Secondo giorno di lavoro per la truppa di Sarri che si sta preparando per accogliere ( si giocherà lunedi 3/2 in posticipo) la corazzata rosanero del Palermo.

 

IMG_2402Quest’oggi in programma una doppia seduta di lavoro, e come sempre accade in questa occasione, si è dedicata la mattinata alla parte prettamente fisica lasciando poi al pomeriggio quella tattica.

Si continua un lavoro alla ricerca della miglior condizione atletica, condizione che la pausa invernale, con poi i carichi messi alla ripresa, ha sicuramente un po’ imballato anche se la squadra ogni giorno sta sempre meglio da questo punto di vista.

Per il resto solite prove tattiche con i reparti a fare dei lavori specifici per poi, nella partitella in famiglia, andare a mettere in pratica alcune cose anche in funzione di come dovrebbe muoversi l’avversario.

Ci ripetiamo nel dire che il modulo di partenza non si tocca ma che anche le scelte sui singoli difficilmente differiranno dalle ultime viste a Latina.

 

Di sicuro rientrerà Tonelli in mezzo alla difesa, mentre Mario Rui spera sempre di poter convincere mister Sarri scalzando il compagno Hysaj. Sotto osservazione il neo arrivato, Eramo, anche se la sensazione ad oggi è che a centrocampo si andrà a specchio rispetto a Latina. Dietro le punte, anche questa storia vecchia, il ballottaggio tra Pucciarelli (in odore di rinnovo fino al 2016) e Verdi.

Moro deve recuperare una settimana per via della febbre che gli ha interrotto il lavoro di recupero ed anche oggi si è quindi immerso nella preparazione personale in palestra: sarà ovviamente indiponibile per il big match con il Palermo.

Per il resto la squadra, con il solo Castiglia a parte ma solo in via precauzionale, è tutta a disposizione di mister Sarri. Annoveriamo tra i presenti anche Samuele Romeo che forse oggi ha consumato l’ultima seduta azzurra.

 

Per domani è programmata una sola seduta che inizierà intorno alle 15:00

 

Stefano Scarpetti

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | Martinelli è un calciatore azzurro, domani la firma.
Articolo successivoPRIMAVERA TIM CUP – Le Semifinali
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. Allora…..credo che ormai lo sappia anche un sordo o un cieco che non abito piu’ ad Empoli dalla bellezza di 30 anni e che pur abbonato da 22 anni(avro’ perso al massimo 3-4 partite)non ho certo la possibilita’ di recarmi a vedere nessun allenamento che la squadra svolge durante la settimana……..Siccome presumo che qualche utente magari ne abbia la possibilita’ e visto è considerato che si parla sempre di schemi e adattabilita’ dei giocatori nei diversi ruoli o di chi pare in vantaggio su un altro per giocare titolare dal primo minuto……potete voi che andate a vedere gli allenamenti dirmi perché è Signorelli sempre il prescelto per sostituire Moro?Anche per voi si mette in mostra piu’ di altri?Perchè se gli allenamenti dicono questo è inutile poi stare tanto “bofonchiare” il fatto che poi sia lui a partire titolare….Vedendo le sue prestazioni MOLTO altalenanti e i suoi picchi di gioco mai eccellenti ne dubito molto…..Devo dedurre allora che Sarri lo preferisce in campo perché lo ritiene il piu’ in forma ,ma anche che dietro ci siano giocatori meno bravi di lui……Se c’è qualcuno che puo’ delucidarmi…..lo ascolto!

    • Io Daniele qualche allenamento l’ho visto. Sinceramente non ho mai capito da cosa il Mister deduce chi mandare in campo in un eventuale ballottaggio. Escludendo la parte atletica dove corrono, scattano, saltano ecc… e lì non credo che si possa dedurre nulla, poi il Mister li divide in 2 squadre e gli fa provare schemi e situazioni. Decide sempre lui in pratica chi mettere nei vari ruoli. Da profano ti dico che non si capisce un granchè da questo tipo di allenamenti. Una cosa è vera, ricerca molto schemi da provare e riprovare fino alla noia. Sulla forma ti posso dire con tranquillità che quando Maccarone era l’ombra di se stesso lo era anche in allenamento ma poi il sabato era titolare. Non so perché Signorelli oda di così tanta fiducia, ma non ce lo chiediamo solo noi, anche tutti quelli che sono al campo a vedere gli allenamenti.

    • Secondo me prima di giocare titolare Eramo dovrà fare almeno un paio di subentri dalla panchina. Speriamo che ciò non succeda troppo tardi.
      Ma Moro “tecnicamente” è a posto, giusto? E’ solo questione di tempo? Gli basteranno due settimane per avere almeno un tempo nelle gambe, oppure deve “rifare” ancora il muscolo?

  2. Signorelli gioca perchè sà a memoria tutti i movimenti da fare a centrocampo: Via, diamogli l’ultimissima chance lunedi sera. Poi basta, però.

  3. E’ innegabile che il nostro allenatore abbia dei meriti, ma l’integralismo che sta mostrando sulla gestione della formazione, dei cambi, del modulo, dell’adattamento di volta in volta alle situazioni che si creano durante una partita non ci sta permettendo di fare quel piccolo salto che ci permetterebbe di diventare veramente grandi.

    Gli “schemi” sono l’oppio degli allenatori, che credono di vincere perché applicano sul campo le proprie teorie del gioco del calcio, per vincere invece ci vogliono i giocatori buoni, quelli che sanno giocare a calcio con i piedi e la testa e noi ne abbiamo diversi.

  4. Coetaneo, ti prego: Aspettiamo lunedi alle 23 per eventuali critiche al mister, ai giocatori o alla società. E’ il momento, questo, di rimanere tutti uniti. Di scendere TUTTI metaforicamente in campo per battere il Palermo e riprenderci la vetta.

    • Io lunedì farò il tifo come sempre, che si vinca si pareggi o si perda, e comunque rimarrò sempre della mia opinione visto che è da settembre che dico queste cose

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here