Siamo a comunicarvi che con la ripresa della stagione sportiva non riprenderà la trasmissione del giovedi sera “PEnAlty” in onda ormai da tre anni su Antenna 5 e realizzata in collaborazione tra l’emittente televisiva e la nostra testata giornalistica. Le parti non si sono trovate d’accordo sulla linea editoriale da seguire e per questo è stato deciso di non andare avanti nel fortunato progetto.

I rapporti tra le due testate restano assolutamente buoni e non si esclude di tornare a collaborare in futuro. La nostra redazione sta adesso vagliando quelle che potrebbero essere alcune novità di cui presto vi daremo notizia certi di un vostro positivo riscontro.

1 commento

  1. Peggiorato tutto. Senza una spiegazione, senza un motivo, senza nessuno che ci dice perchè. La trasmissione di approfondimento ce l’hanno tutte le squadre, anche in Legapro. E noi che si fà la serie A, nulla.

  2. Peggiorato tutto. Senza una spiegazione, senza un motivo, senza nessuno che ci dice perchè. La trasmissione di approfondimento ce l’hanno tutte le squadre, anche in Legapro. E noi che si fà la serie A, nulla.

  3. Da questo articolo mi sembra di capire che il problema sono i rapporti PianetaEmpoli-Antenna5, e non l’Empoli Calcio. Fatto sta che diverse cose sono cambiate in peggio: speaker, aumento prezzo abbonamenti…

  4. Ma perché una cosa che funziona bene bisogna distruggerla …speriamo che non si perda mai la dimensione e la realtà che siamo …i tifosi Azzurri aumentano sempre di più grazie all ‘ umiltà e alla realtà che ci contraddistingue , rimaniamo con i piedi per terra

  5. Anche qui su PER il taglio non è benevolo come nelle passate stagioni …. molte critiche soprattutto da parte del Marinai …. Non è che Antenna 5 voleva un taglio morbido mentre PE no?

    • E’ un’affermazione che si contraddice da sola: come ribadito dal Marinai stesso su queste pagine, lui non fa parte della redazione di PE bensì di quella di A5. Poi di che si ragiona, di taglio “morbido” o “benevolo”!? Ma sono giornalisti o megafoni di Monteboro???

  6. Premessa d’obbligo: non voglio difendere il Cocchi. A me il suo modo di fare lo speaker, per esempio, non è mai piaciuto (ma quello di ora è peggio…) e su queste pagine quasi mai mi trovo concorde con quel che scrive…ma bisogna avere gli occhi foderati di prosciutto per non accorgersi di quello che sta succedendo.

    Più che problemi sulla linea editoriale PE/A5, mi sa che il problema era la conduzione della trasmissione. L’Empoli, per quanto il Cocchi si sforzi di dire il contrario, lo ha tagliato fuori da tutte quelle situazioni in cui lui era in rapporto diretto con la società (presentazione e speaker). Qualcosa si è rotto ma nessuno dice perchè e quando.

    L’anno scorso i giocatori hanno smesso “misteriosamente” di andare ad A5: vuoi vedere che qualcuno ha chiesto l’allontanamento di qualcun altro per garantire il ritorno dei nostri eroi sugli schermi della TV locale? A pensar male si fa peccato ma…

    • Penso che tu abbia centrato in pieno la questione! La riprova di quanto scrivi sta nell fatto che quest’anno la conduzione della serata dedicata alla presentazione della squadra è stata affidata a Gabriele Guastella…. Poi evidentemente ci sarebbe la necessità di capire il perché si sono inclinati i rapporti tra la società e il Cocchi, prima di gettare la croce sull’uno o sull’altro. Onestamente l’Empoli e il Corsi non hanno mai brillato nella comunicazione e nella voglia di avvicinare i tifosi, ma come sempre non è da escludere che anche dall’altra parte ci siano stati degli errori!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here