Siamo arrivati all’epilogo, oggi (al massimo domani se le cose dovessero andare particolarmente per le lunghe) verrano rese note le pene definitive, dopo i ricorsi in appello, per gli imputati del calcioscomesso, tra i quali due società dell’attuale serie B, Lecce e Grosseto, che rischiano di vedersi catapultate nella categoria inferiore.

 

Le due società sopracitata, cosi come la Lega di B e la LegaPro, devono sapare, a pochi giorni dal via dei campionati, in quale dovranno giocare, ricordando che la sentenza di primo grado le ha condannate alla retrocessione, addirittura per il salentini un doppio salto all’indietro.

Biancorossi e giallorossi vivranno un autentico “D-day” ma non saranno i soli.

 

Dopo il tecnico della Juve, Conte, che potrebbe avere uno sconto di due mesi della pena (andando cosi ad 8 mesi) ci saranno da vagliare anche le situazioni di Bonucci e Pepe, visto che il procuratore Palazzi ha impugnato i loro proscioglimenti. Non ultimo il caso di Di Vaio e Portanova per i quali, sempre Palazzi avrebbe chiesto un anno per il primo e tre per il secondo.

 

Non appena qualcosa si muoverà a livello ufficiale, a noi ovviamente interessa da vicino il discorso dei due club, aggiorneremo direttamente questa news.

 

IN AGGIORNAMENTO

CONDIVIDI
Articolo precedenteUFFICIALE | Bassi al City, in prova
Articolo successivoUFFICIALE: Assolto il Grosseto che rimane in B. Lecce in Lega Pro
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Per noi (ed io preferisco) sarebbe meglio una forte penalizzazione di Lecce e Grosseto piuttosto che la loro retrocessione!!!

    • Hai ragione, siamo un paese di mentecatti. Comunque posso dire che le scommesse c’erano, ci sono e ci saranno: non siamo ipocreti credendo che sentenze esemplari debellino il fenomeno perchè scommetto che tra 5/10 anni il problema si ripresenta come e più di prima. Fatta questa premessa perchè non approfittare di forti penalizzazioni e dare alla squadra la possibilità con calma di sviluppare il nostro progetto?

  2. Riccardo quello che dici e’ vero perché sarebbe meglio per noi…ma per quello che hanno fatto loro la Lega pro e’ il minimo….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here