E’ stata redatta pochi giorni fa una delle tante classifiche che fanno da contorno a quella che veramente conta. In questa si guarda quelle che sono le multe pagate fin qui da ogni club di serie B in relazione alle decisioni del giudice sportivo sugli episodi successi nei vari campi da gioco. Da questa si evince la “bontà” del pubblico azzurro che fin qui ha fatto spendere soltanto 2000 euro alla società di Monteboro.

L’Empoli si piazza, fortunatamente, in una delle posizioni più basse di questa speciale classifica, anche se c’è da dire che ci sono quattro società che ad oggi non hanno avuto nessuna ammenda: Ascoli, Cesena, Cittadella, Frosinone. La più multata fin qui è stata la società del Foggia con 33mila euro, seguita da Salernitana e Brescia. Questi i numeri:

1) Foggia 33.000

2) Salernitana 28.500

3) Brescia 21.500

4) Cremonese 20.000

5) Ternana 18.000

6) Perugia 15.500

7) Pescara 12.500

8) Avellino 11.500

9) Venezia 9.000

10) Palermo 8.500

11) Bari 6.000

11) Spezia 6.000

13) Carpi 3.000

14) Novara 2.500

14) Virtus Entella 2.500

16) Empoli 2.000

16) Pro Vercelli 2.000

18) Parma 1.500

19) Ascoli 0

19) Cesena 0

19) Cittadella 0

19) Frosinone 0

Vale la pena poi dare uno sguardo alle singole multe più salate comminate dal giudice sportivo. E’ la Salernitana ad aver subito la multa più pesante in assoluto: ben 20 mila euro alla ventesima giornata. Due la motivazioni per la maxi multa, la prima è il lancio nel secondo tempo di una lattina che ha causato una sospensione del gioco per un minuto, la seconda, ben più grave, il lancio di 4 fumogeni sul terreno di gioco, uno dei quali ha colpito un giocatore della squadra ospite che è dovuto ricorrere alle cure mediche prima di riprendere regolarmente il gioco.

Altre due multe da 10 mila euro sono poi state comminate alla sedicesima giornata al Foggia e alla Ternana. La società rossonera paga l’accensione e il lancio di numerosi fumogeni e bengala nel proprio settore e sul terreno di gioco e per aver lanciato “due petardi nel settore occupato dai sostenitori della squadra avversaria, uno dei quali scoppiava a poca distanza da uno steward”. Diversa invece la motivazione per la multa alla Ternana: “a titolo di responsabilità oggettiva, per avere omesso di impedire la presenza nel tunnel che adduce agli spogliatoi di un proprio collaboratore che aggrediva un calciatore della squadra avversaria causando momenti di grossa tensione.”.

Alla società rossoverde nella stessa giornata veniva inflitta un’ulteriore multa da 4 mila euro per avere, durante la gara: “acceso due petardi ed alcuni fumogeni nel proprio settore e lanciato quattro petardi nel recinto di giuoco”.

3 Commenti

  1. ….classifiche che fanno da contorno a quella che veramente conta…

    Beh direi che conta parecchio anche questa, perché la tifoseria è un punto di forza!!!!

    Seguire e sostenere gli azzurri ed essere civili è un vanto in questo periodo di inciviltà galoppante!

    Per quale episodio ci hanno multato?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.