Di Gabriele Guastella

.

allenamento (4)
Marco Giampaolo

La curiosità legata all’Empoli di questa ultima settimana di novembre arriva grazie ad un’approfondimento di “ONEFOOTBALL”, un sito specializzato che segue con accurate statistiche i maggiori campionati di calcio mondiali, ed in particolare quelli europei. Secondo l’analisi condotta dai colleghi l’Empoli è la squadra d’Europa (almeno dei cinque maggiori campionati di calcio europeo, ndr) che subisce più falli di tutti. Nelle prime tredici giornate di Serie A l’Empoli ha subito qualcosa come 272 falli (cioè quasi 21 a partita, il che significa che gli azzurri ogni 4 minuti di gara subiscono un fallo, ndr). E’ il dato numerico che ricorda come l’Empoli, nonostante le illustri partenze della scorsa estate di Hysaj, Valdifiori, Rugani e Vecino (tanto per fare dei nomi, ndr), stia continuando a mantenere una certa intensità di gioco, testimonianza di come le parole del tecnico Marco Giampaolo, “stiamo portando avanti un progetto iniziato da un po’ di tempo” trovino conferma non solo nei risultati e nelle prestazioni, ma anche nelle statistiche…

19 Commenti

  1. bisognerebbe farlo notare a certa stampa e certi tifosi di Firenze che continuano aribadire che abbiamo picchiato come fabbri …ma chissà perche le statistiche e gli ammoniti dicano il contrario …evidentemente hanno visto un’altra partita

  2. Non ero Anonimo ma Gandalf.
    Guastella e PE, ma perchè non postate (si dice così?) questi articoletti a siti naneschi come il labaroviola, che si sono permessi di inviare comunicati a noi?

  3. Ahah vero ed è meglio farsi una risata, vedendo poi le partite del Napoli e Higuain che manda puntualmente a quel paese arbitro e guardalinee senza essere neanche ammonito o rimproverato fa ancora più rabbia. Ma ti posso fare mille esempi: Totti, De Rossi, Balotelli… ma sono campioni chi ha le palle di buttarli fuori?

  4. Le nane ci hanno fatto Viola…si dalle pedate…ed il bello che poi hanno dato la colpa a noi…
    Dico io, esisterà tifoseria meno obiettiva di color signori di città insieme al loro nutrito seguito di contadini rivestiti?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here