Il suo acquisto è stato formalizzato a gennaio, ma ha concluso il campionato nelle fila del Tuttocuoio. Difensore centrale di prospettiva, classe ’93, che a dispetto della giovane età può vantare già due campionati in Serie C con la maglia neroverde. Francesco Colombini sarà, con tutta probabilità, uno dei volti nuovi del ritiro azzurro: noi di PE lo abbiamo contattato per sentire le sue impressioni sulla prossima stagione e sul suo futuro.

 

 

colombiniPer te questa è stata una stagione importante, sia dal punto di vista personale che collettivo, visto il raggiungimento della salvezza col Tuttocuoio con molte giornate d’anticipo e l’ottavo posto finale. Come valuti l’annata?

“La mia stagione ricalca quella del Tuttocuoio: siamo stati un collettivo importante, che è riuscito a fare bene anche in Lega Pro. Sicuramente siamo stati molto soddisfatti, ci siamo aiutati a vicenda e abbiamo raggiunto un traguardo non semplice; pur essendo parecchio giovani siamo stati una squadra compatta, anche grazie al mister Alvini che ha fatto un gran lavoro facendo amalgamare bene tutti gli elementi in rosa”.

 

A gennaio è arrivato l’acquisto da parte dell’Empoli, anche se hai terminato la stagione in neroverde. Sai già se il tuo futuro sarà a Empoli o ci sono in ponte soluzioni alternative?

“Di preciso non so ancora dirtelo, perché devo ancora parlare con chi di dovere, credo ci sentiremo a fine mese. Io sinceramente, allo stato attuale, non so darti una risposta: penso di partire per il ritiro con l’Empoli ma la certezza ancora non ce l’ho. Staremo a vedere come si evolverà la faccenda”.

 

Per te sarebbe il debutto nella massima serie. Ti senti pronto per questo (doppio) salto di categoria?

“Sicuramente il salto dalla C alla A è alto, ma non ho paura. Sono giovane e ho ancora tanto da imparare, per questo credo che se venissi convocato per la preparazione con l’Empoli sarebbe a prescindere una bella esperienza. Anche solo allenarsi con giocatori di un certo calibro non può che farmi bene”.

 

Al Tuttocuoio la passata stagione hanno giocato molti ex giocatori azzurri. Hai chiesto a loro qualche informazione sull’ambiente empolese?

“Sì, ho cercato di seguire l’Empoli e ho chiesto anche ai miei compagni: mi hanno detto che è un ambiente fantastico e che lo spogliatoio ti mette subito a tuo agio e cerca di far integrare i nuovi arrivati. Insomma, l’ambiente ideale per un calciatore per potersi migliorare e giocare a calcio. Adesso penso solo a ricaricare le batterie per farmi trovare carico a mille per la maglia azzurra”.

 

Simone Galli

 

5 Commenti

  1. Dai francesco …. rinverdisci i fasti di Bianconi e Baldini. …. e quando , emulando Rugani e Tonelli su calcio d angolo salirai in cielo per segnare un gol vieni sotto la maratona e arrampicati sulla rete di recinzione a esultare con noi….proprio come a forcoli quel giorno di 3 anni fa.

  2. Certamente l’entusiasmo e la voglia di stupire saranno armi a suo favore, poi se potrà far parte della rosa lo deciderà mister Giampaolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here