3
2

 12′ Vinetot; 19′ Djuric; 44′ Stovini; 55′ Djuric; 84′ Mchedlidze

 

 

CROTONE: Concetti; Correia (Viviani); Vinetot; Abruzzese; Mazzotta (Matute); Eramo; Loviso; Galardo; Cutolo; Djuric; De Giorgio (Russotto).

 

EMPOLI: Pelagotti; Marzoratti; Tonelli; Stovini; Gorzegno; Moro; Musacci; Valdifiori (Gotti); Signorelli (Nardini); Laurito (Mchedlidze); Coralli.

 

ARBITRO: Sig. Giacomelli di Trieste

 

AMMONITI: Djurici (C); Valdifiori (E); Tonelli (E); Stovini (E); Marzoratti (E); Musacci (E)

 

L’Empoli esce sconfitto dallo “Scida” di Crotone, un campo storicamente avverso agli azzurri ma dove oggi più che mai ci voleva quella cattiveria che spesso è stata proprio il tallone d’Achille di una squadra che a sprazzi fa vedere di saper giocare un buon calcio ma che palesemente è inferiore agli avversari per verve agonistica. Soprattutto nel secondo tempo, dopo aver segnato un gol prezioso alla fine del primo, doveva essere ingranata la marcia superiore ed invece sono i padroni di casa a rimporre il loro ritmo segnado un gol, quello del 3-1 dove la difesa azzurra, sempre molto attenta, dimostra superficialità. Va dato merito agli azzurri di averci poi provato, sfortunati con il palo di Coralli, ma la reazione vera e propria la si è vista solo dopo il gol di Levan. E questo resta forse l’episodio più prezioso da tenere stretto, il ritorno al gol (è il suo primo in stagione) di uno che dovrà da qui in avanti fare la differenza. Niente è perduto, ne guardando sotto ne guardando sopra, però, e lo si era detto più volte, per il cambio di passo questo incontro era importante, adesso quindi concentriamoci più che mai sul doppio turno casalingo dal quale dobbiamo strappare la salvezza.

 

LIVE MATCH:

1° Tempo

3′ – Punizione calciata da Loviso da posizione decentrata, blocca facile Pelagotti.

7′ – Coralli ci prova dal limite con il destro ma la palla è nettamente alta.

10′ – Empoli avanti con Gorzegno che da sinistra prova a mettere in mezzo per Coralli, ma sul primo pallo esce Concetti e blocca.

11′ – Bravo Stovini ad intercettare un rasoterra di De Giorgio per Djuric che avrebbe potuto battere a rete.

12′ – Primo corner del match è per il Crotone.

12′ – Crotone in vantaggio, dall’angolo battuto da Loviso arriva Vinetot di testa che brucia Tonelli e segna.

13′ – Dai ventimetri ci prova Gorzegno, para Concetti in due tempi.

15′ – Arriva il primo angolo anche per gli azzurri con Abruzzese che anticipa Coralli. Libera però la difesa rossoblù.

18′ – Raddoppio del Crotone con Djuric che fa un erugol, spalle alle porta attaccato da Tonelli si alza la palla ed in rovescia la mette nel sacco. L’autore del gol viene poi ammonito per essersi tolto la maglia nell’esultanza.

20′ – Coralli va giù in area crotonese, fallo netto di Correia ma il Cobra era in fuorigioco, peccato perchè sarebbe stato penalty.

23′ – Tiro sbilenco di Musacci dal limite con palla che esce di almeno tre metri dal palo alla sinistra di Concetti.

27′ – Bravo Pelagotti a dire di no ad un fendente di Cutolo, che indisturbato dal limite a potuto battere a rete.

30′ – Coralli guadagna il secondo angolo per noi con un tiro in girata che sbatte sul corpo di Loviso.

32′ – Cross di Gorzegno per gli avanti azzurri, ma il portiere calabrese esce e blocca.

35′ – Va Galardo al volo dalla distanza, pallone che esce nettamente sul fondo.

36′ – Angolo per il Crotone, Loviso scambia con Galardo che prova il tiro, para facile Pelagotti.

40′ – Musacci si incunea in area, prova a cercare Coralli con un rasoterra, Loviso ben appostato intercetta la palla e la mette in corner. Dall’angolo libera la difesa locale.

44′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL il capitano Stovini va ad incornare una punizione di Musacci dalla sinistra, gol importantissimo.

46′ – Finisce il primo tempo, giusto il vantaggio del Crotone che ha giocato con più cattiveria, ma prezioso il gol nel finale di Stovini.

 

2° Tempo

1′ – Tiro cross di Galardo, Pelagotti con calma guarda il pallone uscire.

4′ – Brutta manata di Eramo su Valdifiori, poteva staci il giallo.

6′ – Pareggiato dal Crotone il conto dei corner, 3-3. Dalla bandierina va Loviso, Pelagotti blocca il tiro.

8′ – Ammonito Valdifiori per un fallo su De Giorgio.

9′ – Brivido per l’Empoli con Cutolo che colpisce da ventimetri la traversa piena.

10′ – Terzo gol per il Crotone, che sul proseguimento dell’azione della traversa va a segnare con Djuric che era solissimo davanti a Pelagotti deviando un passaggio di Loviso. Incredibile come sia saltata la marcatura di Tonelli sull’autore del gol.

14′ – Ancora corner per il Crotone guadagnato dall’ex De Giorgio. Sempre Loviso dalla bandierina, allonanta la nostra difesa.

15′ – Colpo di testa di Djuric da posizione centrale su bel cross di De Giorgio, il tiro per fortuna è debole e Pelagotti puo’ bloccare senza problemi.

16′ – Incredibile palo di Coralli, che sfortuna, non è possibile. Un bel rasoterra a giro di Coralli che batte Concetti ma che prende pieno il palo alla destra del portiere.

17′ – Doppio cambio per Aglietti che richiama Valdifiori e Signorelli per Gotti e Nardini.

22′ – Punizione di Loviso, una sorta di corner corto, palla che esce direttamente sul fondo.

22′ – Aglietti si gioca anche l’ultimo cambio richiamando Laurito per Mchedlidze che finalmente torna a calcare il terreno di giuoco.

24′ – Ammonito Tonelli che stende Eramo. Tonelli era in diffida e salterà il prossimo match.

25′ – Sulla punizione per il fallo di cui sopra, da trentametri va direttamente in porta Loviso: palla altissima.

26′ – Primo cambio per il Crotone con Viviani per Correia.

28′ – Cambia ancora Menichini che richiama De Giorgio per Russotto.

32′ – Si incunea in area azzurra Cutulo che tira, il tiro per fortuna è centrale e Pelagotti blocca.

34′ – Siluro di Gorzegno su punizione da oltre i trenta metri. Palla tesa che esce di poco sul fondo alla destra di Concetti.

35′ – Arriva il quarto angolo per noi, lo batte Gotti, va Coralli di testa ma poi la difesa locale libera.

35′ – Finiti i cambi anche per il Crotone che fa entrare Matute per Mazzotta.

35′ – Ammonito Stovini per proteste.

37′ – Il Crotone torna in vantaggio nel conto dei corner, 5-4. Angolo che comunque non da nessun esito.

39′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ed è Levan che centralmente di testa raccoglie una punizione di Musacci e supera Concetti. Forza azzurri, dai l’assalto finale.

40′ – Giallo adesso per Marzoratti che commette fallo su Djuric.

43′ – Empoli avanti con Coralli che fa sponda per Levan, ma il tocco del Cobra è con il braccio e l’azione sfuma.

44′ – Giallo anche per Musacci che scalcia da tergo Russotto.

45′ – Saranno 5 i minuti di recupero.

50′ – E’ finita con la vittoria del Crotone per 3-2. Ha vinto la squadra che nell’arco del match ci ha creduto di più.

 

Al. Coc.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteIntervista esclusiva PE dopo gara a mister Donati
Articolo successivoGli allievi nazionali a valanga sullo Spezia: 6- 1
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

28 Commenti

  1. Purtroppo la realta’ è questa ogni volta che si potrebbe fare un passo decisivo per agganciarci al treno dei Play off,la squadra si dimostra veramente fragile e senza motivazioni.Quelle motivazioni che si devono avere sempre quando si gioca a qualsiasi gioco.Anche se si pareggiasse serve a poco…..

  2. Non pronunciamo piu’ la parola PLAY-OFF…una partita indecente, unica cosa positiva il primo gol di Mchedlidze

  3. peccato,ma personalmente senza 6 uomini e SOPRATUTTO SENZA EL TOPA FORESTIERI la squadra ha perso molto e di più non si poteva chiedere anche se come al solito facciamo errori difensivi incredibili visto che a mio parere abbiamo sbagliato su tutti e 3 i goal(clamoroso il terzo,ma secondo me anche sul secondo perchè non si puo lasciare quello spazio a un attaccante:BISOGNA ESSERE PIU’ CATTIVI!!! ora ci saranno 2 match e da questi sono sicuro che si capirà se l’empoli puo lottare per i play off e ci sarà bisogno di 2 grandi prove

  4. l’allenatore si era raccomandato di stare attenti
    ai primi venti minuti del crotone…
    o non lo capisce piu’ nessuno oppure questa
    e’ una squadra di molluschi senza attributi..
    ripeto ancora una volta: squadra da meta’ classifica
    senza infamia e senza lode, che poi si arrivi ottavi
    o tredicesimi cambia poco,sara’ una questione
    di qualche punto piu’ o meno..
    INFINE UN APPELLO ALLA SOCIETA’ EMPOLI:
    FATEVI SENTIRE PER IL DISCORSO DEI NAZIONALI E POI
    DAL PROSSIMO ANNO DATE LA RADIOCRONACA AD UN’EMITTENTE
    CHE CI FACCIA ALMENO SENTIRE LA PARTITA DEGLI
    AZZURRI PER INTERO, NON SI PUO’ ASCOLTARE L’EMPOLI
    INSIEME A FORCOLI,TUTTOCUOIO,PALAIA ECC.
    ANTENNA 5 NON TRASMETTE PIU’ UNA TRASMISSIONE
    APPOSTA DEDICATA ALL’EMPOLI, ALLA RADIO NON
    C’E’POSSIBILITA’ DI SENTIRE UNA RADIOCARONACA INTEGRALE,
    MA CHE CE L’AVETE CON TUTTI I TIFOSI AZZURRI?
    RIDATE L’EMPOLI AGLI EMPOLESI O ALMENO A COLORO
    CHE VERAMENTE HANNO L’EMPOLI NEL CUORE E NON
    A QUESTI APPROFITTATORI OCCASIONALI!!!

    • Non ho mai capito perche’ l’emittente televisa cittadina (ANTENNA 5) non faccia piu’una trasmissione dedicata alla squadra della propria citta’(come fanno tutte le emittenti locali)ma si interessi di …tamburello,tiro alla fune,tappini ecc.(con tutto il rispetto per questi sport)

  5. Al di là della partita di oggi io penso che di playoff non si debba più parlare…almeno x quest’ anno bisogna restare coi piedi x terra, basta che la squadra cresca insieme x qualche anno, e che i vari Pelagotti, Signorelli, Saponara, Mori, Tonelli, Forestieri RESTINO A EMPOLI in modo da formare un gruppo solido che tra uno o due anni possa putare di nuovo alla promozione…se il Corsi continua a vendere i giovani ancora immaturi, questi giocatori non faranno mai strada!! Se il Corsi avesse ceduto di Natale dopo il suo primo anno a Empoli, non sarebbe divenuto il giocatore che è ora. Fabbrini è un ottimo giocatore, ma ancora giovane, se se ne va a fine anno all’ Udinese finirà come Angella e di lui non sentiremo più parlare. Mi sono rotto di vedere ogni anno una squadra imbottita di giocatori in prestito che restano un anno e poi vanno via!!
    Facendo come fa ora il presidente non si formerà mai un gruppo solido. Concludo dicendo che De Giorgio doveva restare, e oggi ne ha dato dimostrazione giocando una partita sontuosa. Bravo Pietro, complimenti Corsi!!!

  6. Il livello della serie B è questo…se ci pensate dalla sesta alla 5º ultima ci sono appena 9 punti…questo vuol dire che il campionato è equilibratissimo…diciamo che perdere a Crotone ci può stare…adesso avanti con le 4 partite (Padova Novara Atalanta Livorno) di quale 3 in casa…saranno decisive per il nostro futuro…dovessero uscire 8/10 punti ce la possiamo giocare davvero per questi play off…
    Altrimenti bastano 4/5 punti e per la salvezza è fatta…
    IO CI CREDO!!!

  7. A parte le assenze che poi assenze non sono in quanto a parte Fabbrini che è considerato titolare gli altri piu’o meno stazionano in panchina piu’ che in campo dall’INIZIO,non si capisce perchè una squadra che si trova in una posizione piuttosto tranquilla(sennò non si potrebbe parlare di play off no?)non scenda in campo con quella cattiveria e determinazione che mettono tutti in campo…compresa la Triestina che seppur per me spacciata e andata a recuperare 2 gol al FROSINONE DEL POVERO CAMPILONGO!Nonostante una partita sciagurata siamo riusciti a segnare 2 gol fuori casa,subendo però 3 gol uno piu’assurdo dell’altro.Io per come siamo teneri noi in difesa(le maglie sono davvero troppo larghe….gli altri ti stanno addosso a piu’ non posso)farei si giocare a zona ma mi appiccicherei addosso agli avversari come quando si gioca ad uomo!E c’è da ringraziare Pelagotti se il passivo non è stato piu’ pesante!Pelagotti che forse ha sbagliato sul terzo gol,ma che forse è stato ingannato da Tonelli che ha letteralmente mancato palla sul cross facendo una dormita colossale!Io fossi Aglietti comincerei a incavolarmi non negli spogliatoi,ma un po’ di piu’in campo con qualche bell’urlaccio quando serve!Perchè secondo me la squadra ha bisogno di essere motivata sì,ma quando occorre va strigliata e parecchio!Speriamo almeno che con il gol di oggi il georgiano possa fare un gran finale di campionato!

  8. l’empoli ha venduto i diritto per diecimila euro a radio orso bruno e con buona pace dei tifosi che lo pigliano sempre in tasca ci tocca ascoltare, forcoli, palaia, terricciola e sansovino. non me ne vogliano queste squadre, ma io vorrei sentire solo l’empoli ma dato che è cosi ascolto la rai, che almeno chi commenta le partite ci capisce!!!
    ANTENNA 5 non trasmette niente perchè anche li l’empoli voleva i soldi e allora picche!!!!

  9. Giusto Don Chisciotte… almeno sulla Rai non si ascoltano le partite di campagna… ma che ci capiscano di calcio è da vedere 😉 …visto che continuano a chiamare certi giocatori dell’empoli storpiando i nomi e che anche oggi hanno detto che Stovini è cresciuto calcisticamente nell’empoli… e che micelizze (come lo chiamano loro) è tornato a segnare con la maglia dell’empoli dopo un lungo digiuno… peccato che si sia trattato del primo gol con la maglia azzurra… io ho fatto meglio… passeggiata in centro, pizza e poi propio mentre su empoli iniziava a piovere sono tornato a casa… televideo e pianetaempoli… niente radio… tanto per quello che ci facevano sentire…

  10. per quanto riguarda Antenna5 non sono daccordo: l’empoli fa bene a chiedere i soldi… il problema è che i soldi li vorrebbe Antenna5, che chiede spesso i soldi anche quando non si dovrebbe o non si potrebbe, e questo è un atteggiamento vergognoso per l’unica tv della nostra città nei confronti della squadra… vergognoso in primis per i cittadini… e allora ciucciatevi TROPS… il gioco dei tappini, il gioco dell’oca, la ranocchia saltellante, il tamburello sonante, la ginkana di Avane, la smotata di Cortenuova, e l’attraversamento delle trote tra Limite e Tinaia… ah ah ah ah ah ah ah

  11. RITENGO VERGOGNOSO CHE UNA SQUADRA SI SERIE B NON
    ABBIA NEMMENO UNA TRASMISSIONE A LEI DEDICATA DALLA
    TV DELLA PROPRIA CITTA’…
    MI VIENE IN MENTE LO SPECIALE DI 4 ORE DI ANTENNA 5
    DURANTE EMPOLI-ZURIGO OPPURE LE TRASMISSIONI CHE
    FACEVANO SUBITO DOPO LE PARTITE DELL’EMPOLI CON SERVIZI
    E INTERVISTE..
    MI VIENE IN MENTE LA STAGIONE 95/96 CON IN PANCHINA
    SPALLETTI-PELAGOTTI DURANTE LA QUALE SU ANTENNA 5 NON
    C’ERA NEMMENO UNA TRASMISSIONE SUGLI AZZURRI SALVO POI
    SALIRE SUL CARRO DEI VINCITORI A FINE ANNO CON SPECIALI
    PLAY OFF, FINALE DI COPPA ITALIA ECC….
    CHE VERGOGNA!!!
    IDEM PER LA RADIO!!!
    L’UNICA TRASMISSIONE PER CHI VUOL SENTIRE PARLARE
    DI EMPOLI E’ IL GIOVEDI ALLE 19 SU RADIO LADY 97.7
    LA RADIO DELLA PASSIONE AZZURRA!!!!!

  12. su radio lady niente da dire, passione azzurra… ma una cosa la vorrei dire… visto che viene criticato radiobruno e che i diritti ce li hanno loro per le partite… allora perchè radiolady (dato che decantano di essere la radio della passione azzurra) non fanno uno speciale con interviste dopogara… in quel caso i diritti mica ci sono… o forse anche in questo caso la passione azzurra non è che proprio ci sia…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here