Tra i tanti nodi che Empoli ed Udinese dovranno sciogliere ce n’è uno che per quest’anno non verrà preso in considerazione, ovvero quello di Federico Laurito, che da contratto anche la prossima stagione giocherà, in prestito, con la maglia azzurra.

Alla vigilia della partenza per le vacanze, abbiamo con l’argentino fatto un primo bilancio dell’esperienza empolese con uno sguardo al futuro.

 

Federico, cosi come abbiamo chiesto ai tuoi compagni, anche per te la prima domanda è quella su un tuo personale bilancio della stagione:

Sono tutto sommato contento. Non era facile per me arrivare a gennaio, dopo che praticamente non avevo mai giocato, ed essere subito pronto in un campionato importante e difficile come la serie B. Ho dovuto lavorare molto sull’aspetto fisico per trovare la migliore forma e questo ovviamente ha allungato i tempi del mio inserimento. Però credo di aver dato sempre tutto nelle situazioni in cui il mister mi ha chiamato a giocatore ed ho anche realizzato il mio primo gol in questa categoria.”

 

Sul futuro non c’è niente da chiedere, nel senso che anche il prossimo anno vestirai la maglia dell’Empoli:

Si, anche nella prossima stagione sarò qui a giocare con l’Empoli. Sono molto contento di questa situazione perchè si lavora molto bene e credo che al secondo anno, in un ambiente che già conosco, posso far bene. Avrò la possibilità di iniziare a lavorare con la squadra dal primo giorno di ritiro, cosa molto importante. Sento l’affetto e la stima dell’allenatore e cercherò tutti i giorni di ricambiarlo cercando di essere sempre al meglio.”

 

Il parco attaccanti dell’Empoli ha per te diversi concorrenti forti, che potrebbero addirittura aumentare se dovesse prendere corpo il ritorno di Dumitru. Non sarà facile trovare spazio?

Nel’ Empoli ci sono dei fortissimi attaccanti, a partire dal nostro bomber Coralli. Lo so che non sarà facile, soprattutto se giocheremo con un punta ma credo di potermi giocare le mie carte. Se sto bene, migliorando ancora un po’ la forma fisica penso di potermi giocare le mie possibilità. Io, come ho già detto, lavorerò duro per mettere in difficoltà il mister e sfrutterò al meglio le occasioni che mi verranno concesse. La prossima stagione per me è molto importante, so che farò bene.”

 

Immagino che tu speri che il tuo “connazionale” ed amico Forestieri rimanga in azzurro?

Lo spero soprattutto per l’Empoli. Forestieri è fortissimo ed il prossimo anno lo sarà ancora di più. Mi piace giocare con lui, poi è un ragazzo formidabile ed un amico, certo spero che rimanga. All’Empoli c’è un bel gruppetto di sudamericani, con loro ho la possibilità di parlare la mia lingua e di trovare una seconda famiglia, ma tutti i ragazzi sono splendidi, è davvero un bel gruppo.”

 

Qual’è la tua promessa per la prossima stagione?

La promessa che faccio a me stesso è quella di giocare il più possibile, se questo accadrà posso promettere ai tifosi il massimo impegno e qualche gol importante per il nostro campionato.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCalcioscommesse: caos in B e LegaPro – Arrestato Signori (live news).
Articolo successivoPer Stovini è fumata bianca
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here