Sono tanti i calciatori che la società azzurra ha mandato in prestito a giocare fuori nell’ultima stagione sportiva, uno di questi, aggregato inizialmente alla prima squadra, ma trovando poco spazio, è stato sicuramente uno di quelli dal miglior rendimento. Parliamo di Manuel Pucciarelli, attaccante, che da gennaio ha vestito la casacca del Gavorrano.

 

Ciao Manuel, come stai?

Sto bene grazie, sono in procinto di partire per qualche giorno di vacanza per poi iniziare a prepararmi alla prossima stagione.”

 

E’ stato un bel finale di campionato li a Gavorrano, peccato perché non sono bastati i tuoi dieci gol per raggiungere il playoff…

Io come sapete sono arrivato a Gavorrano a gennaio, ed ho cercato di dare tutto il massimo per questa squadra, e si, peccato perché potevamo farcela ad agguantare questo traguardo, non programmato dalla società, ma allo nostra portata. Abbiamo steccato un match e li ci siamo poi compromessi. Siamo però soddisfatti di quanto fatto.”

 

Che esperienza è stata quella in Maremma?

Ottima, sotto ogni punto di vista, sia professionale, sia umano. Premesso che io ho affrontato la stagione con grande impegno già dal ritiro con l’Empoli, a Gavorrano ho trovato una situazione congeniale per crescere in tutti sensi. Penso si essere migliorato molto, e se ti devo dire la verità, il mio più grande successo lo trovo sotto l’aspetto della persona più che su quello del calciatore.”

 

Però Manuel anche professionalmente è stata una scommessa vinta?

Mah, questo non spetta a me dirlo, io posso dirti di aver dato il massimo, poi se qualcosa si è visto non puo’ che farmi piacere. Certo per i dieci gol sono contento.”

 

 

A Gavorrano sei andato con la formula della comproprietà, spetta adesso all’Empoli riscattarti. Pensi di essere pronto per rivestirti d’azzurro?

Credo di si, io almeno penso di potermi mettermi a disposizione. Giocare nella prima squadra dell’Empoli è il mio sogno, ho fatto tutta la trafila delle giovanili, ed ho lavorato duro ogni giorno nella speranza di giocare al Castellani. Certe valutazioni, è chiaro, non spettano a me, ma quello che io posso dire è che sono pronto.”

 

Domanda cattiva: non pensi possa essere meglio un altro anno in prestito, magari con un piccolo salto di categoria, ma dove potresti avere più visibilità?

Devo essere sincero? No. Vorrei giocarmi le mie carte nell’Empoli.”

 

Nella squadra grossetana c’era una vera e propria colonia di “empolesi”. Ti posso chiedere chi, secondo te, tra loro potrebbe essere già pronto per l’Empoli?

Guarda senza togliere niente a nessuno, se proprio vuoi un nome ti dico Tognarelli. E’ un gran difensore. Poi permettimi di suggerire il nome di Fioretti, è davvero forte.”

 

Non ci dimentichiamo che tu fino a gennaio sei stato comunque in pianta stabile nella formazione azzurra. Come è stato quel periodo?

Molto fortificante. Allenarsi con gente del calibro di Tavano, Buscè e Stovini, per un giovane, fa tanto. Impari tante cose, anche rubandole con lo sguardo. Non rimpiango niente di quei mesi, anche se poi ho trovato giusta la soluzione del prestito a Gavorrano.”

 

Tu hai vissuto tutti e tre i tecnici che si sono alternati sulla panchina azzurra. Con chi hai avuto maggior feeling?

Non pensare male, ma credimi se ti dico che sono stato bene con tutti e tre e con tuti ho avuto un buon dialogo sempre sentendomi considerato. Pillon, questo lo dicono anche i numeri, è quello con cui ho avuto maggior spazio.”

 

Per chiudere, ti chiedo qualcosa su Renato Buso, tuo tecnico a Gavoranno e tra i papabile per l’eventuale post-Aglietti…

E’ un buon tecnico, uno che si vede che ha voglia e numeri per arrivare. Uno che vive il campo H24 e che sa parlare alla squadra toccando le corde giuste. Penso che sia più che pronto per una panchina importante

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEsclusiva PE | Empoli-Catania in diretta web radio
Articolo successivoFinali Allievi : Partono alla grande i nostri !
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

  1. “ho fatto tutta la trafila delle giovanili, ed ho lavorato duro ogni giorno nella speranza di giocare al Castellani”

    va tenuto uno che parla cosi´…

    • Porca miseria, va tenuto sì!
      Poi, anche perché ha fatto 10 goal in 5 mesi, ma l’aspetto umano è il principale…

      P.S. Anche altri utenti lo hanno rilevato su PE a più riprese e Pucciarelli lo dice nella sua intervista: “Tognarelli è un gran difensore”: ma se era il capitano della primavera in cui giocavano anche Tonelli e Mori, perché l’Empoli ha puntato su questi ultimi due e non su di lui? Lo domando con molta umiltà avendolo visto giocare (e bene) solo nelle finali del campionato primavera con Brescia e Genoa. Magari mi son perso qualcosa…

  2. usualemi,ne vuoi sapere piu’ di chi giudica codesti ragazzi?? si sara’ ritenuto per quel che riguarda tognarelli,che al momento tonelli e mori potessero essere piu’ forti,poi ci si sbaglia,ma le valutazioni si fanno su tutto l’arco della stagione e non su 4 o 5 partite.

    • Ciccio, sai leggere????
      Ho scritto “lo domando con molta umiltà”, che vuoi che ti baci anche il mulo prima di chiedere una cosa che non so?
      Stai calmino Fibbiana

  3. il capitano della primavera che arrivò alle finali era Tonelli …mentre Tognarelli che è più piccolo di un anno di Tonelli e Mori è stato il capitano della primavera nella stagione seguente , nella quale ha subito un brutto infortunio che lo ha tenuto quasi tutta la stagione fuori e credo sia per questo che quest’anno è stato mandato in prestito!!….comunque Pucciarelli è veramente forte , forze è stato un pò sottovalutato in passato , ma credo sia un grande giocatore ,anche meglio di quelli che abbiamo in prima squadra…e poi è un bravissimo ragazzo e anche molto umile, ha tutte le carte in regola per giocare nell’Empoli

    • Grazie mille della cortese e puntuale precisazione.
      Non sapevo dell’infortunio di Tognarelli e me ne dispiaccio.
      Speriamo sia tornato ai suoi livelli perché di difensori bravi c’è tanto bisogno
      😉

  4. penso sia il primo giovane che vede la prima squadra dell’empoli come un sogno ! di solito quando uno è bravino pensa già a squadre più blasonate…. è così che deve parlare un giovane dell’empoli, il punto di arrivo deve essere la prima squadra AZZURRA e non juve milan udinese ecc ecc.. e quando sbagliano dichiarazioni TIRATE D’ORECCHIE.

  5. Pucciarelli subito a Empoli per gioverai le proprie carte. Quest’anno se le sono giocate Tonelli (voto:3), Signorelli (voto:5), Brugman (voto:5-), Mori (voto:5–), Chara (voto:4,5). Non vedo perché lui non possa. E poi uno che parla cosi dimostra, oltre che intelligenza superiore alla media, grande attaccamento alla maglia. In bocca all lupo Manuel. Mi auguro tu diventi una delle future bandiera di questa squadra..

  6. Grande giocatore!! 10 goal seppur fatti in C2 non sono da sottovalutare!!
    Poi il grande attaccamento alla squadra,sognare di arrivare a giocare in 1squadra,cosa che ad Empoli non si vedeva da tempo!!
    BRAVO!! E spero che il prossimo anno ti faccia valere!!

  7. per ighli,brugman 5 ,ma mi pare abbia grandi mezzi tecnici e quando ha giocato ha fatto bene,anche mori primadello infortunio non aveva fatto male,signorelli non so

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here