La settimana prossima, dopo il positivo incontro di giovedi, dovrebbe arrivare la firma di Maurizio Sarri, che si legherà all’Empoli come suo tecnico per le prossime due stagioni.

Uno dei punti, discussi proprio in quell’incontro, con il DS Carli, è stato quello del mantenimento in toto di tutto il suo gruppo di lavoro, lo staff tecnico. Punto questo che ha trovato la porta dell’Empoli già spalancata.

 

Calzona e Martusciello sono più che due normali collaboratori. Già durante la stagione si era espresso in questi termini Sarri che, se con Calzona c’è un rapporto fraterno figlio di anni di lavoro assieme, con Martusciello è sbocciata una simpatia immediata che poi si è tradotta in cieca fiducia professionale. Ma soprattutto Calzona e Martusciello, tra di loro, hanno insataurato un rapporto incredibile, una sinergia unica che ha unificato due teste e due anime che ragionano di calcio e di vita alla stessa maniera.

Se quindi per l’Empoli è impensabile ripartire senza Sarri, per Sarri è impensabile ripartire senza questi due.

 

Ma lo staff è uno famiglia che lavora, suda, piange e gioisce tutta assieme. E quindi, andando al di la dei più stretti collaboratori di campo ecco che su tutta la “rosa” c’è la volontà del tecnico di non effettuare variazioni. Tutte persone, tutti professionisti indispesabili alla causa di quest’Empoli.

Claudio Selmi, Mauro Marchisio, Simone Capaccioli, Fabrizio Calattini e tutto lo staff sanitario sono un must, persone che compongono da anni l’Empoli ma che in questa nuova conduzione sarriana hanno ench’essi trovato nuova linfa diventando ancor più indispensabili.

Per loro quindi, si andrà al rinnovo.

 

Intanto, visto che per alcuni è stato un mistero il fatto di non aver messo la firma durante l’incontro di giovedi, dato che tutto è andato come doveva, il tecnico, intercettato più per un saluto che per altro ha confessato che: “In realtà per nessuno doveva essere il giorno della firma, ma solo un colloquio dopo aver messo qualche giorno di riposo in mezzo dall’ultima gara. Oltreutto il Presidente non ha potuto partecipare attivamente per degli impengni di lavoro.” Poi, alla sua maniera, tra il serio e lo scherzoso, parlando di alcuni calciatori in “pending” calciatori ha aggiunto : “Dovesse arrivare la serie A, ci andrei.”

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedentePrimavera: la Finale è Atalanta – Lazio
Articolo successivoRegini | Si aprono anche porte estere
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. Bè….A PARTE CALZONA….mi pare che Sarri gli ALTRI ce li abbia trovati quando è arrivato…….fa sicuramente piacere che li abbia apprezzati in questo stupendo campionato che è stato disputato da tutti con grande impegno e attaccamento alla maglia……Ripartiamo da Sarri,tenendo conto che se in squadra riusciremo a tenere Ciccio,SuperMac,Moro,HISAJ,Croce,Laurinì,Pratali,Tonelli(e sono 8) e non mene vogliano gli altri,la squadra è gia fatta……basta comprare un trequartista,un centrocampista centrale e un portiere se occorre…….Sicuramente Ferreira rimarra’….quindi in panca qualche giovane di belle speranze come Rugani e magari giovani della primavera + i vari Pucciarelli,Signorelli,Mchelizde,Camillucci,Romeo…..con la speranza di recurare fisicamente Accardi che potrebbe alla fine rimanere senza problemi con noi…..Credo che alla corta o alla lunga anche quest’anno possiamo venire fuori alla grande…..

    • Tornando al portiere……se non sbaglio la squadra comincia dall’1…..quindi bisognera’ vedere se Sarri rinuncera’ tanto facilmente a Bassi….puntando su Pelagotti……Credo che alla fine quando fai un campionato di vertice come quest’anno e sei sulla bocca di tutti paga molto di piu’ di un campionato magari di serie A ma dove rimani in panca…..magari un rinnovo di contratto fatto in maniera adeguata potrebbe accontentare sia la societa’ che Bassi!

  2. mister in serie A ci vai con l’Empoli, se proprio dobbiamo sentire la parola “SERIE A” è questa la frase che ci piace.
    Sempre e solo forza azzurro.

  3. Impossibile trovare difetti in un gruppo di lavoro come quello della ” Sarri’s Jazz band” che, oltre ad aver conseguito un risultato sportivo importante, ha sempre dispensato educazione ,sorrisi, e professionalità a noi tifosi del sussiddiario. Permettetemi un ringraziamento particolare al nostro vero trascinatore, Tutor e “capitano non giocatore”. Martusciello.

    • Allora abbiamo gia il portiere per l’anno prossimo….mi fido ciecamente di te……dimenticavo……un grazie anche da Bassi……finita la bella favola di quest’anno si ricomincia con i discorsi…..se mi permetti….”A bischero”….RIFERITO AI DISCORSI NATURALMENTE…..NON ALLA PERSONA!

  4. Secondo me fare il mercato senza allenatore e come mettersi il preservativo senza sapere chi devi evitare di mettere incinta!
    X ighli non ci capisco niente nei portieri non riesco a vedere la parte predominante se dx o sx figurati se entrò nel merito, so una cosa che sarri e maniaco della fase difensiva e sui vecchi numeri 1-2-3-5-6 ci mette bocca eccome!
    Se sarà lui l allenatore non credo che si privi di bassi, anche perché quando prima di lanciano chiese di reintegrarlo molti (dirigenti) gli dissero che si sarebbe assunto le sue responsabilità! Ricci sarà il terzo portiere

  5. ciao alessio spero che al piu’ presto tu faccia una scheda con tutti i goal degli azzurri 20122013…come sai fare tu con passione e cuore azzurro…ciao a presto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here