EMPOLI – SALERNITANA  2-0

 

Empoli

Empoli: Bassi, Piccolo, Moro, Pozzi (82′ Sabato), Vannucchi, Angella, Carrus (62′ Vinci), Lodi, Cupi, Corvia (69′ Saudati), Tosto. A disposizione: Dossena, Marzoratti, Musacci, Pasquato. All. Baldini

 

SalernitanaSalernitana: Berni, Kyriazis, Pestrin, Di Napoli, Fatic (79′ Fragiello), Coppola, Cardinale, Peccarisi (33′ Russo), Iunco, Cannarsa (9′ Marchese), Soligo. A disposizione: Pinna, Ledesma, Altobello, Merino. All. Castori

 

Arbitro: Brighi (Galloni – Ferrandini, IV° Uff. Ceccarelli);

 

Marcatori: al 13′ Corvia (E), al 86′ Lodi (E).

 

Ammoniti: al 12′ pt Cardinale (S), al 42′ pt Corvia (E), al 6′ st Vannucchi (E), al 22′ st Pestrin (S), al 26′ st Moro (E), al 27′ st Iunco (S), al 28′ st Saudati (E)

 

Minuti di recupero: pt 1, st 3

 

 

Empoli – Gli azzurri tornano a vincere, e questa è già una buona notizia. Contro la Salernitana arriva la settima vittoria casalinga in quindici partite, il dodicesimo successo in campionato che pesa tantissimo sull’economia del campionato. Sì, perchè l’Empoli balza a quota 44 punti, stacca di tre punti l’Albinoleffe, tornato prepotentemente in corsa Play Off e sconfitto 2-0 a Pisa, e recupera in un colpo solo 3 punti al Brescia (battuto in casa dal Rimini), e 2 punti rispettivamente a Parma e Livorno, frenate dal Treviso e dal Frosinone. Adesso attendiamo il risultato di Sassuolo-Bari, il match clou che si giocherà domani domenica in posticipo serale, ed in diretta tv.

 

Sia chiaro, con questo successo non è cambiato niente, nel senso che l’Empoli vincendo con la Salernitana è rimasto in scia alle prime della classe e adesso le prossime tre gare potrebbero rivitalizzare il campionato degli azzurri. Nel giro di 8 giorni l’Empoli giocherà due volte in casa ed una in trasferta: nell’ordine Parma, Pisa e Sassuolo, due scontri diretti casalinghi che potrebbero risultare decisivi in ogni senso.

 

Corvia e Tosto esultano: l'Empoli è in vantaggioLA PARTITA – L’Empoli è partito bene, anzi benissimo. La squadra azzurra ha preso subito il pallino del gioco, la Salernitana di fronte a così tanta differenza di tasso tecnico è rimasta a guardare. Corvia al 13′ di testa in tuffo, su un cross di Moro da destra, devia alle spalle del portiere campano la palla dell’ 1-0. Pochi minuti dopo Pozzi scatta sul filo del fuorigioco e, a tu per tu con il portiere avversario, fallisce l’occasione del 2-0.

La Salernitana sembra comunque non possedere le armi per impensierire Bassi, e il primo tempo scivola via senza grossi sussulti. L’Empoli controlla e, senza rischiare troppo prova ad affondare.

Diciamo la verità, la partita è soporifera. La ripresa inizia sugli stessi binari del primo tempo, solo che la Salernitana con il passare dei minuti si convince che credendoci di più può far male ed inizia a spingere. Baldini toglie Carrus e, cercando maggior spinta sulla fascia destra, manda in campo Vinci accentrando in mediana Lodi, quindi cambia Corvia con Saudati. Ma, a parte qualche folata di Vinci a destra, i risultati non sono esaltanti anche perchè Saudati e Pozzi poche volte riescono a tenere alta la squadra.Francesco Lodi ha appena calciato la palla del 2-0

Così tra la mezzora e il minuto 41 della ripresa la Salernitana sfiora in almeno tre occasioni il clamoroso gol del pareggio. Al minuto 41 poi la partita viene definitivamente chiusa dagli azzurri. Discesa di Vinci a destra e cross al centro, Lodi raccoglie e spara a botta sicura, Berni respinge ma proprio sui piedi di Lodi che arpiona il pallone e, con tutta la rabbia in corpo, spedisce la palla in fondo al sacco.

 

RINCORSA – Adesso concentrati e compatti si ricarica le pile, in attesa del trittico di gare che ci aspetta da venerdi prossimo, quando al Castellani arriverà il Parma. Uno scontro diretto che deve essere vinto a tutti i costi.

Per l’Empoli c’è solo un risultato utile: la vittoria.

 

G. G.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here