zeman“Rispetto alla mia prima avventura qui spero cambino i risultati. Empoli? Non sono preoccupato ma rispetto la squadra di Sarri. Giocano bene e mi piace molto la loro organizzazione”. A parlare è Zdenek Zeman, allenatore del Cagliari che ha parlato quest’oggi in conferenza stampa del suo ritorno alla guida della squadra rossoblù e non solo. “Corsa sull’Atalanta? Noi dobbiamo pensare a noi e fare risultato su tutti i campi. L’avversario non lo scegliamo noi, giocare con Cesena o Juventus per me è la stessa cosa. Sono tornato qui col mio staff. Novità di formazione? Tutti i tesserati sono a disposizione e possono giocare tutti. Brkic? Ha fatto bene da quando è arrivato”. 

 

Cosa è mancato nella sua prima avventura qui? “Abbiamo giocato un buon calcio, ma sbagliato tanti gol facili. Sono occasioni che bisogna sfruttare, dobbiamo restare sempre concentrati. Non mi aspetto che ogni tiro finisca dentro, ma che si giochi con più responsabilità e non tanto per provare”.Cosa si aspetta da Avelar? “Tante cose, ora sta fisicamente bene e sperò riuscirà ad aiutarci”. Si aspettava di tornare? “No. Non pensavo che il presidente tornasse sui suoi passi”. Al suo Cagliari mancava equilibrio? “All’inizio c’era un buon equilibrio, poi ci sono state alcune partite che hanno peggiorato la nostra media. Si diceva che noi giocavamo troppo alti, ma non è mai accaduto, tanto è vero che sui contropiedi abbiamo preso solo tre gol. Per me bisogna difendere sempre sulla palla”. Può ripetere quanto fatto da Di Francesco un anno fa a Sassuolo? “Io me lo auguro, anche se le partite che abbiamo in calendario non sono molto semplici”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCagliari-Empoli: le probabili formazioni
Articolo successivoTV | Il pregara di mister Sarri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here