mirko valdifiorigianluigi biancoIniziano ad arrivare i primi segnali di fumo da Milano, dove il ds azzurro Pino Vitale si trova per inizare ad intavolare il mercato ufficiale dell’Empoli 2009/10.

Come ormai detto e ridetto, le prime cose in agenda, sono le risoluzioni delle compropietà, dato che domani alle ore 19 scade il termine ultimo per le deposizioni in Lega Calcio.

Qualora non si trovi un accordo si andrà alle buste che saranno aperte alle ore 10 di sabato mattina.

Come dicevamo sopra, i primi segnali di fumo milanesi arrivano ad Empoli, e riguardano Mirko Valdifori, a metà con il Cesena e Gianluigi Bianco, condiviso con la Samp.

Il primo, grazie ad un versamento di circa 800.000 euro (cifra da non sottovalutare) resterà alla corte di mister Campilongo, e di sicuro, vista la certa partenza di Moro, sarà la nuova anima muscolare del centrocampo azzurro.

Il secondo invece ci saluta, e dopo una stagione iniziata tra mille speranze e finita nel dimenticatoio della tribuna, torna alla Samp, crediamo anche per la felicità del giocatore, che via web, su un famoso social network, aveva manifestato la voglia di tornare in blucerchiato.

 

Restano adesso da valutare le situazioni di Pasquato e di Eder.

Per quanto riguarda il giovane padovano, crediamo, ma ancora non c’è ufficilità, che l’Empoli passerà la mano, visto che le richieste che arrivano da sotto ” la Mole” sono di un milione di euro per detenere la totalità del cartellino.

Di Eder abbiamo già parlato a lungo, quello che possiamo dire, è che le quotazioni per che lui possa vestire la maglia azzurra nella prossima stagione sono in netta discesa, c’è troppa serie A alle spalle, ma non appena avremo delle notizie ve le gireremo.

 

Come già citato anche da altri organi di stampa (vedi gonews) siamo vicini al prestito di Cani dal Palermo. Il calciatore lo scorso anno ha vestito la maglia dell’Ascoli. Per lui si attende di capire come andrà la vicenda Lodi-Udinese-Sforzini.

 

A.C.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here