E l’Empoli diventò cinico. Si proprio cosi, oggi al “Tenni”di Treviso gli azzurri hanno proprio fatto la parte de gigante cattivo che , a differenza delle favole, vince.

Quante volte lo scorso anno abbiamo giocato contro le big , le abbiamo fatte soffrire per piu di 3/4 di match e poi la classica giocata del singolo ci condannava, tante, troppe. Oggi la big eravano noi, che giocavamo contro una neo promossa, vogliosa di far bene davanti al proprio pubblico (anche se in momentaneo esilio) , la classica matricola che vuol far vedere chi è e non si vuol far mettere i piedi in testa.

Ed è cosi che i granata padovani, partono bene, a testa bassa e mettono subito in difficotà i nostri fino ad arrivare al 19′ quando Piccolo commette un fallo di mano in area ed ottengono il calcio di rigore. Ma arriva la prima beffa, De Gasperi va dagli undici metri, calcia, ma il nostro Bassi gli dice NO !

Il gioco riprende, e l’Empoli sembra proprio non riuscire a costruire niente, ogni spazio viene chiuso a memoria e i veneti ripartono sempre in maniera ottimale, si arriva cosi al cambio di campo sullo 0-0.

Si riparte ma il copione non cambia, Cittadella molto meglio organizzato, ed Empoli quasi impacciato, forse anche stanco per via del turno infrasettimanale.

I veneti vanno per due volte vicini al gol, facendo venire davvero i brividi a tutti i tifosi azzurri, ma alla prima vera discesa, il gigante cattivo si sveglia, Vannucchi vede a centro area Corvia, il quale riceve ma ha difficoltà a girarsi, ai 18 metri c’è però Ciccio Lodi, solo soletto, gli viene servita palla, tiro GOL, 0-1 per noi.

Palla al centro, pronti via, il “Citta” prova a riorganizzarsi, a riprendere in mano le briglie delle partita, ma ancora capitan Vannucchi raccoglie palla, serve Buscè ben posizionato, diagonale, GOL 0-2.

A quel punto mister Baldini riordina un po le carte in tavola, si copre un po di piu dietro e i cittadellessi non passano davvero piu nelle strette maglie azzurre, alla fine comettono anche qualche falletto di troppo da frustrazione.

Succede quindi che l’Empoli arriva alla terza vittoria consecutiva, dopo gli altrettanti consecutivi pareggi, la quata è quella dei 12 punti e la posizione attuale in classifica è la seconda, da far venire i brividi in attesa del big match, il derby al Castellani con il Livorno.

 

Questo il tabellino:

Cittadella (4-3-1-2): Zotti, Turato, Pesoli, Gorini, Cherubin, Giordano (32′ st Volpe), Iori, Carteri, De Gasperi (24′ st Oliveira), Ganci (19′ st Rossi), Meggiorini. (1 Pierobon, 2 Manucci, 8 Musso, 24 Marchesan). All.: Foscarini.

Empoli (4-2-3-1): Bassi, Buscé, Vargas, Piccolo, Tosto, Marianini (12′ st Marzoratti), Moro (8′ st Valdifiori), Lodi, Vannucchi, Pasquato, Corvia (41′ st Arcidiacono). (37 Dossena, 14 Angella, 63 Bianco, 77 Negrini). All.: Baldini.

Arbitro: Romeo di Verona. Silvio Baldini
Reti: nel st, 15′ Lodi, 26′ Buscé.
Angoli: 6 a 0 per il Cittadella.
Recupero: 1′ e 4′.
Ammoniti: Piccolo, De Gasperi, Cherubin, Volpe per gioco falloso

 

A.C.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here