Tre gol, una buona sgambata e ancora un po’ di benzina immessa nel serbatoio. Si è chiuso così il test amichevole del Cittadella contro il Venezia, capolista nel girone C di serie D. Un’amichevole voluta per chiudere nel migliore dei modi un2011 dagrande. E che il Cittadella sia diventato grande lo testimoniano gli oltre 700 spettatori che ieri hannogremito la tribuna ovest dello stadio Tombolato. D’accordo, l’ingresso sarà stato gratuito e il periodo sarà di festa, ma vedere così tanta gente per un test di allenamento contro una formazione, seppur blasonata, che milita ben tre categorie più sotto è comunque un segnale di affetto dei tifosi verso la squadra di Claudio Foscarini. Affetto non solo granata, ma anche lagunare, con una decina di simpatizzanti dell’Unione giunti fino a Cittadella con sciarpe e bandiere.

 

E’unprimotempo con un Citta imballato dai tanti carichi di lavoro. Ma,nonostante i ritmi siano bassi, c’è di che sorridere. C’è infatti in campo Totò Di Nardo, al ritorno dopo l’infortunio dei Santi col Gubbio. Il bomber ex Padova regala numeri e assist,come quello al 37’ per Di Roberto. Altre note liete sono il ritorno di Scardina, utilizzato nel ruolo di terzino sinistro, e la buona verve di Busellato e Branzani. Efficace la resistenzadel Venezia di David Sassarini e del suo vice Andrea Caverzan (grande ex granata), che nel primo tempo dimostra di essere squadra vera.

 

Nella ripresa Foscarini cambia volto al suo Citta, inserendo la tecnica di Bellazzini, la potenza di Maah e la grande voglia di emergere del francese Carra.L’esterno transalpino è protagonista di tutti e tre i centri granata. Al 56’ insacca da fuori area con un tiro potente il gol dell’1-0. Mentre al 59’ si procura un rigore (fallo di Maina), che Bellazzini trasforma, mandando in archivio almeno per un momento tutti i guai personali. E il tris? Arriva al 77’ con ancora Carra a donare un pallone delizioso a Maah che a porta quasi vuota chiude i conti. Davvero un bel Citta nella ripresa, con i graditi innesti dei baby Borsato e Rizzon e l’altro ritorno di Magallanes. Con a letto per l’influenza Martinelli, DiCarmine e Baselli,mancano quindi solamente De Vito e Gasparetto per ridare a Foscarini ungruppo completo al 100%.
«Sono soddisfatto – commenta l’allenatore granata – Nel primo tempo abbiamo fattounpo’ di fatica, mentre nella ripresa siamo stati più brillanti ».

fonte: ilmattino di padova

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo…buone notizie dall'infermeria
Articolo successivoKabashi: "Spero nella Juve"
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here