Poco più di un mese alla fine del mercato, che ricordiamo, chiuderà i battenti il 31 agosto.

 

Partiamo col dire che se l’Empoli, che oggi riprende la preparazione dopo aver goduto (tranne Eder) di un giorno di riposo, fosse quello che disputerà la stagione 2009/10, sarebbe una squadra belle che fatta e di alto spessore, da non dover aver invidia di nessuna altra società della prossima serie B.

Anzi, ci sarebbero problemi di abbondanza.

campilongo scruta il futuro azzurroConsidernado che mister Campilongo, ad oggi, sembra esser indirizzato verso un 4-2-4 molto offensivo, si potrebbe ipotizzare una formazione che in porta vedrebbe Bassi, la linea difensiva composta da Vinci, Angella, Kokoszka, Tosto, Moro e Musacci sulla mediana, Lodi ed Eder esterni alti e Pozzi e Saudati a far da terminali offensivi.

Ma quello che farebbe ancor più gongolare è il pensare che subito a disposizione ci sarebbe gente tipo Cupi, Piccolo, Valdifiori, Marianini, Coralli, Vannucchi e Pasquato.

Davvero niente male.

 

Considerando pero’ che se non tutti e 6 ma almeno 3/4 dei big ancora sul mercato molto probabilmente in questa squadra non giocheranno, ecco che si aprono inesorabilmente dei buchi che dovranno essere assolutamente colmati.

 

Quello che pero’ balza immediatamente agli occhi, è che , come detto anche in compagnia di Davide Bassi nel giorno del raduno, il reparto difensivo è pressochè fatto.

Sul mercato c’è Piccolo, che oltretutto potrebbe essere uno dei papabili a rimanere, quindi li davvero c’è da star sereni.

Anche se a voler essere pignoli, un terzino sinistro, non farebbe scomodo del tutto.

A centrocampo potrebbe partire Moro, c’è subito un Valdifiori pronto ed un Marianini che va considerato più titolare che riserva, ma un’altra pedina, che possa dare sicurezza, anche in caso di assenza di uno dei sopracitati, va assolutamente integrata.

Davanti invece ci potrebbe essere una vera e propria rivoluzione.

I titolari sono tutti, mettiamo nel calderone anche Eder, sul mercato, quindi il reparto potrebbe anche essere ridisegnato, certo che le priorità devono essere assolutamente la punta centrale, il vice Pozzi per intenderci, e l’esterno destro, dato che, in assenza di Lodi, i nomi ad oggi che potrebbero ricoprire quel ruolo sono Fabbrini e Mancosu, due giovani di indubbie qualità e speranze, ma non ce ne vogliano, qualcuno più di “peso” potrebbe esser più indicato per la causa azzurra.

I nomi in cima alla lista della spesa sono quelli di Cani, Arma e De Zerbi, ma non è escluso che ci siano delle sorprese, magari senza andare a cercarle fuori da Empoli.

 

M.dL.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here