Il lavoro che sta svolgendo l’Empoli sui giovani ormai da tantissimi anni, i risultati che ha ottenuto la società azzurra con il tempo, la continuità, i fatti e non le parole e le promesse, iniziano ad essere apprezzati un pò da tutti. In settimana l’ex Ct della nazionale italiana Arrigo Sacchi ha fatto visita alle strutture del Centro Sportivo Monteboro. Sacchi si è intrattenuto con il Responsabile del settore giovanile Andrea Innocenti, confrontandosi poi con lo staff azzurro. Arrigo è l’attuale responsabile organizzativo delle rappresentative nazionali, e da qualche settimana ha iniziato un viaggio che lo porterà a visitare tutte le società professionistiche di serie A e serie B.

 

Sacchi ha fatto i complimenti a tutti per l’ottimo lavoro, la straordinaria organizzazione, e per la struttura di Monteboro, oltre che complimentarsi per i risultati. Ricordiamo che il prossimo 8 febbraio ad Empoli (purtroppo l’unico neo è l’orario di inizio, le ore 15…. bah!!!) sarà giocata una gara amichevole a livello Under 21 tra Italia ed Inghilterra, e nell’Italia “rischiano” di giocare ben 5 azzurri (Mori, Tonelli, Soriano, Fabbrini e Forestieri, ndr).

 

Da qualche giorno è in edicola il n°2 – 2011 del Guerin Sportivo, o del GS come meglio viene definito dopo che da un anno è diventato un mensile. All’interno della rivista, ben diretta da Matteo Marani, un’inchiesta di diverse pagine che parla dei settore giovanili italiani. In pratica però si parla di Empoli e molte fotografie riportano al nostro settore giovanile. Nell’articolo si legge chiaramente che i giovani italiani che vogliono provare a sfondare nel calcio hanno tre strade principali da percorrere, quelle che portano a Torino, Milano ed… Empoli. Beh, se non è una soddisfazione questa…

 

Gabriele Guastella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here