Sono arrivate le notizie che attendevamo sull’esito della risonanza magnetica effettuata da Claudio Coralli per accertare l’entità del danno muscolare procuratosi nella rifinitura pre-Livorno, e purtroppo le notizie non sono assolutamente confortevoli.

Ahinoi non è uno è stiramento ma bensi uno strappo di circa 4 cm ai flessori della coscia destra.

 

Parlavamo ieri di tegola ma qui siamo di fronte a qualcosa di davvero più grosso e per il calciatore non c’è davvero fortuna visto che si era da poco rimesso da un precedente infortunio muscolare: in quela caso era stiramento ma sempre alla stessa gamba.

 

Lo staff medico azzurro, sappiamo che si guarda sempre con un pizzico di pessimismo scaramantico ai tempi, parla di un recupero attorno ai due mesi tra riposo e riabilitazione. Si dovrebbero però accorciare quasi tranquillamente questi tempi di un paio di settimane, andando intorno quindi alle 6 settimane da adesso.

Un dato che porterebbe Claudio, nelle migliori delle ipotesi, a rivedere il campo da gioco in una gara ufficiale, nella gara interna con il Verona del 19 Novembre.

Sono queste solamente ipotesi, starà anche al fisico del giocatore aumentare o diminuire i sopracitati tempi.

 

Va da se che adesso soprattutto Mchedlidze si dovrà fare trovare pronto, dimostrando anche il valore sempre chiacchierato ma poche volte espresso in serie B con la maglia azzurra.

 

M. dL.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Le interviste post partita di Livorno-Empoli
Articolo successivoVicenza: come previsto Cagni subentra a Baldini
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

19 Commenti

  1. Forza grande Corallone e forza Levan! Ora e’ la tua occasione di dimostrare quel che vali, purtroppo finora non si e’ espresso al meglio ma da tempo continuo ad essere dell’idea che se questo si sveglia sara’ devastante. Per la societa’, come qualche altro tifoso ha suggerito, prendete anche Corradi, ci servirebbe eccome!

  2. Peccato, Coralli ha le caratteristiche per dialogare bene con CiccioTavano… Peccato anche per Ficagna e Coppola, due elementi d’esperienza che in questo momento avrebbero fatto comodissimo…. speriamo non sia nulla di grave!
    Però a questo punto urge una riflessione su tutti questi infortuni: sono tutti problemi muscolari!!!!
    E’ chiaro che c’è qualcosa che non va sotto l’aspetto dell’allenamento atletico. Che sia arrivato il momento di cambiare non solo il tecnico, ma anche i preparatori?

  3. Ma Levan torna per Domenica?

    Per quanto riguarda il discorso “cambio preparatore” io vorrei fare una riflessione, prendendo in esame gli infortuni dell’Empoli:
    1- Coppola= arrivato a campionato iniziato, ha fatto la preparazione altrove.
    2- Ficagna= arrivato a campionato iniziato, ha fatto la preparazione altrove.
    3- Lazzari= giocatore di “cristallo” infortunato continuativamente dalla scorsa stagione.
    4-Levan= altro giocatore di “cristallo” perseguitato dagli infortuni e dalla sfortuna anche nella parentesi palermitana della sua carriera.
    5- Buscè= mi sembra abbia sofferto di un problema per una contusione al piede, però non ricordo e non vorrei sbagliarmi.
    6- Coralli= un infortunio senza se e senza ma.

    Da quello che vedo non mi sembra che si debba dare tutta la colpa ai preparatori, un infortunio come quello di Coralli ci può stare no?!

    • Si fa presto a tirare il sasso e nascondere la mano!
      Come fai a dire “chiedetelo a Sorbello”: certo, come no, magari gli mando un sms…
      Ma via…
      E poi a scrivere “perchè lo so”… e perchè lo sai? Chi sei?
      Vienvia…
      P.s. a proposito, dimenticavo, io conosco alla perfezione il segreto sui misteri di Ustica, di Fatima e del Triangolo delle Bermuda. Chiedete pure a chi volete, chiunque ve lo può confermare
      🙂

      • Rettifico parzialmente il mio post:
        … come si fa a scrivere “chiedetelo ai calciatori”: certo, come no, magari gli mando un sms…

  4. Valutazione sopra corretta.
    Come non erano tutte colpe di Aglietti per i limiti della squadra, per quanto riguarda gli infortuni non sono tutte colpe dei preparatori.

    (su Coralli ho dei dubbi…il giocatore è stato spremuto prima da Camplongo e poi da Aglietti)

    E’ difficile trovare un minimo comune denominatore al quale attribuire una responsabilità importante per gli infortuni.

    Tuttavia anche ieri sera verso il minuto 17 del secondo tempo eravamo completamente finiti senza più benzina.

    Questa preparazione o è stata falsata dall’allenatore atletico uomo di Aglietti oppure “i Selmi” ha sbagliato qualcosa.

    A me non stà bene che la nostra squadra corra solo nei periodi caldi e col freddo renda meno come da “cura Selmi”.
    Anche perchè i punti per salvarsi si fanno d’inverno e non d’estate.

    Se attualmente intendiamo difenderci alla morte e ripartire si deve stare bene fisicamente altrimenti…

    • Le colpe di Aglietti c’erano!!

      Quelle dei preparatori per quanto riguarda gli infortuni, a mio avviso probabilmente no.

      Quelle dei preparatori per la poca “benzina” che i nostri hanno nelle gambe probabilmente sì. c’è da capire chi ha guidato la preparazione, Gio ha detto Sorbello e io ci avrei scommesso che era colpa dell’amico, dell’amico di dash 🙂

      • Apparte che si è detto la stessa cosa.
        Apparte che i mali di Aglietti li ho detti io prima dite. Argomentandoli e in modo obbiettivo.
        .
        Ma poi mi spieghi chi ti ha detto che sono amico di Aglietti?
        .
        Ma in testa cosa hai apparte l’inutile polemica?

  5. Non è ammissibile che succeda questo, potete gentilmente far parlare i signori preparatori che da anni gozzovigliano nel giardino di casa Corsi?

  6. Alla c.a. di PIANETA EMPOLI
    Potete per cortesia intervistare Selmi per avere una sua opinione, non tanto e solo sugli infortuni, che come detto poco sopra da altri utenti, possono anche essere estranei alla preparazione, ma soprattutto sul perchè la squadra (anche questo come rilevato da altro utente) dopo 15 minuti del secondo tempo è già… COTTA COME UNA PERA MARCIA!
    Perchè?
    Chi ha fatto la preparazione?
    Si è cambiato qualcosa rispetto agli anni passati?
    GRAZIE PE!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here