In preparazione all’incontro di campionato di sabato prossimo a Modena contro il Sassuolo, la squadra azzurra ha disputato questo pomeriggio un test amichevole contro la compagine del Montelupo.

 

Il risultato ha visto vincenti gli azzurri che hanno superato i cugini amaranto per 14-1. Le reti nostrane hanno porta la firma di: Coralli(3), Forestieri(3), Mchedlidze(2), Laurito, Saponara, Fabbrini, Soriano, Moro e Lazzari.Mercuri per i montelupini. 

Gli occhi, più che al risultato finale erano però puntati su quello che sarebbe stato il modulo proposto dal tecnico Aglietti che ha fatto giocare due squadre diverse con due assetti diversi per tempo. E’ nella seconda frazione però che si è provata la presumibile formazione titolare, che manco a dirlo si è schierata con il 4-3-3 ma con la novità, anticipata già ieri, di Lazzari come cursore destro; ottima oltretutto la sua performance. Per il resto la formazione ha ricalcato quella delle ultime uscite con il ritorno di Soriano a centrocampo sulla sinistra, con relativo scivolamento tra le riserve di Musacci. Potremmo definire però novità, o non regolarità anche l’impiego di Marzoratti al fianco di Stovini. Da segnalare, sempre per cio’ che concerne quello visto nella seconda metà di gara, un cambio tra Valdifiori e Brugman, con l’uruguayano che ha fatto vedere cose molto interessanti, facendo abbassare i due esterni d’attacco con un modulo che a quel punto era più un 4-2-3-1.

Sempre Brugman era subentrato anche nella prima frazione, cambiando il volto di una squadra partita con un 4-2-4 che aveva fatto storcere il naso ai più, dove si era addirittura visto un Nardini terzino (poco convincente). Buona invece la prova di Coralli, schierato tra le probabili riserve, il Cobra ha fatto vedere di star bene e si vorrà giocare le sue carte per spodestare Levan attuale candidato numero 1 per essere il terminale offensivo dal primo minuto.

 

Mister Aglietti si dice soddisfatto di come si è mossa la squadra, anche se per il momento non si sbilancia sulla formazione che sarà titolare a Modena. “ Questi test servono soprattutto per valutare alcuni movimenti al meglio avendo di fronte un avversario, che seppur di caratura inferiore, puo’ magari simulare maggiormente l’imprevedibilità degli avversarsi. Avevo alcuni dubbi che la seduta mi ha tolto, ma è presto per stilare l’undici che affronterà il Sassuolo, ci sono ancora due giorni di lavoro che sfrutteremo al meglio sperando anche che alcuni elementi migliorino ancora la loro forma, penso soprattutto a Coralli e Lazzari.”

 

Per domani è prevista una seduta di lavoro nel pomeriggio.

 

To. Che.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCon Alessandro Marinai…
Articolo successivoNuove da Sassuolo…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. Se devo dire la mia io per una volta farei giocare Levan e Coralli INSIEME ALL’ATTACCO,con LAZZARI(o Soriano),MORO VALDIFIORI a centrocampo,CON FORESTIERI DIETRO LE 2 PUNTE….insomma un bel 4-4-2 con 2 punte di peso davanti……vorrei vedere per una volta quest’anno due punte che giochino una vicina all’altro….vediamo se una volta il mister mi accontenta!

    • Quello che dici mi sembra un 4-3-1-2 non un 4-4-2. Lazzari a centrocampo non ce lo vedo bene, meglio Soriano. Il modulo che dici è stato provato a Crotone, non è che sia andata molto bene.. Penso che non conti molto il modulo ma la grinta messa in campo. 4-3-1-2 o 4-3-2-1 non cambia molto, se giochiamo con la grinta di Bergamo siamo forti in entrambi casi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here