Grazie ai colleghi di “Quartarete” siamo riusciti a contattare il tecnico del Novara, Attilio tesser, prossimo avversario degli azzurri nel turno infrasettimanale di domani sera.

 

Mister buona sera, domani al “Piola” arriva l’Empoli, unica imbattuta del campionato contro il suo Novara capolista. Le premesse per un big match ci sono tutte?

 

Sarà una sfida molto interessante tra due squadre in salute che giocano un buon calcio. Abbiamo grande rispetto dell’Empoli non soltanto per il fatto che arriva forte dell’imbattibilità dall’inizio del campionato, ma perché è una gran bella squadra che gioca bene, che sa difendere e sa ripartire. Ho visto diverse gare ed è difficile trovare falle tattiche, complimenti A. Tesser tecnico del Novaraovviamente che vanno fatti a chi gestisce il gruppo.”

 

Che gara si aspetta mister e quale sarà secondo lei la chiave tattica del match?

 

Mi aspetto un incontro vivo. Noi come sempre facciamo imposteremo il match per provare a vincerlo, non credo che l’Empoli sia squadra che venga a giocarsi lo 0-0, risultato che potrebbe assolutamente uscire, ma sul quale onestamente non ci scommetterei. Sappiamo che non sarà facile fare gol, anche la gara di sabato, dove la vostra squadra ha subito due reti ha dimostrato questo, visto che le due segnature sono state fatte su due episodi non imputabili a defezioni tattiche. Tra l’altro è un peccato che una gara come questa si giochi di martedi sera,  molta gente in più sarebbe potuta accorrere allo stadio. La chiave del match credo che sarà a centrocampo Noi non faremo grosse rivoluzioni tattiche, il modulo sarà quello con cui giochiamo dalla prima anche se stiamo valutando se far rifiatare qualcuno. Fino a domani però nemmeno ai calciatori darò la formazione.”

 

E’ un Novara mister che sta davvero stupendo tutti, dove puo’ arrivare la sua squadra?

 

La ringrazio per i complimenti. La nostra forza sta nel gruppo e nel lavoro quotidiano che tutti fanno in maniera volitiva ed impegnandosi sempre oltre il 100%. Poi alle spalle c’è una solida società che sta davvero facendo molto. Noi, anche se qualcuno non vuole crederci, non guardiamo la classifica, viviamo partita per partita senza porci limiti. Qualcuno ha detto tempo fa che per retrocedere dovremmo svenire, è vero, la salvezza forse adesso la guardiamo con maggior serenità.”

 

Dell’Empoli mister cosa teme ?

 

Noi per filosofia non temiamo nessuno e non vuole essere presunzione questa ci mancherebbe. Come ho detto è una buona squadra con un’ottima organizzazione di gioco. Il collettivo in se è da prendere con le molle, poi ci sono ovviamente alcune individualità molto interessanti come quella di Fabbrini, un predestinato ad una grande carriera.”

 

Al. Coc.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here