All’inizio della settimana post quarta vittoria consecutiva, abbiamo voluto sentire le impressioni del massimo dirigente azzurro, Fabrizio Corsi, per capire come e se è mutato l’umore in casa Empoli.

 

Presidente, sabato è arrivata la quarta vittoria consecutiva. Possiamo dire che il vento è cambiato?

Di certo, con questi risultati, è cambiata la classifica e finalmente siamo tutti un po’ più sereni, anche perchè la squadra finalmente ha iniziato a raccogliere quanto seminato. Dobbiamo però sempre stare cauti, non ci sentivamo spacciati prima, non ci sentiamo sicuri adesso. C’è una classifica molto corta, e quanto ci sta succedendo di buono adesso ci deve far capire che possono bastare due passaggi a vuoto per aver vanificato tutto. Dobbiamo essere concentrati verso quello che è il nostro traguardo, pensare oltre potrebbe essere sbagliato.”

 

Un Empoli che dunque deve pensare solo a salvarsi?

Certo, non ci sono altri obbiettivi, quello è, e quello rimane.”

 

Però Presidente la squadra adesso sta iniziando a far vedere discrete cose…

Abbiamo ancora molto da lavorare e diverse cose in cui migliorarci. Non voglio fare il pompiere di turno però dobbiamo stare sereni, goderci si il momento, ma senza facili entusiasmi. Semmai, quello di cui, parlo per me e per la società, siamo molto felici, è la conferma che il problema non era l’allenatore.”

 

Avete fatto la scelta giusta e questa vi sta ripagando. Non possiamo però non sottovalutare la crescita di alcuni singoli di spessore…

Sul mister eravamo fermamente convinti, anche dopo lo 0-3 con l’Ascoli, non c’è stato un solo attimo in cui lo abbiamo messo in discussione. Certo, la nostra stagione non è stata fortunata nel suo inizio, adesso alcuni giocatori importanti stanno ritrovando la forma, altri gli stiamo aspettando, e questa certamente, come dici te, è una componente importante, soprattutto la dietro dove erano annidati i problemi maggiori.”

 

Si guarda avanti, a Crotone, un campo sempre ostico per noi dove però potrebbe esserci quel’esame di maturità in più?

E’ un campo difficile e loro devono fare punti. Il Crotone la ritengo una buona squadra allenata oltretutto da un tecnico capace e bravo. Non sarà facile, ma come sempre la squadra si preparerà al meglio e darà il massimo per vincere.”

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEmpoli FC: domani la ripresa
Articolo successivoWeek end azzurro giovani – Risultati gare 3 e 4 novembre
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

31 Commenti

    • Anche quando le cose vanno bene non si smette di spettegolare.. ma poi su cosa ? che il Corsi ha l’Empoli nel cuore si vede lontano un miglio, può aver sbagliato o meno in questi 15 anni ma ora andare a sottolineare queste dichiarazioni proprio…. se di cavolate vuoi parlare allora ti rammento la dichiarazione del Corsi che faceva così:
      ho sempre il poster di Martuscello attaccato con chiaro riferimento al goal che fece ai Violacei in serie A, vincendo 2 a 1 a Firenze.
      Cmq godiamoci il momento che è meglio vaiiiii.

  1. seguito per altro da quest’altro articolo che così recita:
    Le presenze in tribuna d’onore
    Pubblicato il 4 novembre 2012 16:05
    A seguire Fiorentina-Cagliari dalla tribuna d’onore la dirigenza viola prova del presidente Andrea Della Valle. Presente anche il patron dei sardi Massimo Cellino. Da segnalare anche la presenza del presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi, tifoso viola e del diesse della Sampdoria Pasquale Sensibile.

    SI. BARG.

    fonte: http://www.violanews.com

    • un presidente di una squadra di serie B che basa tutto sulla valorizzazione e vendita dei prodotti del settore giovanile secondo te sbaglia a curare i rapporti con una squadra di serie A molto vicina dal punto di vista geografico? Come ho già detto altre volte, questa è la vita reale, non Football Manager…

  2. a me in questa intervista pare che gli sbatta nel viso che l’UNICO motivo per cui giocano bene è che c’hanno Montella! Tocca agli empolesi insegnare a quelli scarponi come si gioca! E poi sempre a cercare qualcosa per criticare, premesso che non volete il bene dell’empoli ma il male, guardate cosa sta facendo la squadra per cui tifiamo noi che l’amiamo! Vi sta smentendo tutti, tutti voi che davate già per spacciata questa squadra! Grande Corsi ( 8 giugno sotto la maratona…sempre nei miei ricordi :’D) e forza magico azzurro!

  3. Pensavo…
    Chissà dove era il Corsi il 30 novembre 1986…
    Io ero allo stadio, al Castellani, quando il gemellaggio con la Fiorentina si ruppe!
    Era l’anno della prima serie A, stagione 1986-87.
    Altri tempi ed altro calcio: noi tifosi azzurri eravamo in curva sud, ma a causa della poca capienza dello stadio, uno spicchio di tale curva era stato concesso anche ai tifosi della fiorentina, poi sparsi comunque in tutto lo stadio.
    Si trattò di un gemellaggio quasi forzato: della serie, non facciamoci male, iniziato con qualche sporadico e controvoglia “viola, viola” degli empolesi che faceva da contrappunto a “empoli, empoli” dei fiorentini…
    Poi durante la partita avvenne l’impensabile, soprattutto per il popolo delle “nane”: al 43° minuto del primo tempo Jhonny Ekstroem di Svezia beffò Landucci con uno dei suoi classici goal in velocità…
    Da allora il clima cambiò: prima i fischi dei tifosi viola, nei nostri confronti, perchè “colpevoli” di essere andati in vantaggio, poi le urla e gli sfottò, infine il lancio di oggetti dai viola nei nostri confronti che, mi capirete, da uno “spicchio” di curva sud all’altro, risultava veramente, ma veramente pericoloso…
    Dopo quella partita, più nessun gemellaggio, ma solo rivalità, ostilità e posizioni distanti.
    Con l’apice degli incidenti allo stadio seguenti alla partita in cui la Fiorentina vinse 3-0 (per intendersi, l’anno di Edmundo) quando i viola smontarono tutti i bagni della curva sud e per calmarli la celere ricorse a ripetuto lancio di lacrimogeni…
    Chissà dove era quel giorno il Corsi del 1987… io so che ero allo Stadio e se mai avessi avuto qualche dubbio, in quella circostanza capì che non sarei mai stato dalla parte delle nane!
    Mi ricordo ancora il titolo della Nazione del giorno dopo:
    «Ekstroem: la mi porti un bacione a Firenze»

    • CORSI VENDUTO, Rispetto di più Lotito che quando glielo chiedono almeno Nega di essere tifoso romanista…CORSI VAI A QUEL PAESE

  4. Ma chissenefrega se il Corsi va a vedere la Fiorentina e rilascia interviste a Violanews…ma si deve per forza fare polemica anche ora che le cose stanno andando meglio. Ricordo a tutti che a quest’ora, senza il Corsi, l’Empoli se la giocherebbe al massimo con Pistoiese, Lucchese e Tuttocuoio in Serie D!!!

  5. Capisco lo spirito…discendiamo dai guelfi e dai ghibellini…il campanilismo lo abbiamo inventato noi! Ma credo che il detto “si cambia tutto, comptesa la moglie, ma non la squdra del cuore” sia vero….ma la domanda e’ cosa ci perde l empoli se il suo presidente tifa viola o eventualmente cosa ci guadagna…per me niente…percui. corsi fai quello che ti pare ma rinnova il contratto a sarri

  6. Io credo che il Corsi vada a vedere la Fiorentina perchè è allenata da un uomo che conosce molto bene come Montella e poi perchè oggettivamente quest’anno la Viola gioca molto bene a pallone.Non vedo cosa ci sia di tanto strano se la domenica il Corsi si faccia trenta chilometri per andare a vedere la Fiorentina.Si vuol fare polemica sul nulla.

  7. Un presidente è libero ti tifare la squadra che vuole ma dato che fra fiorentina e empoli c’è rapporto di odio potrebbe quanto meno evitare di rilasciare dichiarazioni a siti (siti veramente tristi peraltro) specializzati sulla fiorentina..
    Le cose vanno bene? Non ve la rifate con chi critica le dichiarazioni del presidente. Rifatevela con chi le fa, fregandosene di tutto questo, fregandosene dei tifosi, nonostante stia andando tutto bene. Siete patetici voi a difendere sempre chiunque, qualsiasi cosa faccia o dica. Patetici siete. Quando qualcuno fa una caz.Z@ta bisogna criticarlo. Quando uno fauna cosa giusta va elogiato. Funziona così in tutto, figuriamo in uno sport pieno di miliardari che lavorano 3 ore al giorno.

  8. ighli sei veramente personaggio frustrato e disturbante che cerca disperatamente e costantemente di demoralizzato l ambiente e di creare polemica.
    se non sei contento della tua vita e sei un frustrato vai a farti curare, se non c è cura rimane sempre l Ikea.
    non è detto che tu debba sempre rompere le scatole qui

  9. Non metto in dubbio che ognuno può tifare chi gli pare, anche se è il presidente…ma fare queste dichiarazioni dove tutti lo possono vedere e’ un po’ grossa..ed in più dire che la serie A non è come la B, può essere anche vero ma tienitelo per te…
    E’ vero che in 15 anni di presidenza ci ha dato tante soddisfazioni ed è grazie a lui che giochiamo ad alti livelli, però in questo ultimo periodo si sta’ facendo un po’ troppo andare.. Prima che voleva mettere la società in vendita, ora le nane….

  10. Io l’unica cosa che dico è che il tifoso faccia il tifoso e pensi alla squadra per cui tifa…….ma che cavolo ne sapete perchè il presidente è andato a vedere la Fiorentina….magari di nascosto ha avuto qualche colloquio per vendere qualche nostro giocatore,magari per comperarlo qualche giocatore O MAGARI SOLO PER RIVVICINARE I RAPPORTI…pesateci un po’….rivalita’ o non rivalita’ perchè la fiorentina non attinge mai nel serbatoio azzurro…..Montella giocatore piu’ di una volta fu offerto alla Fiorentina su un piatto d’argento e mai fu acquistato(Bini diceva e ribadiva sempre che in coppia con Batistuta avrebbero fatto 30 goals a testa…e poi si è visto che carriera ha fatto Montella)…..se non sbaglio negli anni recenti solo Esposito fu ceduto ai viola poi rapporti sempre freddini……Ora …è vero che non abito ad Empoli da un pezzo,ma qualche anno fa non erano poi tanto pochi gli Empolesi che andavano a veder giocare la Fiorentina nonostante si proclamassero anche tifosi Empolesi….. E POI NON CAPISCO PERCHE’MAGARI UNO COME SAPONARA O HISAY,MAGARI NON POSSA ANDARE A FINIRE A FIRENZE,SOPRATTUTTO GRAZIE AI RAPPORTI TRA IL CORSI E APPUNTO MONTELLA (state tranquilli è un bel rapporto)!Probabilmente al presidente gliene frega il giusto della Fiorentina….vuole solo furbescamente allacciare dei rapporti che per l’Empoli sarebbero molto utili…….poi il tifo è un’altra cosa se guerra fra tifoserie (sportiva naturalmente)devessere.ebbene che continui….io non tifero’ mai per la Fiorentina,ma fra SOCIETA'(INTENDESI DIRIGENZA)se ci sono buoni rapporti è meglio…Guardare quanti affari hanno concluso Inter e Milan!I giudizi purtroppo molto spesso non son dati sul concreto,ma sulle supposizioni…state tranquilli che il presidente si è avvicinato solo perchè Montella sta facendo benissimo e per lui pescare l’anno prossimo nella rosa Empolese sara’ una cosa normale…chissa’ perchè da come sta giocando Saponara quest’anno o la vaga sensazione che a Parma non ci finisce…….vedremo…..

  11. Camporese è certamente un bel prospetto ma con il rientro di Mori e Accardi oltre a Regini che è un centrale “naturale” in questo momento non serve.Secondo me,a gennaio,sfoltita un pò questa rosa che con i rientri di tutti,sarà inutilmente troppo ampia,se si potesse sarebbe una buona cosa trovare un giocatore che aumentasse la qualità,in senso lato,del centrocampo.

  12. Premetto che l’ipocrisia è una brutta roba e quindi per una volta cerchiamo di farne a meno!
    La serie A è piena di Presidenti che fanno il tifo “anche” per altre squadre: Campedelli presidente del Chievo non ha mai nascosto di essere tifosissimo dell’Inter. Della Valle prima di acquistare la Fiorentina era addirittura nel consiglio d’amministrazione neroazzurro….
    La cosa che però scoccia un po’ e l’ennesima occasione persa dal Corsi per cercare di riavvicinare la tifoseria alla società!
    Caro Fabrizio, io non critico il fatto che tu possa tifare per la Viola, ma magari mi aspetterei un po’ più di tatto nei confronti dei tuoi tifosi, che come ben sai non amano i loro “cugini”. Anche perchè poi il sabato a sostenere la tua squadra (quella che ti paga il tuo lauto stipendio), non ci vengono le “nane” ma quei quattro gatti di empolesi ai quali non dimostri grande rispetto! Poi come fai a lamentarti se al Castellani ci sono sempre meno spettatori?
    Questo per dire che a volte la retta via sta nella “via di mezzo”.
    Sei amico di Montella, vuoi tenre buoni rapporti con una società di serie A che in prospettiva potrebbero tornare utili, vuoi andare a vedere la tua squadra del cuore? Tutto giusto e giustificabile, ma magari caro Corsi cerca di fare in modo che nessuno si senta poco rispettato. Come? Semplicemente usando un po’ di diplomazia e un po’ di tatto nelle tue dichiarazioni!
    Io da tifoso Empolese non mi sento svilito dalla tua fede viola, ma da come la ostenti!!!

    • Riguardo alle dichiarazioni sull’Empoli contenute in questo articolo di PE, condivido pienamente la voglia di mantenere i piedi per terra del Corsi. Sono bastate 4 vittorie per ritornare a galla, basta poco per ritornare sott’acqua!
      Su Sarri mi fa piacere di essermi sbagliato, anche se sono veramente curioso di sapere se la svolta tattica che ha riportato l’Empoli a giocare col 4-3-1-2 è tutta merito del Mr (che mi sembrava molto convinto del 4-4-1-1) o magari c’è anche qualcun’altro che andrebbe ringraziato!!!
      Infine sul mercato, concordo sul fatto che la rosa debba essere sfoltita, ma non vorrei che la dirigenza si accontenti di vendere e basta! Non eravamo troppo scarsi prima, non siamo dei fenomeni ora! Secondo me servirebbero almeno un paio di elementi di qualità (soprattutto un centrocampista/regista) in grado di completare e migliorare la rosa attuale!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here