ASCOLI (4-3-3): Lanni; Pecorini, Augustyn, Mengoni, Felicioli; Carpani, Bianchi, Giorgi; Orsolini, Perez, Gatto.
A disposizione: Ragni, Jaadi, Gigliotti, Quaranta, Parlati, Manari, Addae, Lazzari,Cinaglia, Hallberg, Jallow, Iotti.
Allenatore: Alfredo Aglietti
LECCE (4-3-3): Gomis; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Lepore, Arrigoni, Mancosu; Pacilli, Caturano, Doumbia.
A disposizione: Chironi, Bleve, Contessa, Vutov, Vinetot, Maimone, Fiordilino, Persano, Morello, Capristo, Monaco.
Allenatore: Di Corcia (Padalino squalificato)
L’Ascoli rischia la figuraccia davanti al proprio pubblico e al Del Duca (in costruzione come si può vedere dalla foto, ndr), va sullo 0-2 con una rete per tempo (il secondo gol lo mette a segno l’ex Empoli Caturano, ex anche dell’Ascoli visto che nel girone d’andata dello scorso campionato era in bianconero, ndr), poi nel giro di quindici minuti torna in parità regalandosi i tempi supplementari.
Ai supplementari colpisce una clamorosa traversa con Jaadi ma ai rigori viene eliminato da un coraggioso Lecce. I giallorossi avevano segnato al 38′ del primo tempo con Lepore, raddoppiando nella ripresa al 12′ con Caturano. Al 29′ una sfortunata autorete di Giosa riapre i giochi, e in pieno recupero al 92′ è Mengoni a costringere le due squadre ai supplementari. Ai rigori finisce 7-6 per il Lecce (fatale l’errore proprio di Mengoni, che spara alto, ndr), dopo che nei cinque tiri regolari avevano fallito Jaadi (tiro alto) e Fiordilino (parato da Lanni).
Subito eliminato dunque l’ex allenatore azzurro Alfredo Aglietti: l’Ascoli potrà pensare solo al campionato, mentre il Lecce dopo aver eliminato al Primo Turno l’Altovicentino si regala una emozionante sfida contro il Genoa allo stadio Marassi per il Terzo Turno di Coppa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here