Continua a tenere banco il discorso legato al futuro di Vasco Regini, giocatore in forze all’Empoli ma a metà con la Samp. E da Genova, adesso più che mai, le antenne sono rivolte tutte verso Empoli perchè vista la grande crescita del giocatore c’è la voglia di riportarlo in blucerchiato.

Ecco che i colleghi di “Sampdorianews.net” hanno contattato il Ds azzurro, Marcello Carli, per capire da lui quali possano essere gli scenari e quelli che sono i pensieri, lato Empoli. Toccato anche l’argomento Maccarone che, lo ricordiamo, è proprio ad Empoli in prestito dalla Samp. In mezzo, una curiosità, che riguarda Saponara.

Questa l’interessante intervista:

 

Regini è in comproprietà tra Sampdoria ed Empoli: le due società si sono già incontrate per discutere il futuro del ragazzo? “Ho già avuto un incontro con la Samp. Se alla Sampdoria il ragazzo interessa penso che sia la situazione più intelligente il trasferimento a Genova.  Spetta alla Samp fare le sue scelte. Regini sta facendo molto bene, secondo me è di grande prospettiva, per noi non ci sono problemi visto che il ragazzo ha già mercato ma visti gli ottimi rapporti che abbiamo con la Sampdoria è una scelta che spetta a loro”.

 

 

Si è parlato anche di top club italiani interessati a Regini, a lei risulta? “No, quello che risulta a me è che ci sono tante richieste di accrediti di squadre importanti che vengono a vedere. Con lo spostamento al centro della difesa Regini ha trovato la sua identità, è maturato, è un punto fermo dell’Under 21 e sono convinto che andrà agli europei. Dopo gli europei secondo me avrà ancora più richieste”.

 

 

Regini è già pronto per il grande salto in A? “Io vedo che i giovani più forti che in B fanno grandi cose poi in A giocano bene, mi vengono in mente i vari El Shaarawy, Crescenzi… Vasco è uno dei difensori che finora ha fatto meglio”.

 

 

Per quanto riguarda Saponara prima dell’acquisto del Milan si era parlato di un interessamento da parte della Samp, conferma? “L’interessamento c’è stato, a inizio anno c’era un’altra dirigenza. Io avevo parlato con Sensibile e lui sarebbe stato disposto a fare un investimento perchè credeva nel ragazzo, tra l’altro anche a cifre più basse rispetto a quelle con il Milan perchè il ragazzo non era ancora esploso. Poi però la Sampdoria in quel momento ebbe molte problematiche, comunque ne abbiamo parlato e possiamo dire che Saponara è stato molto vicino alla Samp”.

 

 

Maccarone è arrivato ad Empoli dopo uno degli anni più difficili della sua carriera, si può dire che è tornato ad esprimersi ad alto livello. “Nell’affare Eder noi abbiamo rinunciato a dei soldi pur di aggiudicarci Massimo. Già l’anno scorso aveva fatto bene, però aveva fatto poca preparazione e aveva una condizione fisica non ottimale. Quest’anno noi non avevamo le condizioni economiche per poter impostare una trattativa, però la Sampdoria aveva bisogno di piazzare giocatori che non rientravano più nei programmi e abbiamo colto l’opportunità, Maccarone a Empoli sta bene, ha trovato la sua dimensione, si è allenato perchè è un professionista serio e in B è un valore aggiunto”.

 

 

L’obiettivo dell’Empoli è quello di trattenerlo in Toscana anche per la prossima stagione? “Purtroppo in Serie B non si possono fare progetti a lungo termine, dobbiamo pensare a finire il campionato poi vedremo. Le risorse per le squadre di Serie B sono veramente scarse, un conto è ciò che vuole il cuore un conto è la testa. Massimo per noi umanamente e professionalmente è un giocatore straordinario, per noi sarebbe un valore aggiunto ma bisogna vedere se ci saranno le condizioni”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAnche Hysaj per la storia albanese
Articolo successivoL'Under21 batte 2-0 la Russia: bene i nostri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. Perfetto, adesso vi chiedo: Saponara ora si poteva vendere almeno a 10 milioni in tutto. Dopo l’esplosione in campionato di pari passo con l’U21.
    Regini vale almeno 4 milioni per la metà.

  2. Maccarone ha voluto solo Empoli e questo ha fatto la vera differenza, per l’anno prossimo se andremo in serie A a maggior ragione vorrà solo Empoli.
    Grande Maccarone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here