Ultimo allenamento, prima della rifinitura di domani, in vista della lunga e difficile trasferta di Palermo.

 

levanLa squadra ha lavorato nel pomeriggio, in un’unica sessione di lavoro, sul campo attiguo a quello dello stadio “Castellani”, continuando la programmazione del lavoro studiato per giocarsela al meglio contro i rosanero.

Come abbiamo avuto modo già di dire, al di la dello scontato assetto tattico, che sarà il 4-3-1-2, la squadra non muterà una virgola in quello che è il suo atteggiamento. Giocare al “Barbera” contro il Palermo non vuol dire snaturarsi e soprattutto non vuol dire andare la per accontentarsi di un punto, mettendosi dietro a difendere. Difesa alta, pressing asfissiante, ripartenze  veloci e verticalizzazioni, oltre ai tanti schemi da palla inattiva. Cosi come aveva detto, mister Sarri vuole una squadra vive che, semmai dovesse soccombere al Palermo, sarà solo perchè saranno stati più forti nel chiuderci dentro il nostro recinto.

Ed anche la seduta di oggi, nella parte finale, quella delle partitelle a tema, ha fatto vedere quanto scritto sopra.

 

Non ci saranno sorprese dal punto di vista della formazione, il tecnico azzurro ha le idee chiare e c’è giù una precisa gerarchia. Conferme dunque per tutti gli effettivi che hanno iniziato la gara di Latina.

L’unica incertezza è rappresentata, anche qui come già detto ieri, da chi andrà a giocare da terzino sinistro visto lo spostamento di Hysaj a destra causa la squalifica di Laurini. Mario Rui ad oggi sembrerebbe avere le credenziali migliori ma l’esperienza di Accardi potrebbe in qualche modo farsi sentire, per quanto crediamo che alla fine sarà il portoghese a giocare dall’inizio. Esce dal ballottaggio Barba oggi provato praticamente sempre da centrale.

Dovremmo considerare un dubbio anche quello di Levan, che sta davvero bene e sente particolarmente la gara di sabato, ma come detto, ci sono delle gerarchie e per adesso Tavano e Maccarone rappresentano il duo titolare d’attacco.

 

Al di la pero’ di questo i problemi per mister Sarri sono di abbondanza visto che anche a Palermo qualcuno, anzi più di qualcuno, si dovrà sacrificare andando in tribuna anche se dal prossimo match si potranno portare due elementi in più. Questo perchè la squadra è tutta a disposizione, tranne il già citato Laurini e Pratali che però ad oggi non puo’ essere ancora considerato un effettivo.

 

La squadra tornerà in campo domani mattina intorno alle 09:30 per svolgere la rifinitura. Il programma poi prevede la conferenza stampa di mister Sarri e la partenza verso Palermo che vivrà di una prima fase in treno da Firenze a Roma dove ci sarà il trasferimento aereo verso la Sicilia.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteLega Pro | Ufficiale, accordo raggiunto tra Lega e AIC
Articolo successivoLa "corazzata" Palermo e la scommessa Gattuso
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here