fare nulla perché le quote erano diventate troppo basse. Finì in pareggio”. “Preciso che non fui io a prendere gli accordi con i giocatori dell’Empoli – ha spiegato il calciatore – ma mi limitai a passare le informazioni agli slavi. Non so chi si attivò per prendere contatti con i giocatori delle due squadre”.

 

Adesso non resta che stare inermi a capire che tipo di sviluppo potrà prendere la cosa, sempre però convinti del fatto che la società azzurra sia estranea a tutta questa situazione.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo…e adesso tocca a Brugman
Articolo successivoTV | Empoli-Grosseto del 2010, la sintesi e una riflessione
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

19 Commenti

  1. Eccoci, piove sul bagnato. Ci manca solo questa e poi siamo apposto. Credo anche io che sia frutto dell’immaginazione di questo carobbio, fosse davvero coinvolto l’Empoli è la volta che smetto x sempre.

    • Pelagotti
      Vinci
      Stovini
      Tosto
      D’Amico
      Marianini
      Musacci
      Vannucchi
      Angella
      Coralli
      Éder
      In panchina:

      Cupi 86′
      Bassi
      Cesaretti
      Valdifiori
      Mori 61′
      Mancosu 74′
      De Giorgio

  2. dopo il gol di eder (giusto per fargli vincere
    la classifica dei marcatori)le due squadre
    smisero proprio di giocare ad almeno venti
    minuti dalla fine (tipo empoli-padova dello scorso anno..)
    me lo ricordo proprio bene tanto che mi arrabbiai
    perche’sono dell’idea che le partite vanno giocate
    fino al 90°e bisogna sputare sangue e sudore per
    tutta la partita,sia che conti qualcosa sia che si
    giochi l’ultima di campionato…
    questo e’ vero rispetto per i tifosi!!!

  3. Poche illazioni ! Un mentecatto dice…… che c era accordo….. ma non l ha preso lui…… l hanno fatto quelli….. Ma non so con chi …..o e subito a dubitare della buona fede . La partita si sapeva che finiva in pareggio di fatto non è stato quotato da nessun booker …. Ne ho le prove …… Nella memoria del computer.quindi stiamo tranquilli e che comunque che c entra la dirigenza ? Ma non la tirate nemmeno in ballo …… Usiamo il cervello per favore !

    • ma che stai dicendo. ma che sei uno della società?

      forse il giorno stesso non c’erano piu le quote..
      i giorni prima c’erano eccome, DOPO le hanno ritirate.

      quella partita e quella col padova furono uno scandalo, tutti ci si immaginava, ora un pentito lo conferma. di che c’è bisogno,

      per me il campionato è finito.

      ora sono cazzi

    • sono d’accordo. se punti 10 euro su un pareggio a fine campionato di danno una bella fava! venvia. du squadre che non lottavano per niente, giocano per non farsi del male. ben altro è accordare le partite tavolino.
      Mi pare la caccia alle streghe.

  4. …..colpevoli o meno non lo so, ma di sicuro un c’è una volta che noi si stia ben lontani da ‘sti schifii….prevedo un maggio molto, molto caldo ad Empoli..per diversi motivi……

  5. Io resto del parere che l’Empoli sia estraneo alla combine, certo venisse fuori una responasabilità credo che faei fatica ad avere lo stesso spirito di oggi.

  6. Prima di prendere per oro colato quel che afferma questo signore aspetterei qualche prova un pò più consistente della sola sua versione.
    .
    A rigor di logica mi pare irrazionale combinare una partita non quotata e perdipiù ininfluente per la classifica…mentre rilasciare questo genere di dichiarazioni magari può tornar utile a qualcuno per accreditarsi fra gli inquirenti e spuntare un trattamento di favore come “pentito”, chissà.
    .
    Se tirano in ballo l’Empoli state tranquilli che non lo difende nessuno: la vicenda-Farina, inclusa la multa per lo striscione ironico, dovrebbe avervelo insegnato…nel dubbio, le piccole squadre hanno sempre torto.
    .
    Infine non ricordo una levata di scudi, come qualcuno fa qui, in nome della sportività (o del giocare sempre le partite fino in fondo) dopo Empoli-Cosenza 1-2 del 2002…su, un pò di coerenza.

  7. Le affermazioni di Carobbio,così riportate, mi sembrano troppo generiche e prive di riferimento.Cosa vuol dire l’Empoli era d’accordo? Che i dirigenti si erano accordati con quelli del Grosseto per il 2-2 e quindi tutti e 36 gli atleti in distinta più gli allenatori,ne erano a conoscenza?Mi sembra un’ipotesi fuori dalla realtà e fosse vera questa cosa,ci sarebbe più o meno la radiazine,altro che discorsi.Altra cosa sarebbe se questo omuncolo avesse detto io,pinco,pallo e sempronio eravamo d’accordo con Poldo,Pluto e Paperino dell’Empoli.La gara la vidi anch’io,classicissima partita di fine stagione all’italiana,valida solo per far fare gol ad Eder in virtù della classifica cannonieri.Partite come ce ne sono state un migliaio,da parte di tutte le squadre.Mi ricordo un anno,una partita del Livorno contro non so chi,Lucarelli segnò quattro reti e il centravanti dell’altra squadra tre o quattro gol.Fa bene la società a farsi sentire subito,in tutte le sedi a difesa dell’onorabilità.E’ chiaro che se dovessero venir fuori altre notizie il tutto cambierebbe.

  8. […] Calcioscommesse | Carobbio: “L’Empoli era d’accordo per il 2-2″ – PianetaEmpoli PianetaEmpoli &nbspCalcioscommesse | Carobbio: "L'Empoli era d'accordo per il 2-2"Quando scoppiò la seconda bomba venne fuori anche il nome dell'Empoli, associato come parte passiva ad alcune gare indicate come non regolari e sulle quali si stava appunto indagando perchè sospette di essere state alterate su indicazione di alcuni … See the original post […]

  9. Carobbio è solo un ciarlatano che cerca di fare il pentito con delle affermazioni molto generiche. Mi sbaglio o anche Buffon, Gattuso ecc. scommettevano sulle partite e poi è stato tutto archiviato perchè non c’erano riscontri ? Stima tranquilli…….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here