Come consuetudine abbiamo fatto raggiungere in esclusiva per PianetaEmpoli, da colleghi del posto, il tecnico della prossima avversaria degli azzurri. Ecco l’intervista rilasciata da Rolando Maran al termine della seduta odierna di lavoro.

 

Mister sabato trasferta insidiosa ad Empoli, contro una squadra che grida vendetta per le ultime sconfitte consecutive:

Partitaccia quella di Empoli, contro una squadra che non solo giocherà con il coltello tra i denti non potendosi permettere un altro passo falso, ma anche perchè la squadra toscana ha dei valori che sono molto alti, ben più della classifica che adesso non è certo delle migliori. Abbiamo preparato la partita molto attentamente cercando soprattutto di curare la parte difensiva, visto che noi siamo molto bravi a subire gol in trasferta.”

 

Un Vicenza che quindi parte per non perdere prima che per vincere?

Non è esatto. Noi andremo con lo spirito di voler vincere la partita, ma ci sono incontri che possono ovviamente avere risvolti particolari. Sono certo che l’Empoli vorrà partire forte e provando a prendere subito in mano il pallino del gioco anche magari a portarsi subito in vantaggio. Soprattutto nella prima parte di incontro i miei dovranno essere attenti ad ogni movimento in campo, poi va de se che quando una squadra deve fare la partita ti lascia degli spazzi, quindi dovremo anche essere bravi a saper sfruttare le nostre ripartenze.”

 

Si incontrano tra l’altro una squadra come l’Empoli che in casa non ha un ruollino di marcia ottimale ed il Vicenza che fuori casa è davvero la brutta copia di quello in casa. Che partita sarà?

Certamente le statistiche di una o dell’altra verranno cambiate allora. Battute a parte credo che la gara potrebbe non essere spettacolare, ambedue le formazioni cercheranno la sostanza e non se le andranno a dire dietro. Noi vorremmo tornare a casa con la quota 30 raggiunta, un obbiettivo che in molti questa estate ritenevano non alla nostra portata.”

 

La sua squadra come sta dal punto di vista fisico?

I ragazzi stanno bene, sono tornati riposati da questo seppur breve periodo di vacanza e stiamo recuperando quei due o tre che avevano finito l’anno un po’ malconci. Fondamentalmente ci mancano soltanto Paro e Minieri, abbiamo Abbruscato che viene da un affaticamento muscolare ma non siamo in ansia per lui. A livello tattico abbiamo provato in questo periodo alcune soluzioni nuove che potrebbe essere adottate anche a breve ma per adesso il 3-5-2 è l’assetto che mi da maggiori garanzie.”

 

Una battuta sull’Empoli?

Come ho detto prima, è una squadra ben organizzata che vale una classifica migliore di quella che leggiamo ad oggi. Hanno giocatori fortissimi per la categoria e con il rientro di Stovini hanno un pacchetto arretrato di prim’ordine. Aglietti sta lavorando bene e sicuramente è un allenatore che nel futuro sentiremo spesso nominare. Non mi nascondo nel dire che temiamo la partita, affrontare una formazione come quella dell’Empoli dopo cinque K.O. consecutivi è un grande handicap.”

 

Da Vicenza per PianetaEmpoli.it

Sacha Zerlottin

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe curiosità del prossimo match
Articolo successivoL'arbitro di Empoli-Vicenza
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here