Di Gabriele Guastella (Fonte: Boys Parma 1977)

.

empoli-parma08
Tifosi azzurri e parmensi insieme prima di un match di qualche anno fa (Foto Archivio Rangers 1976)

La disastrosa situazione del Parma FC, che ha compiuto ormai il giro del pianeta calcistico e che rischia irrimediabilmente e comunque di falsare un intero campionato (che spesso erroneamente continuiamo a definire come uno dei migliori al Mondo, ndr), continua a far notizia. E’ di poche ore fa, al termine di una riunione straordinaria dei tifosi gialloblu che si è tenuta venerdi sera, il comunicato ufficiale con cui il Centro Coordinamento Parma Club ed i Boys 1977 invitano tutti i cittadini e sportivi parmensi a recarsi dalle ore 14 di domenica 22 febbraio presso lo stadio Tardini, nonostante la gara Parma-Udinese sia stata rinviata per inadempienze finanziarie da parte del club ducale.

.

Di seguito pubblichiamo il comunicato ufficiale che è stato diramato; abbiamo ritenuto questa notizia, considerando il fortissimo legame tra i tifosi del Parma e quelli dell’Empoli, di primo piano in quanto continuiamo a credere che i veri protagonisti di questo sport siano sempre e comunque i tifosi senza i quali gli stadi ed i calciatori in campo assumono le sembianze di “teatri ed artisti” senza interesse, …perchè a conti fatti sono sempre i tifosi a subire il danno maggiore…

.

Ecco il comunicato ufficiale diffuso in nottata. “Con il presente comunicato vorremmo invitare tutti i tifosi del Parma Calcio, a recarsi domenica allo stadio Tardini, indipendentemente dal fatto che questa partita si giochi o no e che sia a porte chiuse o aperte.

La situazione sta degenerando in maniera esponenziale, esiste la possibilità concreta che per noi il campionato possa finire domenica prossima, in quanto la situazione d’inadempienza economica potrebbe ripetersi in occasione della gare rimanenti da qui a fine campionato.

Vorremmo dare un segnale forte al mondo del calcio, a quel mondo che doveva monitorare la stabilità economica del nostro Club e che ha permesso che tutto ciò accadesse, girandoci le spalle in questo momento delicato.

In caso di gara a porte chiuse, vorremmo manifestare il nostro disappunto, in quanto i primi a pagare a caro prezzo questa situazione, in modo diretto, sono i tifosi, che si vedono togliere la possibilità di vedere la propria squadra dal vivo.

Al contrario vorremmo dare l’ennesima dimostrazione d’amore verso la nostra squadra, tifare e sostenerla come abbiamo sempre fatto, e ricordare a tutti quelli che sono i veri colpevoli, quelli che devono pagare: Ghirardi e Leonardi.

Ora si tratta di alzare la voce, di far quadrato tutti insieme, giocatori, dipendenti, tifosi, giornalisti e istituzioni locali, dobbiamo dimostrare di essere una vera comunità e da qua a fine campionato le occasioni per concretizzare questo concetto non mancheranno di certo!

DOMENICA ORE 14 DAVANTI AL TARDINI: ESSERCI TUTTI!!!!!”

1 commento

  1. Nessuno si merita una fine sportiva così … in particolare quelli del Parma !!!

    Cercate di smuovere la situazione in qualche modo

  2. Solidarietà agli amici di Parma, nessuno merita un trattamento di questo tipo.
    Chi è responsabile deve pagare! FORZA AZZURRO E FORZA PARMA!

  3. Ghirardi dal Carpenedolo al Parma non è stata esattamente la stessa cosa …. Il calcio, soprattutto a certi livelli, non è uno sport per tutti.

  4. Adesso io non vorrei fare lo “sciacallo” o altro, perché mi dispiace immensamente per ciò che sta succedendo al Parma, però se si svincolassero tutti i giocatori, qualcuno come galloppa (sottovalutato secondo me) e jose mauri non sarebbero affatto brutti colpi!

  5. Io insisto, ma chi doveva controllare dov’era? Non è possibile che si arrivi ad una situazione del genere a metà campionato, per il rispetto nei confronti degli amici parmensi e della regolarità del campionato, dovrebbero cadere anche qualche testa a Roma!!! Pensa se la società fosse anche stata quotata in borsa, dilettantismo puro di gente incompetente a gestire il calcio in Italia!!!

  6. ma la lotito band che cavolo controlla????
    invece di pensare ad escludere le piccole squadre
    farebbero meglio a controllare i conti di
    tutte le societa’, O VOGLIAMO FARLI CONTROLLARE
    AD ALCUNI PERSONAGGI ESTERI ED ESTERNI???
    sai allora quante squadre non giocherebbero in a…
    lazio-monterotondo roma-frascati inter- bollate
    sarebbero solo alcune delle partite di cartello!!!!
    ah ah ah…..
    essere, essere,essere empolesi orgogliosi
    d’essere empolesi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here